Farina di Mesquite , grande quantità di fibre solubili

farina di mesquite
Commenti: 6 - Stampa

Farina di Mesquite , grande quantità di fibre solubili. Le mie numerose sperimentazioni culinarie hanno dei risvolti assai diversi, a volte creo piatti un po’ strani, altre volte, per fortuna più spesso, realizzo dei piatti “alternativi” che riescono a fondere con armonia gusto e salute.

Un po’, certo, è merito mio (modestamente) ma tanto è dovuto ai prodotti eccezionali che ho il piacere di provare, come in questo caso, dove, per la prima volta, ho utilizzato la farina di Mesquite.

Scommetto che in pochi hanno sentito parlare di questa farina o della pianta dalla quale è ricavata, in effetti, è davvero un prodotto di nicchia. È conosciuta molto nel veganismo, e ancora di più oltreoceano, negli Stati Uniti e in Messico, dove ha origine la pianta.

L’albero del Prosopis glandulosa (il suo nome scientifico), cresce, infatti, in un’area desertica molto ristretta tra gli Stati Uniti meridionali e il Messico settentrionale. Pensate che qui, in due piccoli villaggi messicani, è stato istituito un Presidio Slow Food USA per tutelarla.

Una farina sconosciuta da noi

Non c’è da stupirsi, proprio come avviene per i nostri presidi, volti a tutelare e promuovere prodotti tipici del territorio che fanno parte della sua storia, il mesquite è stato per secoli, non solo la fonte principale di nutrimento per gli indigeni americani, ma anche un riparo, materiale per la costruzione di armi e la base per ottenere medicinali.

Tutto questo è finito con la modernità, con l’introduzione dello zucchero raffinato e della farina di grano. Proprio l’introduzione di questi alimenti e dei suoi derivati ha reso le popolazioni indigene più soggette ad alcune malattie come diabete e obesità.

Malattie evitate per secoli grazie al mesquite. Alcuni studi medici, infatti, dimostrano che, nonostante la sua dolcezza, il mesquite, così come la farina che se ne ricava (fatta dalla macinazione dei baccelli) “è estremamente efficace nel controllo dei livelli di zucchero nel sangue” nelle persone con diabete.

La farina di mesquite è da tutta scoprire!

Altro grande pregio di questa farina, è la grande quantità di fibre solubili contenute che permettono il lento assorbimento dei nutrienti.

La fibra permette di digerire e assorbire gli alimenti lentamente, in un periodo di quattro- sei ore, piuttosto che in una o due ore, questo, di conseguenza, provoca un appiattimento della curva glicemica.

I dolcissimi baccelli di mesquite sono, poi, una buona fonte di calcio, manganese, ferro e zinco. In più, contengono una cospicua quantità di proteine, superiore alle farine tradizionali.

Veniamo, ora, alla loro caratteristica forse a noi più utile, stiamo parlando di un legume, in quanto tale, come forse avrete già intuito, questo implica la mancanza di glutine.

Quindi, la farina di mesquite è un’altra ottima possibile alternativa per chi soffre di intolleranza al glutine. Come, abbiamo visto, oltre a un profilo nutrizionale eccellente, ha un sapore straordinario dolce, con note di melassa, cannella e caramello.

Per ora sono stati fatti esperimenti che sono usciti davvero buoni e appena il risultato sarà ottimo vi ragguaglio

 

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

6 commenti su “Farina di Mesquite , grande quantità di fibre solubili

  • Mer 23 Set 2015 | Erica Di Paolo ha detto:

    Grande Tiziana, mi piacerebbe provarla!! ^_^

    • Mer 23 Set 2015 | Tiziana Colombo ha detto:

      Ciao Erica…se la provi non riesci piu a farne a meno e ti chiedi dove è stata fino ad ora!

      • Gio 24 Set 2015 | Erica Di Paolo ha detto:

        Ma la acquisti online o sai se in zona la rivende qualcuno?

        • Gio 24 Set 2015 | Tiziana Colombo ha detto:

          Erica solitamente la compro on line. Non ho ancora avuto la fortuna di reperirla nei nostri negozi!!!

  • Gio 13 Ott 2016 | Laura Failla ha detto:

    Buongiorno Tiziana,

    volevo sapere se poi ha condiviso l’esperimento fatto con la mesquite :) sto cercando indicazioni per poterla usare nei dolci o nei biscotti!!!! Grazie milleeeeee :-)

    • Ven 14 Ott 2016 | Tiziana ha detto:

      Laura non ricordo. Ma verifico e la pubblico a breve

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Farina di cicerchia

Farina di cicerchia, un ingrediente da rivalutare

Cos’è la farina di cicerchia e quali sono le sue caratteristiche La farina di cicerchia è un ingrediente poco impiegato nella cucina italiana. Il motivo è semplice in quanto ad essere poco...

Mais Rostrato Rosso

Mais Rostrato Rosso di Rovetta, una varietà pregiata

Le origini del mais Rostrato Rosso di Rovetta In questo spazio vorrei parlare del mais Rostrato Rosso di Rovetta, un prodotto tipico della nostra terra e che solo ora, dopo più di un secolo dalla...

farine in casa

Silenzio si macina: come e perché farsi le...

Preparare le farine in casa è sempre una buona idea! Forse non avevate mai pensato di preparare le farine in casa, anche perché al supermercato le troviamo tutte (o quasi) già pronte. Tuttavia,...

farina di mais blu

Farina di mais blu: un benessere psico-fisico  

Scopri perché dovresti mangiare la farina di mais blu La farina di mais blu è un prodotto davvero speciale, non convenzionale, che il mercato ha messo a disposizione a tutti noi consumatori...

Tortino di polenta bianca con tonno e zucchine

Farina di mais bianco, proprietà e utilizzi in...

Le imperdibili proprietà nutrizionali della farina di mais bianco Farina di mais bianco, proprietà e utilizzi in cucina. Il mais bianco è una vera panacea per chi ama la cucina fai da te sana e...

gofio

Gofio, anche senza glutine: ne avete sentito parlare?

Il gofio senza glutine, un alimento tutto da scoprire Il gofio senza glutine, che per l’esattezza si chiama “Gofio Canario”, è un alimento che la Commissione Europea ha incluso nel suo...

13-04-2015
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti