Blinis al radicchio stufato , noci e parmigiano, dalla Russia con amore!

Un’idea originale: blinis al radicchio stufato, noci e parmigiano

Desiderate preparare i blinis di radicchio stufato, noci e parmigiano ma non sapete come fare? Semplice, seguitemi con attenzione, passo dopo passo, e scoprirete quanto è bello coltivare la propria passione per una cucina sana e genuina. Soprattutto nei giorni di festa, quando avrete a disposizione più tempo da dedicare ai vostri cari, e dietro ai fornelli, questa ricetta costituirà una golosa novità per i vostri ospiti. I blinis di radicchio stufato, noci e parmigiano sono una vera delizia, una prelibatezza per i vostri palati raffinati e, giustamente, esigenti. Provare per credere!

Blinis, dalla fredda Russia per allietare il vostro appetito

I blinis sono delle particolari e simpatiche focaccine a base di farina e lievito, tipiche della cucina russa. Di forma circolare e originariamente del diametro di circa 10-15 centimetri, si differenziano dagli olad’i e dalle crêpes perché, rispetto a queste ultime, necessitano di lievitazione. Nella ricetta dei blinis di radicchio stufato, noci e parmigiano, come vedrete, ho inserito negli ingredienti il bicarbonato al posto del lievito. Questa ricetta risulterà ancora più tollerata da tutti e, anche se risulterà come una rivisitazione della formula originaria, saprà di sicuro ingolosire tutti i vostri invitati.

Blinis al radicchio stufato

Farina di ceci naturalmente senza glutine

La farina di ceci si ricava per macinazione dai ceci essiccati. I ceci sono i semi del Cicer arietinum, una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Leguminosae. Molto nutriente ed energetica, la farina di ceci contiene grassi e una discreta quantità di acidi grassi polinsaturi, proteine vegetali, fibre, vitamine del gruppo B ( B1, B2, B3, B5, B6) e dei gruppi C ed E. Inoltre, i ceci sono anche ricchi di saponine, utilissime per diminuire i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue, nonché di minerali, come il ferro, il calcio e il fosforo.

Ed ecco la ricetta dei blinis al radicchio stufato, noci e cialda di parmigiano

Ingredienti per 12 piccoli blinis:

Per i blinis – diametro circa 5 cm

  • 200 ml di acqua naturale
  • 100 gr di farina di ceci
  • ½ cucchiaino scarso di bicarbonato
  • ½ cucchiaino scarso di sale fino

Per il ripieno

  • 1 cespo di radicchio trevisano
  • 1 scalogno piccolo
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico
  • alcuni cucchiai di parmigiano grattugiato stagionato 36 mesi
  • 10 noci
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale fino

Preparazione

Sgusciate e tostate le noci per alcuni minuti in una padella antiaderente, poi lasciate un attimo da parte.

Preparate i blinis versando in una ciotola la farina di ceci, aggiungendo l’acqua ed amalgamando bene con una frusta per evitare grumi: si dovrà ottenere una morbida pastella, che andrà coperta con un foglio di pellicola alimentare e lasciata riposare per circa un’ora – un’ora e mezza in frigo.

Una volta trascorso questo tempo, unite il sale e il bicarbonato, sempre amalgamando bene.
Scaldate un pentolino antiaderente, ungetelo appena con un goccio d’olio e versate una cucchiaiata di composto alla volta, ottenendo un piccolo blini di circa 5 cm di diametro; quando in superficie ogni piccolo blini si sarà riempito di bollicine, giratelo e cuocetelo dall’altro lato. Continuate così sino all’esaurimento della pastella (ne otterrete circa una dozzina, più o meno!)

Intanto pulite e mondate il radicchio, lavatelo ed asciugatelo un poco; tagliatelo a striscioline e mettetelo un attimo da parte.

In una capace padella antiaderente fate rosolare un goccio d’olio con lo scalogno tritato finemente, unite il radicchio a striscioline, sfumate con l’aceto balsamico, salate un poco e fatelo appassire per alcuni minuti, poi spegnete la fiamma.

In un altro padellino antiaderente formate la cialda di parmigiano: scaldate il pentolino, versateci qualche cucchiaiata di parmigiano grattugiato, facendolo sciogliere uniformemente; a questo punto con una spatola in silicone o una paletta antiaderente, con molta delicatezza giratelo e doratelo per un attimo anche dall’altro lato.

Posate poi le cialde su un piatto, e una volta raffreddate, spezzettatele grossolanamente per poi decorare i blinis.

Prendete quindi ciascun bliny, adagiateci sopra un poco di radicchio spadellato ben caldo, qualche gheriglio di noce spezzettato grossolanamente ed un pezzetto di cialda di parmigiano.
Serviteli caldi o tiepidi.

Buon appetito!

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *