Marmellata di mandarini, un’ idea regalo per Natale

Marmellata di mandarini

Un’ottima idea regalo per Natale

La marmellata di mandarini fatta in casa, aromatizzata con datteri e zenzero, è una delle belle idee regalo cui stiamo lavorando per questo Natale. Cosa c’è di meglio di un bel regalo fatto con le proprie mani, buono, sano e genuino? Acquistate dei vasetti a chiusura ermetica e decorateli a fantasia con nastrini, lustrini e decorazioni a tema natalizio. Queste confezioni saranno un dolce pensiero, ancor più bello se accompagnato da un’etichetta homemade con la descrizione di ingredienti e proprietà!

Non un regalo a caso, dunque, bensì un’idea che parla di voi e di quanto avete a cuore salute e benessere dei vostri cari, anche attraverso questi piccoli gesti. Questa marmellata è, infatti, un concentrato di vitamine, essenziali per la nostra salute e per di più, con i mandarini, un ottimo trucco contro la cellulite.

MARMELLATA-MANDARINI-V

Marmellata di mandarini perfetta per la stagione invernale

La marmellata di mandarini, oltre ad essere un bel regalo, trova proprio in inverno la sua stagione ideale. I mandarini, infatti, possono essere apprezzati al loro meglio nelle stagioni fredde ed in particolare tra dicembre e marzo. Per questa ragione, per quanto i mandarini coltivati in serra possano essere reperibili più o meno tutto l’anno, è in inverno che possiamo apprezzare i mandarini di qualità migliore. Una frutta di prima scelta è essenziale per dare un sapore equilibrato alla nostra confettura e garantire al tempo stesso tutte le proprietà nutrizionali tipiche di questo frutto.

Come gli altri agrumi, anche il mandarino è molto ricco di vitamina C, quindi essenziale per rafforzare il nostro sistema immunitario in vista della stagione fredda. Rispetto agli altri agrumi, però, il mandarino è più ricco di zuccheri ed è quindi caratterizzato da un sapore dolce, accompagnato da un numero crescente di calorie. Nel preparare questa nostra marmellata di mandarini, non sprechiamo nemmeno la buccia. La scelta non è casuale, proprio nella buccia risiedono alte concentrazioni di limonane, una potente sostanza antiossidante.

Un concentrato di benessere in formato marmellata

Oltre alla bontà che potrete costatare al primo assaggio, questa marmellata di mandarini si distingue soprattutto per i suoi nutrienti. Il mandarino contiene non solo la vitamina C, ma numerose vitamine del gruppo B, vitamina A, vitamina P ed acido folico.

Allo stesso tempo, questo agrume è un concentrato di sali minerali ed è capace di favorire il sonno ed il rilassamento. Pur essendo più zuccherino e calorico di altri agrumi, il mandarino è  digeribile ed in grado di favorire la digestione. Se li trovate utilizzare i Mandarini Tardivi di Ciaculli. E’ una varietà con pochissimi semi, molto dolce, succoso e dalla buccia fine. Meglio utilizzarli per la marmellata quando sono maturi.

La marmellata di mandarini ( e non confettura di mandarini !) è senza glutine e senza lattosio. Potete utilizzarla per farcire crostate o anche solo spalmata su delle fette biscottate per completare la colazione.

Ed ecco la ricetta della marmellata di mandarini:

Ingredienti per 4/6 barattoli:

  • 1 kg di mandarini maturi,
  • 1 limone,
  • 250 gr. di datteri,
  • 1 pezzettino di zenzero fresco.

Preparazione:

La marmellata di mandarini richiede frutta ben lavata visto che dovrete tagliare le bucce a striscioline sottili. Lavate dunque i mandarini, sbucciateli e riducete le bucce a striscioline. Tritate i datteri a pezzetti piccolissimi e pelate lo zenzero riducendolo in piccole fettine. Ricavate, poi, il succo da un limone. Mettete a bollire nell’acqua calda le bucce, scottandole per circa 20 minuti. Trascorso il tempo indicato, scolate le bucce e raffreddatele su uno straccio pulito. Prendete gli spicchi dei mandarini e rimuovete con delicatezza la pellicina bianca. In una coppetta, unite i mandarini a pezzetti, il succo di limone, lo zenzero ed i datteri tritati. Lasciate poi il tutto in frigorifero a macerare per una notte.

Dopo le ore di macerazione, versate tutto in una pentola ed unite le scorze fatte a fettine. Lasciate cuocere a fuoco lento per circa 1 ora. Come vi consigli sempre fate la prova piattino. Per verificare che la marmellata si sia addensata a dovere, raccoglietene una piccola quantità e versatela su di un piatto freddo. Se la marmellata sul piatto non scivola, vuol dire che è pronta. Spegnete il fuoco e versate la marmellata bollente nei vasetti sterilizzati. Chiudete i vasetti ermeticamente e lasciateli capovolti a testa in giù a raffreddare per circa 24-48 ore.  E ualà la vostra marmellata di mandarini è pronta! Se preferite una marmellata più liscia e cremosa, passatela col frullatore ad immersione prima di versarla nei vasetti.

La marmellata di mandarini può essere conservata in dispensa o in un luogo fresco, asciutto e al riparo da luce e calore, per circa 3 mesi. Vi raccomando pero’ una volta che avete aperto il vasetto, conservate in frigorifero e consumate entro 2 o 3 giorni massimo.

5/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

3 commenti su “Marmellata di mandarini, un’ idea regalo per Natale

  • Lun 23 Nov 2020 | Mara Moretti ha detto:

    Ciao ! Mi piacerebbe fare questa marmellata per regalarla a Natale .. ma vorrei capire quanti grammi ne viene utilizzando la tua ricetta visto che la vorrei distribuire in 4 cestini regalo .. grazie Mara

    • Lun 23 Nov 2020 | Tiziana Colombo ha detto:

      Ciao è intorno al chilo abbondante. Poi dipende che vasetti usi e puoi raddoppiare o dimezzare le dosi

  • Dom 29 Nov 2020 | Mara Moretti ha detto:

    Grazie! Gentilissima !

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

abbuffate natalizie

Le abbuffate natalizie, alcuni consigli per porre rimedio

Le abbuffate, un rischio anche per chi soffre di intolleranze alimentari Natale e Capodanno sono tempi di abbuffate. Buona parte della tradizione italiana, infatti, si fonda sul mangiare bene e...

Pate di pernice rossa con polenta

Patè di pernice rossa con polenta, un ottimo...

Patè di pernice rossa su crostini di polenta, un antipasto gourmet Il patè di pernice rossa su crostini di polenta è una pietanza molto particolare. In primis, perché è realizzata con una carne...

Stella di Natale

Stella di Natale, il dolce perfetto per le...

Perché è così speciale il nostro dolce Stella di Natale? La Stella di Natale non è una torta come le altre. Lo potete notare già dalla foto e dalla sua forma particolare con un impatto visivo...

Cappone ripieno al tartufo

Cappone ripieno al tartufo, un secondo da ristorante

Perché il cappone ripieno al tartufo è così speciale? Il cappone ripieno al tartufo non è un secondo piatto come gli altri. Le ragioni per affermarlo sono numerose, in primis perché prevede...

Torta Albero di Natale

Torta Albero di Natale al profumo di menta

Torta Albero di Natale, un dessert al profumo di menta La nostra mente è sempre propensa alle festività ed eccoci a fantasticare su questa torta albero di Natale. Nessun simbolo potrà essere mai...

Spaghetti con bottarga di pesce

Spaghetti con bottarga di pesce spada per un...

Spaghetti con bottarga di pesce spada, ingredienti di qualità per una ricetta semplice Gli spaghetti con bottarga di pesce spada rappresentano un primo piatto semplice degno dei cenoni di Natale...

08-12-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti