bg header

Pane arabo, un pane senza glutine e lattosio

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Pane arabo

Storia e peculiarità del pane arabo

Il pane arabo è esattamente quello che suggerisce il nome, ossia una varietà di pane tipico nata e diffusa soprattutto nei paesi del Medio Oriente. In questo caso la ricetta è fedele al pane che, in genere, si consuma in Libano, anche se non differisce molto da quelle diffuse nel Maghreb e ad altre zone con tradizioni simili.

E’ un pane molto diverso dal nostro, lo potete notate anche solo guardando la foto di questo articolo. Questo tipo di pane è molto più sottile, quasi come se fosse una piadina, caratteristica determinata dalla lievitazione breve. E’ anche molto morbido, il ché lo rende perfetto per alcune preparazioni arabe ma ormai diffuse anche in Italia, come il pane da kebab. Infine, il gusto è più delicato, meno sapido.

Anche la preparazione è diversa. In primis, come ho accennato, la lievitazione è molto breve, e in genere non va oltre le 4 o 5 ore. Inoltre, è gradito un po’ di zucchero dell’impasto, argomento che tratterò in un prossimo paragrafo. Infine, può essere cotto in padella, da qui la sua spiccata morbidezza.

A tal proposito, occorre scegliere con cura la padella: è necessario che sia perfettamente antiaderente e che abbia un fondo spesso. In questo caso il metodo di cottura è molto più veloce, dal momento che bastano solo 10 minuti.

E’ consentita anche la classica cottura al forno, sebbene in questo caso il pane risulti un po’ meno morbido e un po’ meno elastico. Il tempo di cottura è più o meno simile e si aggira sui 10 minuti circa.

Il segreto di questo pane arabo

Il pane arabo è, in realtà, una piadina araba diversa dalle altre, nonché un tipo di pane senza glutine. Mi sono permessa di cambiare un po’ la ricetta originale, anzi di cambiare un solo ingrediente. Al posto della tradizionale farina di grano, la lista degli ingredienti prevede il Bel Paese Mix di La Veronese.

E’ un mix di farine biologiche molto buono e versatile, e anche piuttosto leggero. Soprattutto, è senza glutine, il ché consente il consumo anche agli intolleranti a questa sostanza e ai celiaci. Inoltre contiene molte fibre, sostanze che facilitano la digestione e riequilibrano il transito intestinale.

Pane arabo

Il Bel Paese Mix di La Veronese si caratterizza anche per un ridotto contenuto di grassi. Tutto ciò è frutto di un’accurata scelta degli ingredienti, pescati tra gli alimenti tipici della tradizionale italiana (ad esempio farina di mais) ma che concedono molto anche sull’aspetto esotico.

Il Bel Paese Mix di La Veronese dimostra ancora una volta l’attenzione che quest’azienda presta alla tematica dell’accessibilità, in una prospettiva nel quale l’essere celiaco o intollerante al glutine smette di essere un limite, e diventa occasione per apprezzare nuovi ingredienti. Il tutto senza nulla togliere alle esigenze del gusto e della leggerezza.

Il ruolo della zucchero come catalizzatore del lievito

Lo zucchero, utilizzato per la preparazione del pane arabo fatto in casa, non è un alimento così frequente quando si parla di panificazione, anzi è piuttosto raro. Se pensate che la sua presenza sia giustificata dalla volontà di addolcire un po’ il sapore, non siete certamente fuoristrada.

Tuttavia, c’è dell’altro. La verità è che lo zucchero agisce come catalizzatore del lievito. Quest’ultimo, infatti, si “nutre” dello zucchero, e in questo modo diventa più efficace nella sua opera di trasformazione dell’impasto.

E’ anche per questo motivo che la lievitazione, nel caso del pane arabo, dura solo 4 o 5 ore al massimo. Se pensate che la quantità interferisca col sapore, sappiate che non è così, il tutto rimane molto equilibrato e poco percettibile. Il sapore del pane arabo, per questo e per altri motivi, è solo un po’ più delicato rispetto al pane “normale”.

Ricetta pane arabo:

Ingredienti pane arabo per 4 persone:

  • 150 gr. di acqua a temperatura ambiente;
  • ½ cucchiaino di lievito di birra disidratato;
  • 250 gr. di Bel Paese Mix per pizza o pasta La Veronese;
  • 10 gr. di olio extravergine di oliva;
  • 1 cucchiaino di zucchero;
  • 1 cucchiaino di sale.

Preparazione pane arabo:

Come fare il pane arabo? Per la preparazione del pane arabo iniziate versando il lievito e lo zucchero nell’acqua tiepida. Lasciate sciogliere per 5 minuti, o almeno fino a quando non emergeranno delle bollicine in superficie.

Ora prendete una ciotola e versate il mix di farine La Veronese, e il lievito con lo zucchero che avete disciolto in acqua. Mescolate delicatamente e mettete anche un po’ di sale.

Impastate questo composto su un piano infarinato lavorandolo per circa 10 minuti fino ad ottenere un impasto omogeneo e liscio. Spalmate un po’ di olio in una ciotola, adagiateci l’impasto e lasciamo riposare e lievitare ricoprendolo con una pellicola trasparente. Assicuratevi di metterlo in un luogo caldo per circa 5 ore.  Raddoppierà di volume.

Quando l’impasto è lievitato estraete dei pezzi piccoli e fateci delle palline. Schiacciate queste palline e ricavatene dei dischi di pasta aventi uno spessore di circa 3 millimetri.

Ora prendete una padella antiaderente con un fondo spesso e ungetela con un po’ di olio extravergine di oliva. Fate scaldare e cuocete i dischi per 2 minuti per lato.

In alternativa, potete cuocerli al forno: ponete i dischi in una teglia e infornate a 180 gradi per 10 minuti. Controllate che durante la cottura l’impasto non si bruci.

Una volta cotto conservate in un sacchetto di tela cosi che resterà umido e morbido anche il giorno dopo.

4.3/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata
CONDIVIDI SU

2 commenti su “Pane arabo, un pane senza glutine e lattosio

  • Mer 12 Ott 2022 | Roberto ha detto:

    nella spiegazione non è molto chiaro come utilizzare acqua a temperatura ambiente lievito che appare più volte.

    • Gio 13 Ott 2022 | Tiziana Colombo ha detto:

      Buongiorno Roberto ecco come fare il pane arabo. Per la preparazione del pane arabo iniziate versando il lievito e lo zucchero nell’acqua tiepida. Lasciate sciogliere per 5 minuti, o almeno fino a quando non emergeranno delle bollicine in superficie.

      Ora prendete una ciotola e versate il mix di farine La Veronese, e il lievito con lo zucchero che avete disciolto in acqua. Mescolate delicatamente e mettete anche un po’ di sale.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Fekkas

Fekkas, dal Marocco dei deliziosi biscotti alle mandorle

Quali farine utilizzare per i biscotti marocchini? La ricetta dei fekkas non dice molto sul tipo di farina, tuttavia nella maggior parte dei casi si usa la farina normale, ossis la farins zero o...

Karidopita

Karidopita, dalla Grecia una squisita torta alle noci

Cosa sapere sulla farina di mandorle usata per la karidopita La karidopita che vi presento qui si differenzia un po’ dalla ricetta originale per almeno due motivi. In primo luogo perché è molto...

Carne di renna grigliata

Carne di renna grigliata, una salsiccia per eventi...

Cosa sapere sulla carne di renna Vale la pena parlare della carne di renna, che è il vero protagonista di questa ricetta. E’ una carne sui generis molto rara dalle nostre parti, ma che può...

logo_print