bg header
logo_print

Moscow Mule: mai più senza, parola mia

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Moscow Mule
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 5 min
cottura
Cottura: 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

L’universo dei cocktail è vasto e affascinante, un’infinità di combinazioni dove liquori, spiriti e ingredienti vari si fondono per creare bevande che racchiudono storie, culture e tradizioni. Tra questi, il Moscow Mule si distingue per il suo carattere distintivo e la sua storia intrigante. Una miscela rinfrescante di vodka, ginger beer e succo di lime, servita in una caratteristica tazza di rame, il Moscow Mule è diventato un cocktail amato e riconosciuto in tutto il mondo. Ma da dove viene? E come è nato questo mix sorprendente?

Contrariamente a ciò che si potrebbe pensare, il Moscow Mule non ha origini russe, anche se la vodka è uno degli ingredienti principali. La sua nascita si colloca negli Stati Uniti, precisamente a New York, intorno agli anni ’40. La leggenda narra di tre uomini: un produttore di vodka, un produttore di ginger beer e un venditore di tazze di rame, tutti in difficoltà nel vendere i loro prodotti. Decisero di unire le forze, creando un cocktail che combinava tutti e tre gli ingredienti. Il risultato? Una bevanda che divenne rapidamente un successo.

Ricetta Moscow Mule

Preparazione Moscow Mule

Riempite di ghiaccio la copper mug. Unite la vodka e la birra allo zenzero. Aggiungete il succo di lime.

E’ possibile aggiungere anche del cetriolo fresco, dello zenzero fresco e qualche foglia di menta.Guarnite con una fetta di lime e una fogliolina di menta

Ingredienti Moscow Mule

  • 45 ml di vodka
  • 120 ml di ginger beer
  • il succo di mezzo lime
  • 1 fetta di lime in un bicchiere highball
  • q.b. ghiaccio
  • qualche fogliolina di menta 

Mettiamo un pizzico di brio nei nostri aperitivi.

Il Moscow Mule è un cocktail dal sapore fresco, che è tornato di moda ai giorni d’oggi, in tutte le sue moltissime rivisitazioni tra le quali quelle che vogliamo proporvi oggi. Questo drink non è nato Russia come si potrebbe pensare.

La storia del Moscow Mule è interessante e dovuta a un incontro causale. Secondo la storia, è nato negli Stati Uniti, più precisamente a New York, negli anni 40 dall’unione delle idee di John G. Martin e Jack Morgan. Il primo non riusciva a distribuire la Vodka Smirnoff e il secondo era proprietario di un locale dove che cercava di far conoscere il suo Ginger Beer.  Pensarono di unire i due ingredienti e di aggiungere del lime

Vi racconto la ricetta di questo drink a base di vodka, ginger beer e succo di lime! Mai preparazione è stata più semplice: basta unire tre ingredienti e il gioco è fatto. Il risultato? Un cocktail fresco, rigenerante, frizzantino e un po’ piccante, vista la presenza dello zenzero.

Uno degli ingredienti è proprio la birra allo zenzero. Questa radice fa ormai la sua puntuale presenza in tutte le case, tanto da essere entrata nel paniere 2019. Il tutto per via dei suoi benefici riconosciuti anche dalla medicina e dalla scienza, che ne hanno valorizzato e confermato le sue proprietà disintossicanti e antitumorali.

Frutta: l’immancabile protagonista dei nostri long drink

Questo cocktail presenta una caratteristica legata alla sua presentazione che lo rende unico nel suo genere: la tazza di rame. Il Moscow Mule per essere considerato tale deve essere presentato appunto in una tazza con questo materiale. Le ragioni per le quali è richiesta la tazza di rame sono diverse: in primis mantiene freddo il cocktail perché è un ottimo conduttore; inoltre sarebbe alla base di quel sapore particolare legato all’interazione con il lime. Se non l’avete va bene anche tumbler alto.

Un ottimo long drink tutto salute è rappresentato, tra i tanti, dall’aperitivo con ananas e kombucha. Stravagante e curioso all’aspetto, esso beneficia di tutte le proprietà curative dell’ananas, frutto questo ricco di vitamina A e C e di potassio e bromelina, una sostanza questa oggi utilizzata anche nelle terapie antinfiammatorie in alternativa, lì dove possibile, e solo in presenza di alcuni disturbi meno gravi, ai classici farmaci.

Moscow Mule

L’aperitivo perfetto con cui accompagnare il Moscow Mule

Questo cocktail non ama essere gustato da solo. È invece preferibile assaporarlo con qualcosa che metta a tacere quel leggero languorino senza però riempire troppo. Allora, ottima idea quella di realizzare in casa, come sempre, delle squisite palline di formaggio su letto di bresaola una carica di proteine, calcio e ferro velocissima da realizzare, per altro senza lattosio, visto che andiamo ad utilizzare la ricotta delattosata.

Del Moscow Mule vogliamo presentarvi qui ingredienti e ricetta originale, rammentando che si tratta di un cocktail davvero unico ed originale, da provare. Chi ama lo zenzero, vuoi per il suo sapore piccantino, vuoi per le sue caratteristiche nutrizionali, e davvero non può farne più a meno, può beneficiare della sua straordinaria versatilità per un tuffo nei sapori sui generis unici.

Il Legacy del Moscow Mule

Da quando è stato creato, il Moscow Mule ha visto numerose varianti e reinterpretazioni. Nonostante ciò, la formula originale rimane la più popolare e amata. Questo cocktail, con la sua freschezza e il suo equilibrio perfetto tra dolce, aspro e piccante, è l’ideale per rinfrescare le serate estive o per scaldarsi nelle fredde notti invernali.

Il Moscow Mule è un esempio perfetto di come, talvolta, l’innovazione nasca dalla necessità. Una combinazione insolita di ingredienti, unita a una presentazione unica, ha creato un cocktail che continua a deliziare e sorprendere generazioni di amanti dei cocktail. Che sia un brindisi tra amici, un aperitivo in un bar alla moda o una serata rilassante a casa, il Moscow Mule è sempre la scelta giusta. Cheers!

Ricette cocktail ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Ranch Water

Ranch Water, ecco come si fa il famoso...

Uno sguardo sulla tequila Vale la pena parlare della tequila, che è la vera protagonista del Ranch Water. Nello specifico parliamo della tequila bianca. Rispetto agli altri tipi di tequila non è...

Cocktail leggero con azzeruoli

Cocktail leggero con azzeruoli per un aperitivo rinfrescante

Un focus sugli azzeruoli Gli azzeruoli sono frutti molto particolari e sono ideali per un cocktail leggero come questo. Un tempo erano molto consumati, poi caddero nell’oblio durante l’età...

bevanda al tamarindo

Una bevanda al tamarindo per rinfrescarsi con gusto

Come dolcificare la bevanda al tamarindo La bevanda al tamarindo è buona così com’è, soprattutto per chi ama i sapori intensi, aromatici e vagamente astringenti. Tuttavia, potete anche...