Utensili da cucina: attenzione alla contaminazione

utensili da cucina
Commenti: 0 - Stampa

Organizzarsi con gli utensili da cucina per evitare la contaminazione dei cibi?

Come evitare la contaminazione degli utensili da cucina? Come organizzarsi al meglio per evitare che il glutine possa venire a contatto con le altre pietanze? Nonostante i numerosi progressi fatti dagli anni Novanta ad oggi, ancora adesso è presente parecchia confusione sulla celiachia.

In particolare, una delle domande che crea sempre molti dibattiti, è la seguente: gli utensili da cucina devono essere tenuti separati oppure i celiaci possono utilizzare le stesse che usano gli altri, a condizione che quest’ultime siano pulite in modo scrupoloso? Continua a leggere e scopriamo le basi della sicurezza alimentare in cucina!

Celiachia e utensili da cucina: facciamo chiarezza sui reali rischi di contaminazione!

Gli utensili da cucina devono essere tenuti separati in cucina? La risposta è sì e no: alcuni utensili, come i cucchiai di legno, a causa del rischio maggiore di contaminazione incrociata devono essere tenuti separati gli uni dagli altri. Per i celiaci anche una piccola parte di glutine può scatenare sintomi come problemi intestinali, crampi allo stomaco e, nei casi più gravi, anche patologie dell’apparato digerente che possono diventare croniche.

pulizia

Nel caso delle spugne per la pulizia dei piani di lavoro e delle pentole, non è necessario adottare alcun tipo di precauzione, in quanto tutti i detersivi, inclusi quelli meno aggressivi, rimuovono il glutine.

Le stoviglie e le posate in metallo invece, essendo realizzate in un materiale non poroso, possono essere usate sia dai celiaci sia da chi non è non ha problemi di glutine e non è necessario tenerle separate le une dalle altre.

Tuttavia è fondamentale adottare una serie di accorgimenti. Innanzitutto, dopo ogni singolo uso, è importante lavarle bene con acqua calda e sapone, di modo da rimuovere ogni traccia di glutine.

In secondo luogo, per preparare i pasti gluten free e quelli contenenti glutine è possibile usare le stesse pentole e gli stessi cucchiai di metallo, ma per eliminare il rischio di contaminazione incrociata, i cibi senza glutine devono essere preparati prima di quelli con glutine. Sembra una banalità, ma anche una piccola linea di schiuma lasciata dalla pasta con glutine subito dopo la fine della cottura, se viene a contatto con l’acqua della pasta gluten free, non solo la contamina, ma è sufficiente per scatenare una reazione non piacevole in un celiaco.

posate

Quali sono le precauzioni da adottare quando si cucina per un celiaco?

Quando si cucina per un celiaco, oltre a questo, è importante pulire bene le superfici e i piani di lavoro, meglio ancora se con acqua calda e sapone, utilizzare olio per friggere e una friggitrice a parte se si cucinano dei piatti fritti senza glutine e usare coltelli e cucchiai diversi per la marmellata e per il burro, questo per evitare che le briciole di pane entrino in contatto con questi alimenti.

Sempre parlando di pane, attenzione anche agli assi utilizzati per tagliarlo: per evitare contaminazioni, è necessario che il pane gluten free sia affettato su un tagliere tenuto separato.

Un’altra precauzione importante, che spesso viene sottovalutata, è quella di utilizzare due tostapani separati o, se ciò non dovesse essere possibile per ragioni di spazio, tenere il tostapane gluten free in un sacchetto a parte. Sempre parlando di pane, attenzione anche agli assi utilizzati per tagliarlo: per evitare contaminazioni, è necessario che il pane gluten free sia affettato su un tagliere tenuto separato da quello utilizzato per il pane con il glutine.

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE


Nota per l’intolleranza al nichel

Note per chi deve seguire una dieta a Basso contenuto di nichel. Da leggere attentamente! Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel e fare attenzione a tutto quello che ci circomda. Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


02-05-2021
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti