bg header

Verrina di pan di spagna all’agave e mesquite: profumata

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Verrina di pan di spagna all agave

Verrina di pan di spagna all’agave e mesquite: un dolce per tutti

La verrina di pan di spagna all’agave e mesquite non solo è un dolce molto gustoso, ma può essere consumato anche da chi soffre di celiachia. Infatti, il pan di spagna non viene realizzato con la farina di grano tenero, che contiene glutine. Per ciò che concerne la tequila, la sua presenza potrebbe “spaventare” chi non è abituato a consumare alcolici. Tuttavia, le quantità qui utilizzate sono quasi irrisorie, e comunque trattate in modo da valorizzare il sapore e privarlo della consueta asprezza.

Infine, la verrina di pan di spagna all’agave può essere considerato un dolce “per tutti” semplicemente perché è piuttosto semplice da realizzare. Gli ingredienti sono facilmente reperibili e la realizzazione del dolce è molto intuitiva.

Lo sciroppo di agave

Lo sciroppo di agave è un dolcificante naturale. E’ ricavato dall’omonima pianta, la quale a prima vista (ma anche dal punto di vista organolettico) può essere paragonata al cactus. Come già in tanti sanno, è originaria del sud America.

Verrina di pan di spagna all'agave

Lo sciroppo di agave sostituisce egregiamente lo zucchero. Anzi, ha un potere dolcificante superiore, se si paragonano pari quantità delle due sostanze. Ciò permette di utilizzare solo una piccola parte di sciroppo alla volta, limitando l’apporto calorico. Lo sciroppo di agave si caratterizza anche per un basso indice glicemico, il quale favorisce la gestione delle diete dimagranti (in quanto regola l’appetito in maniera efficace e senza effetti collaterali).

La farina di mesquite

Tra i sapori particolari che questa verrina di pan di spagna all’agave rievoca rientra il mesquite. Il pan di spagna, infatti, è ricavato alla farina di mesquite, la quale sostituisce la farina di grano tenero. Una scelta giustificata da esigenze organolettiche, prima ancora che dalla volontà di rendere il dolce “accessibile” anche ai celiaci. Anche perché i sostituti tradizionali delle farine di grano in genere lasciano a desiderare. L’approccio in questo caso è diverso, e prevede l’uso di un ingrediente naturalmente senza glutine, la farina di mesquite appunto.

Essa è ottenuta dalla macinazione dei baccelli del mesquite, che è una pianta di origine messicana. Il gusto è sì particolare, ma molto buono e adatto a soddisfare tutti i palati. Ciò che colpisce, però, è la componente nutrizionale. La farina di mesquite, infatti, contiene una quantità significativa di proteine (17%) di gran lunga superiore a quella delle farine tradizionali. Inoltre, vanta un indice glicemico estremamente basso.

Ecco la ricetta della verrina di pan di spagna all’agave

Ingredienti per 4 persone:

Per il pan di spagna:

  • 200 gr di uova intere
  • 80 gr di zucchero bruno di canna
  • 40 gr di sciroppo di agave
  • 50 gr di farina di mesquite
  • 50 gr di amido di riso

Per la mousse:

  • 250 gr di mascarpone
  • 250 gr di panna
  • 50 gr di sciroppo di agave
  • 3 lime grattugiati

Per la gelatina leggi qua

Preparazione:

Per il pan di spagna seguite la ricetta classica: montate con una frusta a velocità media gli albumi e lo zucchero, aggiungete con gradualità gli altri ingredienti, continuate a mescolare fino a quando non avrete ricavato un composto omogeneo e denso; infine infornate a 180 gradi per 20 minuti. Per la mousse mescolate con vigore mascarpone e sciroppo di agave, aggiungete un po’ per volta la panna liquida fino a ricavare un composto privo di grumi, infine inserite con delicatezza la buccia di lime grattugiato.

Preparate  la gelatina di tequila.Per montare il dolce ritagliate 8 dischi di pan di spagna dal diametro simile a quello dei bicchieri da servizio (capacità 100 ml). Adagiate un disco in un bicchiere, aggiungete uno strato di mousse, poi un altro disco e un’altro strato di mousse. Decorate con della gelatina alla tequila. Ripetere il procedimento con gli altri bicchieri e conservate nel frigo a temperatura tra 4 e 8 gradi.

5/5 (48 Recensioni)
Riproduzione riservata
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Rotolini di piadina con nutella e banana

Rotolini di piadina con nutella e banana, ottimi...

Le numerose varianti dei rotolini di piadina ripieni La nutella è tra gli ingredienti protagonisti di questi rotolini di piadina. E’ una soluzione facile per ottenere un ripieno gustoso e...

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...

logo_print