Hot dog con pancetta, un’esplosione di gusto

Hot dog con pancetta
Commenti: 0 - Stampa

Perché l’hot dog con pancetta è così buono?

L’hot dog è uno dei panini da fast food e street food più amati e consumati in assoluto. Tuttavia, ne esistono molte varianti, e concede molto spazio alla fantasia per chi ne vuole creare nuove combinazioni di sapori. Un esempio è proprio questo hot dog con pancetta, che come suggerisce il nome sostituisce il classico wurstel alla pancetta nostrana. Oggi quindi vi presento una pietanza di origine americana, ma leggermente rivisitata per garantire un gusto diverso ed un’accessibilità maggiore per chi ha problemi di intolleranze alimentari.

Tra l’altro, per questo hot dog con pancetta ho pensato a una farcitura ricca di verdure, che aggiungono gusto e qualche principio nutritivo in più che non guasta mai. In generale, siamo di fronte a un panino gustoso, ma nemmeno troppo grasso e abbastanza salutare per la media della sua categoria. Ovviamente, in pieno stile hot dog, la ricetta è semplicissima e si realizza in pochi minuti, quindi non comporta alcuna difficoltà sia nel reperire gli ingredienti che nel realizzare la ricetta stessa.

Il segreto del nostro hot dog con pancetta

Il vero segreto di questo hot dog non consiste però nella presenza della pancetta, e nemmeno nelle verdure, bensì in un altro ingrediente: il cheddar a fette di Bayernland. Il cheddar è un formaggio di origine anglosassone, molto consumato nel Regno Unito e negli Stati Uniti. Proprio per la sua origine anglosassone, spesso viene snobbato e considerato erroneamente di bassa qualità. Si tratta, invece, di un formaggio nobile, che eccelle sia in termini gustativi che nutrizionali.

Hot dog con pancetta

ll cheddar a fette Bayernland, in particolare, è davvero buono, sufficientemente leggero e salutare. E’ realizzato con la migliore materia prima e secondo metodiche naturali nel pieno rispetto dell’ambiente e della salubrità del prodotto stesso. Questo prodotto nello specifico contiene lattosio, quindi non potrebbe essere consumato da chi soffre di intolleranze. Tuttavia, la linea Bayernland contiene molti prodotti analoghi privi di lattosio, dunque avete solo l’imbarazzo della scelta. Tra l’altro, la rimozione del lattosio avviene attraverso un procedimento naturale: il latte viene sottoposto all’enzima lattasi, in modo che il lattosio possa scindersi in glucosio e galattosio. Una reazione, questa, che avviene normalmente nell’intestino di chi non è affetto da alcun tipo di intolleranza.

Le proprietà nutritive delle verdure nella nostra ricetta

Uno dei punti di forza di questo hot dog con pancetta, e che lo differenzia rispetto ai classici hot dog, è un’abbondantissima presenza di verdure. Una presenza che conferisce colore, gusto e alcune importanti sostanze nutritive. Nello specifico, la ricetta prevede la cipolla, il pomodoro, i peperoni, i cetriolini e i crauti. I peperoni in particolare offrono tantissima vitamina C, una sostanza che come molti sanno supporta il sistema immunitario e possiede consistenti poteri antiossidanti in grado di prevenire forme tumorali.

Anche il pomodoro si caratterizza per la concentrazione di antiossidanti, sostanze che contribuiscono alla prevenzione dai tumori e rallentano l’invecchiamento cellulare. In generale, tutte le verdure impiegate per questo hot dog spiccano per l’apporto di vitamine e sali minerali. Cipolle comprese, che in genere vengono sottovalutate e considerate, a torto, solo come un ingrediente “da soffritto”.  Insomma, questo hot dog con pancetta è una variante più salutare dell’hot dog classico che ci farà gustare meglio questo piatto senza eccessivi sensi di colpa.

Ecco la ricetta dell’hot dog con pancetta:

Ingredienti:

  • 1 panino per hot dog Nutrifree;
  • 2 fette di pancetta;
  • 3 fette di formaggio cheddar a fette Bayerland;
  • 30 gr. di crauti;
  • 1/2 pomodoro;
  • 20 gr. di peperoni;
  • 2 cetriolini;
  • 2 fette di cipolla;
  • q. b. di salsa senape.

Preparazione:

Per la preparazione dell’hot dog con pancetta iniziate tagliando il pane in due. Poi fate rosolare la pancetta in una padella antiaderente senza aggiungere ulteriori grassi. Lavate con accuratezza le verdure, poi affettate i pomodori e riduce la cipolla ad anelli sottili. I peperoni, invece, tagliateli a fette e arrostiteli leggermente. Per finire tagliate i cetriolini a rondelle e stufate i crauti. Adesso non rimane che farcire il panino inserendo tra le fette di pane il formaggio cheddar, due fette di pancetta, le verdure che avete preparato e i crauti stufati. Guarnite il tutto con la salsa di senape. Servite e buon appetito!

1/5 (1 Recensione)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

kebab

Il kebab, una versione casalinga

Come preparare il kebab in casa La ricetta di oggi può essere considerata come una specie di panino kebab fatto in casa a base di carne. Molti storceranno il naso di fronte a questa espressione,...

Tacos con speck e funghi

Tacos con speck e funghi, un fast food...

Tacos con speck e funghi, non solo tradizione messicana I tacos con speck e funghi rappresentano l’unione tra la tradizione messicana e quella italiana. I tacos sono una preparazione simbolo della...

samosa

I samosa, un gradevole esempio di rosticceria indiana

I samosa, la cucina indiana che non ti aspetti I samosa sono degli antipasti tipici della cucina indiana, assimilabili ai nostri pezzi di rosticceria. Sono esponenti di un volto poco conosciuto...

Falafel con lupini

Falafel con lupini, un delizioso spuntino vegetariano

Falafel con lupini, a metà strada tra la cucina araba e mediterranea I falafel con lupini sono uno spuntino vegetariano, molto leggero e nutrienti. Si tratta, di base, di polpettine realizzate con...

Panino con lampredotto

Panino con lampredotto, uno snack di altri tempi

Panino con lampredotto, un fast-food in versione popolare Il panino con lampredotto è un magnifico esemplare di street food (cibo di strada). E' un cibo “rustico”, con secoli di storia alle...

Tacos vegetariani

Tacos vegetariani, variante per chi non ama la...

Tacos vegetariani, una lista di ingredienti perfetta Il concetto stesso di tacos vegetariani potrebbe far storcere il naso a molti, soprattutto agli amanti della cucina messicana. D’altronde, i...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


27-06-2020
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti