bg header
logo_print

Tagliatelle con melanzane perline e ricotta: piatto sano

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

tgliatelle con melanzane perline
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 00 ore 15 min
cottura
Cottura: 00 ore 30 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
4.7/5 (3 Recensioni)

Le tagliatelle all’aglio orsino rappresentano una variazione affascinante e saporita della pasta tradizionale. L’aglio orsino, un bulbo selvatico con un aroma distinto e un sapore di aglio meno pungente, è l’ingrediente segreto che conferisce a questa pasta un carattere unico.

In questo articolo, esploreremo come le tagliatelle all’aglio orsino possono essere utilizzate per creare un piatto delizioso e salutare, in particolare quando abbinato a melanzane perline e ricotta. Scoprirete come incorporare l’aglio orsino nell’impasto delle tagliatelle e come questa pasta speciale può diventare la base di un primo piatto eccezionale.

A questo link trovate la ricetta della ricetta base delle tagliatelle

Ricetta tagliatelle con melanzane perline

Preparazione tagliatelle con melanzane perline

Tritate la cipolla e rosolatela con poco olio, poi aggiungete le melanzane precedentemente lavate, sbucciate e tagliate a tocchetti. Portate a cottura aggiungendo alla bisogna un po’ d’acqua.

Intanto cuocete le tagliatelle in acqua leggermente salata e, una volta pronte scolatele e fatele saltare in padella con le melanzane. Aggiungete i pomodori secchi tagliati a tocchetti, poi impiattate aggiungendo origano fresco e ricotta fresca grattugiata.

Ingredienti tagliatelle con melanzane perline

  • 250 gr. di tagliatelle all’aglio orsino
  • 250 gr. di melanzane perline
  • 150 g.r di pomodori secchi sott’olio
  • 1 cipolla rossa di tropea
  • qualche rametto di origano fresco
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q. b. di sale

Le tagliatelle all’aglio orsino: un tipo di pasta particolare

Le tagliatelle con melanzane perline e ricotta sono un piatto che mette in risalto le tagliatelle all’aglio orsino in tutta la loro gloria. Questo primo piatto è una combinazione di sapori e consistenze che si uniscono in modo armonioso per creare un pasto sano e delizioso.

L’elemento chiave di questa ricetta sono le tagliatelle all’aglio orsino. Per realizzarle, è necessario introdurre l’aglio orsino finemente tritato, quasi polverizzato, direttamente nell’impasto della pasta. In questo modo, il gusto intenso e naturale dell’aglio orsino sirà perfettamente con la farina, dando vita a tagliatelle uniche nel loro genere. È importante notare che è possibile utilizzare anche tagliatelle all’aglio orsino già disponibili sul mercato, che conservano tutto il sapore caratteristico dell’aglio selvatico.

Le melanzane perline aggiungono un tocco di dolcezza e consistenza alla preparazione. Tagliate a pezzetti e rosolate in padella, le melanzane perline diventano morbide e gustose, contribuendo a creare un sugo ricco e invitante.

Per completare il piatto, la ricotta viene aggiunta per dare cremosità ed equilibrare i sapori. Questo formaggio fresco si sposa perfettamente con la pasta all’aglio orsino, creando una combinazione irresistibile.

Le tagliatelle con melanzane perline e ricotta sono un esempio perfetto di come un piatto possa essere al contempo sano e gustoso, grazie all’uso di ingredienti di alta qualità. Questa ricetta celebra l’aglio orsino in tutta la sua bellezza e dimostra come un singolo ingrediente può trasformare un semplice piatto di pasta in un’esperienza culinaria straordinaria.

I pregi delle melanzane perline

L’altro ingrediente importante di queste tagliatelle all’aglio orsino è la melanzana perlina, una varietà molto interessante delle comuni melanzane. Essa si caratterizza per la forma, che ricorda quella di una zucchina, e per le dimensioni, che sono piuttosto contenute (una melanzana perlina pesa in media 40 grammi). Il colore, poi, è più chiaro, mentre la buccia è piuttosto sottile. La melanzana perlina è una delle varietà più adatte alla preparazione di salse e, in generale, di primi piatti.

tagliatelle con melanzane perline

Sono indicate nella preparazione di sughi per alcuni motivi: in primo luogo proprio per la buccia sottile che riduce i sentori amari, in secondo luogo perché la polpa è più leggera e digeribile; dunque in linea teorica non è nemmeno necessario porre la melanzana sotto sale per eliminare il liquido di vegetazione. Proprio per questo, la melanzana perlina è stata scelta per le nostre tagliatelle all’aglio orsino.

Le particolarità della cipolla rossa di Tropea

La cipolla rossa di Tropea è una delle meraviglie che offre il territorio calabrese. E’ una varietà di cipolla molto particolare che spicca per gusto, proprietà nutrizionali e versatilità. E’ abbastanza dolce e poco pungente, a tal punto da essere utilizzata per valorizzare le insalate. Tuttavia, è perfetta anche per la realizzazione di salse e per fungere da condimento per i primi piatti. Ed è proprio come condimento che è stata utilizzata nella nostra ricetta.

La cipolla rossa di Tropea ha ottime proprietà nutritive, oltre ad essere poco calorica (26 calorie ogni 100 grammi) esercita una funzione antisclerotica, presenta concentrazioni elevate di ferro e vitamine ed abbassa i livelli di colesterolo. Soprattutto, la cipolla rossa di Tropea è un formidabile antiossidante, persino migliore dei pomodori (antiossidanti per eccellenza).

Un focus sull’aglio orsino

L’aglio orsino, noto anche come “aglio selvatico” o “aglio delle scille”, è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Liliaceae. È diffusa in molte regioni dell’Europa, in particolare nelle aree temperate e umide. Questa pianta è apprezzata per il suo caratteristico sapore e aroma di aglio e viene spesso utilizzata in cucina come erba aromatica.

Ecco alcune informazioni sull’aglio orsino:

  • Aspetto: L’aglio orsino cresce da un bulbo sotterraneo, simile all’aglio coltivato, ma ha foglie più lunghe e sottili. Le foglie sono di colore verde scuro, strette e lunghe, e hanno una forma simile a quelle del giglio selvatico.
  • Aroma e sapore: Le foglie dell’aglio orsino hanno un aroma intenso di aglio e un sapore simile, ma meno pungente rispetto all’aglio comune. Sono particolarmente apprezzati per aggiungere un tocco di aglio fresco ai piatti senza l’aggressività dell’aglio tradizionale.
  • Utilizzo in cucina: Le foglie di aglio orsino possono essere utilizzate in molte ricette, come insalate, zuppe, salse, pesti e condimenti. Sono spesso aggiunte a piatti a base di pesce, pasta o carne per dare un tocco di freschezza e sapore di aglio. Si possono anche usare come guarnizione.
  • Raccolta: L’aglio orsino è solitamente raccolto in primavera quando le foglie sono giovani e tenere. Le foglie possono essere raccolte manualmente, ma è importante farlo in modo sostenibile per non danneggiare la pianta.
  • Curiosità: L’aglio orsino è noto per essere una pianta selvatica e può essere trovato in aree boschive o umide. È considerata un’erba selvatica commestibile e ha guadagnato popolarità tra gli chef e gli amanti della cucina che apprezzano ingredienti freschi e aromatici.

In sintesi, l’aglio orsino è una pianta erbacea con foglie dal sapore e aroma di aglio, spesso utilizzata in cucina per aggiungere un tocco di freschezza e sapore agli piatti. È un ingrediente popolare nella cucina europea e ha un posto speciale nella cucina tradizionale.

Ricette con melanzane ne abbiamo? Certo che si!

4.7/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Ravioli con sugo di pesce

Ravioli con sugo di pesce, un primo piatto...

Come preparare il sugo di pesce Il pezzo forte di questo primo piatto di pasta a base di ravioli è il sugo di pesce. Potremmo considerarlo come una sorta di ragù “ittico”, specie se si guarda...

Riso Jasmine con tofu

Riso Jasmine con tofu, un bel primo orientale...

Cosa sapere sui germogli di fagioli mungo Prima di parlare della ricetta del riso Jasmine facciamo un bella panoramica degli ingredienti in gioco, o almeno di quelli che meritano una menzione...

muas

Il muas, l’ottimo budino salato della tradizione altoatesina

Quale farina utilizzare? Si fa presto a dire farina di mais, in realtà le varianti sono davvero numerose e adeguate a una specifica classe di ricette. Per il muas, ossia questo delizioso budino...