Acne e alimentazione: falsi miti e cibi consigliati

acne

Acne: make up, creme e alimentazione

L’acne, si sa, è un problema che preoccupa e che colpisce non solo molti adolescenti ma anche diverse persone in età adulta. Spesso, per chi ne soffre, può essere un problema a livello estetico e, di conseguenza, psicologico. Queste persone possono trovare non solo in cosmetici e prodotti appositi un rimedio, ma anche nei casi più urgenti, nel make up. Per questo esistono delle basi coprenti studiate per pelli sensibili, come il Toleriane Teint Fluido de La Roche-Posay che non solo ha un effetto coprente ma è anche Nickel controlled e quindi ideale per chi come me è intollerante al nickel.

Oltre a cosmetici e creme che possono minimizzare questo problema, un aiuto in più proviene dall’alimentazione. Quante volte avete sentito dire, per esempio, che il cioccolato fa venire (o peggiora) l’acne? Ne sentiamo veramente tante su questo argomento, sia presunte verità che presunte smentite. Proviamo a fare un po’ di chiarezza e a cercare di capire quali alimenti, per ora, sono consigliati e quali no per l’acne.

Leggende metropolitane su acne e i cibi proibiti

Iniziamo cercando di sfatare qualche falso mito. Come ho già detto precedentemente, ci hanno sempre detto che il cioccolato può causare l’apparizione dell’acne. Secondo gli ultimi studi però, a quanto pare, non ci sarebbe nessuna diretta correlazione fra il consumo di questo goloso alimento e questa malattia infiammatoria della pelle. Non abbiate quindi troppa pura di consumare questo ingrediente, semmai preferite sempre la versione più semplice come ad esempio qualche cubetto di cioccolato fondente.

In realtà, ciò che pare sia stato dimostrato è che una dieta ad alto indice glicemico possa invece avere effetti negativi sull’acne. Quali sono questi tipi di alimenti? Molti di quelli che solitamente si consiglia di consumare con moderazione, come ad esempio i carboidrati raffinati, le bibite zuccherate o i dolci. Questo consiglio, ovviamente, non è valido solo per l’acne ma per chiunque voglia seguire una dieta sana ed equilibrata.

cioccolato

Cosa mangiare per prevenire l’acne?

Per prima cosa è giusto spiegare che non esiste una vera e propria “dieta universale” che possa curare definitivamente l’acne. Quando si soffre di questa malattia infiammatoria, infatti, il parere migliore sarà sempre e solo quello di un buon dermatologo. In ogni caso, un consiglio sempre valido è quello di seguire una dieta equilibrata, soprattutto facendo il pieno di ingredienti che possono aiutare a mantenere idratata e in salute la nostra cute, cercando di prediligere gli alimenti a basso indice glicemico.

Via libera, dunque, ad alimenti come le lenticchie, i cereali integrali, i fagioli e a tutti quelli che contengono antiossidanti (come la vitamina A), dalla zucca alle carote fino alle uova. Un’altra sostanza che fa bene alla nostra pelle e anche a chi soffre d’acne è lo zinco che si trova soprattutto nelle verdure come i broccoli. Da non dimenticare, inoltre, che fra gli elementi sconsigliati (non vuol dire che vadano eliminati del tutto) dai medici troviamo il latte e derivati che potrebbe effettivamente stimolare la comparsa dell’acne.

I benefici dello zinco

Il corpo di un uomo adulto contiene dai 2 ai 3 grammi di zinco. Circa il 63 per cento è contenuto nei muscoli e una concentrazione simile si trova nel fegato e nei reni. Un altro 20 per cento è nella pelle, il che probabilmente spiega perché questo tessuto è una delle prime parti del corpo ad essere colpita quando manca questo minerale. Alte concentrazioni di zinco compaiono nelle ghiandole e negli organi sessuali, ma soprattutto nella ghiandola della prostata maschile. Lo sperma e gli spermatozoi sono sorgenti ricche di zinco, come pure gli occhi. Forse la vecchia credenza che chi mangia ostriche aumenta il desiderio sessuale si basa sul loro contenuto di zinco. Anche il pancreas ha un alto contenuto di zinco e si pensa che questo minerale abbia un ruolo importante nel produrre insulina in esso. Le ghiandole surrenali, che producono gli ormoni anti stress del corpo, contengono notevoli quantità di zinco. In caso di insufficienza di zinco, queste stesse ghiandole sviluppano alti livelli di colesterolo che vengono abbassati con una somministrazione supplementare di zinco.

Lo zinco è conosciuto per i suoi effetti sul sistema immunitario, tuttavia le sue proprietà sono molteplici e coinvolgono una grande quantità di organi e apparati. In primis è un formidabile antiossidante, che riduce lo stress ossidativo, contrasta l’azione dei radicali liberi e favorisce i meccanismi di riproduzione cellulare. Lo zinco è un “toccasana” anche per l’epidermide, infatti favorisce la guarigione delle ferite, nonché la risoluzione di problemi cutanei, quali eczemi, dermatiti, foruncolosi e follicoliti. Il meccanismo che sta alla base di questo effetto va rintracciato nella capacità dello zinco di stimolare la produzione del collagene. Tra l’altro, migliora la sintesi della vitamina C, che incide anche sotto questo profilo.

Lo zinco favorisce l’assorbimento della vitamina A, che esercita una funzione nelle performance “visive”, soprattutto quando la luce scarseggia (visione crepuscolare). Un discorso simile può essere fatto sulle dinamiche di assorbimento delle vitamine del gruppo B. Per quanto concerne l’azione sul sistema immunitario, questo minerale la favorisce la produzione anticorpale, che risulta più abbondante, reattiva e specializzata. Lo zinco impatta soprattutto sulle infezioni – sia virali che batteriche – che coinvolgono l’apparato respiratorio. Un consumo equilibrato di zinco, infatti, allontana il rischio di contrarre raffreddori e influenze, e ne velocizza l’eventuale guarigione.

Il limone non può nulla contro la presenza di acne vera e propria. Tuttavia, se vi ritrovate con un brufolo comparso all’improvviso, magari provocato dallo stress, tamponatelo con un po’ di cotone intinto nel succo di limone. Il brufolo dovrebbe asciugarsi nel giro di qualche ora.

Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Picanha con salsa di pere e zucca

Picanha con salsa di pere e zucca, un...

Picanha con salsa di pere e zucca, un perfetto secondo di carne Oggi vi presento la picanha con salsa di pere e purea di zucca, un secondo di carne irlandese semplicemente perfetto: facile da...

Migliori piatti stranieri

I migliori piatti stranieri più apprezzati al mondo

Perché un focus sui piatti stranieri? I migliori piatti stranieri fanno parte delle abitudini alimentari degli italiani. E’ una verità scontata, ma che dimostra come la cucina italiana non sia...

I migliori piatti italiani

I migliori piatti italiani, apprezzati in tutto il...

Alla riscoperta della cucina italiana Quali sono i migliori piatti italiani più famosi e apprezzati in patria e all’estero? Sembra una domanda superflua, se posta da un italiano. Eppure può...

colazione per i bambini

La colazione per i bambini che rientrano a...

Il rientro a scuola dalle vacanze, un momento stressante Il rientro a scuola dopo le vacanze estive prevede una sana colazione adeguata per i bambini, soprattutto dopo un periodo di vacanze molto...

verbena

La verbena, una pianta officinale dalle mille proprietà

Le principali caratteristiche della verbena La verbena è una pianta perenne appartenente alla categoria delle verbenacee, che si trova spesso allo stato selvatico ed ha dimensioni contenute (in...

carne di coniglio

La carne di coniglio, un’alternativa a pollo e...

Un approfondimento sulla carne di coniglio La carne di coniglio fa da sempre parte della tradizione culinaria italiana. Se ben trattata, è un' ottima carne squisita, morbida e adatta alle...

25-02-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti