Almande Baileys senza glutine e senza lattosio

Almande Baileys
Commenti: 0 - Stampa

Almande Baileys, l’ultimo nato tra gli Irish Cream

L’ultimo nato del marchio britannico, famoso per il suo liquore alla crema di whisky, si chiama Almande Baileys vegan senza glutine e senza lattosio. Dopo il suo debutto negli States, è arrivato anche in Italia per la gioia di vegani e persone intolleranti a qualsiasi alimento contenente lattosio e glutine. Semaforo verde anche per loro, inoltre l’Almande mantiene intatta l’inconfondibile dolcezza targata Bailey e rispetta la salute. Il popolare liquore originale Irish Cream diventa vegano e la famiglia di spirit Baileys si allarga grazie a questa nuova specialità a gradazione alcolica del 13%. Il classico gusto a base di crema di latte e whisky irlandese viene sapientemente sostituito da una crema di latte di mandorla, arricchita con oli ed essenze di mandorle tritate, zucchero di canna, acqua depurata e un tocco di vaniglia.

La crema di latte vaccino è stata completamente bandita insieme a qualsiasi altro prodotto animale. Bailey con il suo Almande ha voluto dimostrare che vegano non significa dover rinunciare ad uno spirit dolce e goloso. Gli ingredienti free-from di Almande riescono ad esaltare la golosità di Baileys. Potete gustare Almande Baileys freddo (con ghiaccio) per rallegrare ogni momento da passare con i tuoi amici.  Almande è pronto per competere con i migliori cocktail freschi protagonisti dell’estate. La temperatura ideale per gustare al meglio Almande è di 4/6 °C. Consumato freddo sprigiona tutte le sue note di gusto ma risulta perfetto anche miscelato in cocktail freschi e golosi come il Camomille e il Coconut.

Le proprietà benefiche delle mandorle

Le mandorle, utilizzate nel Almande Baileys, sono semi oleosi ricchi di vitamine, minerali e grassi buoni (monoinsaturi e polinsaturi per il 50%).  Questi semi oleosi, con un alto contenuto di fibre (12%), sono una preziosa fonte di vitamina E e sali minerali (in particolare magnesio, ferro e calcio ma anche potassio, rame, zinco, fosforo, manganese). Hanno un elevato potere calorico (100 gr apportano 600 kcal), perciò vanno consumate con moderazione.  Contengono vitamina E, vitamina A, vitamine del gruppo B (B1, B2, B3, B5 e B6), beta carotene e luteina (presente anche nei fagiolini).

Almande Baileys

Le mandorle contribuiscono a mantenere in salute cuore, le arterie e le ossa, inoltre contrastano l’anemia grazie all’elevata quantità di ferro e migliorano la sensibilità verso l’insulina per chi soffre di diabete di tipo 2. Un’altra caratteristica interessante è la capacità di abbassare il livello di colesterolo cattivo nel sangue e di essere degli ottimi antiossidanti, e quindi rallentare i processi di invecchiamento cellulare. Per concludere, rafforzano le difese immunitarie, sono fonte di energia e facilitano la mobilità intestinale grazie alle fibre.

Le due versioni di Almande Bayleis

Da quando Almande è stato lanciato sul mercato statunitense, l’azienda britannica Diageo, responsabile della produzione del Baileys, è stata letteralmente sommersa dalle richieste anche negli altri mercati. Ciò dimostra quanto l’iniziativa vegan sia stata apprezzata e come la domanda si evolva (in termini di salute e rispetto degli animali). Almande Baileys è molto apprezzato tanto in America quanto in Europa, soprattutto da chi non può o non vuole scegliere il latte nella sua dieta. La novità vegana è stata presentata nel 2016 e messa in vendita negli States a marzo 2017. E’ sbarcata nel Regno Unito a settembre 2017 mentre, in Italia, è stata immessa sul mercato durante le feste natalizie del 2017.

Nella prima versione 2016, il Baileys Almande conteneva miele e cera d’api. Nella seconda versione, questi due ingredienti sono stati tolti, quindi risulta vegano al 100%. Per Almande è stato creato un nuovo metodo di imbottigliamento, infatti la classica bottiglia di colore scuro è stata sostituita da una bottiglia di colore bianco. Uno dei digital bartender più popolari sui social network (in particolare Instagram), Gabriele Stillitani, ha suggerito tre cocktail di sua invenzione con Almande Baileys. Potete prepararli tranquillamente a casa. Ecco qui di seguito le ricette!

Ecco la ricetta del Baileys Almande Shake:

Ingredienti:

  • 45 ml. di Baileys Almande,
  • 15 ml.di caffè espresso,
  • 3 more fresche,
  • 15 ml. di zucchero liquido.

Preparazione:

Schiacciate le more in un tumbler, usando un pestello. Unite l’Almond Bayles, il caffè espresso e lo zucchero liquido. A questo punto aggiungete il ghiaccio, mescolate con lo spoon e decorate con del cioccolato a piacere (magari a scaglie).

Ecco la ricetta del Baileys Almande Pina Colada Twist:

Ingredienti:

  • 30 ml. di Baileys Almande,
  • 30 ml. di Captain Morgan Spiced Rum,
  • 1/4 di fetta di ananas fresco,
  • 90 ml. di succo d’ananas,
  • 2 cucchiaini di yogurt al cocco senza lattosio,
  • una spolverata di cannella.

Preparazione:

Versate tutti gli ingredienti nello shaker, unite il ghiaccio, shakerate e filtrate con il colino. Versate il cocktail nel Mug Baileys Almande, poi decorate con una fetta di ananas e la cannella.

Ecco la ricetta del Baileys Almande Passion:

Ingredienti:

  • 25 ml. di Baileys Almande,
  • 20 ml. di sciroppo di vaniglia,
  • 25 ml. di Ketel One Vodka,
  • 2 cucchiaini di purea di passionfruit,
  • q. b. di alkekengi.

Preparazione:

Versate tutti gli ingredienti nello shaker, aggiungete il ghiaccio, shakerate e filtrate con il colino. Versate la bevanda in una coppa e decorate con l’alkekengi.

5/5 (444 Recensioni)

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Acqua aromatizzata con lime e melissa

Acqua aromatizzata con lime e melissa, molto rilassante

Acqua aromatizzata con lime e melissa, una bevanda salutare L’acqua aromatizzata con lime e melissa è una bevanda che coniuga leggerezza, gusto e attenzione per la salute. E’ una ricetta molto...

verbena

La verbena, una pianta officinale dalle mille proprietà

Le principali caratteristiche della verbena La verbena è una pianta perenne appartenente alla categoria delle verbenacee, che si trova spesso allo stato selvatico ed ha dimensioni contenute (in...

Tisana alla verbena

Tisana alla verbena, una bevanda salutare e depurativa

Tisana alla verbena, altro che camomilla La tisana alla verbena è un’ottima bevanda facile da preparare, che offre molto in termini organolettici e nutrizionali. E’ una bevanda rilassante, come...

Bevanda alla melissa

Bevanda alla melissa, un cocktail analcolico per tutti

Bevanda analcolica alla melissa, una tisana simile ad un cocktail La bevanda alla melissa analcolica è un cocktail molto semplice da realizzare e in grado di regalare molto in termini di gusto e di...

sciroppo di melissa

Sciroppo di melissa, una preparazione multiuso

A cosa serve lo sciroppo di melissa? Sotto certi punti di vista lo sciroppo di melissa è come il classico sciroppo. I suoi usi, infatti, non si differenziano molto dagli altri sciroppi alla frutta,...

Succo di zucca e mela

Succo di zucca e mela, una combinazione perfetta

Succo di zucca e mela, un concentrato di gusto e nutrienti Il succo di zucca e mela è un bevanda dalle mille proprietà. E’ gustosa, leggera, nutriente e bella da vedere (il ché non guasta). Si...

30-05-2020
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti