Monoporzione morbida al teff: un dessert leggero

Monoporzione morbida al teff

Il segreto della monoporzione morbida al teff

La particolarità della monoporzione morbida al teff è, appunto, la presenza del teff. Con questo termine si intende un poco diffuso cereale originario del corno d’Africa. Poco diffuso sì, ma meritevole di apprezzamento. E’ infatti un cereale dalle eccellenti capacità nutritive, dal gusto aromatico ma comunque adatto a tutti i palati e dall’impatto estetico singolare. I chicchi di questo cereale, infatti, si caratterizzano per un caleidoscopio di colori, i quali virano lungo le tonalità del rosso e del marrone.

Il teff contiene un’eccellente quantità di fibre, vitamine e proteine. Ovviamente, contiene molti carboidrati. Per fortuna, è del tutto privo di glutine e grazie a questa preziosa composizione, la monoporzione morbida al teff può essere tranquillamente consumata da chi soffre di celiachia o da chiunque soffra di patologie legate al cattivo assorbimento del glutine.

La particolarità del malto di riso

Parte del sapore dolce è garantito dallo zucchero bruno di canna, che garantisce anche squisite note di caramello. L’altra parte, però, è fornita dal malto di riso. Si tratta di un dolcificante naturale ancora poco diffuso in Italia ma che merita di essere impiegato largamente. Dolcifica molto bene, si caratterizza per un ridotto apporto calorico, reca svariati benefici per l’organismo. Per esempio, contribuisce a lenire i problemi intestinali, come gonfiore, meteorismo ed irritabilità.

Monoporzione morbida al teff

Il malto di riso, poi, si caratterizza per il bassissimo indice glicemico. Non è un dettaglio da poco: gli alimenti con un indice basso, infatti, non provocano il cortocircuito insulinico responsabile degli attacchi di fame che seguono, a distanza di qualche ora, il consumo di determinati cibi. Anche in virtù di ciò, si pone come sostanza dolcificante adatta alle diete dimagranti.

Perché il ribes

Uno dei protagonisti della ricetta della monoporzione morbida al teff è rappresentato dal ribes, che qui si trova in forma candita. Non è una scelta casuale, o che possa essere sostituita, magari a cuore leggero, da un qualsiasi frutto di bosco. Infatti, il ribes si sposa bene ai sapori offerti da questa ricetta e, soprattutto, si presta al processo di candidatura.

Esso prevede l’impiego di una discreta quantità di zucchero. Inoltre, la presenza del ribes consente di creare un candito dal gusto eccellente, ma capace di non esagerare in quanto a dolcezza. Il ribes, infatti, è un frutto sì dolce, ma anche caratterizzato da una nota persistente di asprezza, che comunque non risulta mai fastidioso. Certamente, il ribes candito si sposa bene con le caratteristiche di questa monoporzione formata da svariati elementi “dolci”.

Ecco la ricetta della monoporzione morbida al teff con mousse di cioccolato al latte

Ingredienti per 4/6 persone:

Per il pan di spagna:

  • 200 gr di uova intere
  • 80 gr di zucchero bruno di canna
  • 40 gr di malto di riso
  • 60 gr di amido di riso
  • 60 gr di farina di teff integrale

Per la mousse:

  • 250 gr di latte
  • 350 gr di cioccolato al latte
  • 500 gr di panna semimontata
  • 5 gr di colla di pesce

Per il ribes candito:

  • 100 gr di ribes freschi
  • 200 gr di zucchero di canna bianco
  • 100 gr d acqua

Preparazione:

Per preparare il pan di spagna seguite la ricetta tradizionale: montate albumi e zucchero, aggiungete gli altri ingredienti gradualmente e continuate a sbattere fino a quando il composto non avrà acquisito una texture fluida ma densa, infornate a 180 gradi per 15-20 minuti. Per preparare la mousse, fate bollire il latte e versatelo sul cioccolato tritato, fate raffreddare fino a 25-30 gradi e aggiungete prima la panna semimontata e infine la gelatina ammollata e sciolta (in acqua fresca).

Per candire il ribes fate bollire acqua e zucchero, spegnete il fuoco e lasciate il ribes in infusione per 24 ore. Concluso il procedimento, montate il dolce: tagliate due strati di pan di spagna di 10 cm di diametro, farcitelo con la mousse e i ribes canditi, decorate con scaglie di cioccolato e ciuffi di panna montata. Infine, spolverizzate delicatamente un po’ di sumacco.


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.


02-09-2020
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti