Crepes salate e dolci per tutti i gusti. Da provare

Crepes salate e dolci
Commenti: 0 - Stampa

Facile preparare crepes salate e crepes dolci!

Le crepes salate e crepes dolci si vestono di golosità a 360° con l’uso di ingredienti che le rendono insolite e speciali. Le varianti che possiamo realizzare possono essere più golose, per bambini o più leggere, adatte a tutti. Quello che cambia può essere l’impasto, che come abbiamo visto, può essere senza uova e senza latte, ma anche con la farcitura.

Sì, infatti siamo in presenza di una preparazione versatile, che ben si presta a mille fantastiche declinazioni, molto originali, ma non per questo costose. Le crepes salate non devono per forza essere riempite con lo stesso ripieno: possiamo benissimo preparare “l’involucro” e poi realizzarne diversi, di gusti differenti. Stessa cosa dicasi per quelle dolci.

Presentazione delle crepes: quanto conta la decorazione

Non aspettiamoci di ottenere il massimo dei risultati senza fantasia: proprio così, dopo avere realizzato un impasto perfetto ed un ripieno all’altezza dello stesso, dobbiamo curare al massimo anche la presentazione delle crepes salate e dolci. Allora, armiamoci di tutto quello che può apparire esteticamente gradevole, ad esempio, mirtilli, noci, rametti di ribes rosso, zenzero grattugiato e, nel caso di crepes salate, di riccioli di verdure e di carote.

Anche nel caso delle crepes la guarnizione gioca infatti un ruolo determinante. Ad esempio, pensiamo all’effetto che può avere un vassoio di crepes cosparse all’esterno di un filo di fontina con pezzetti di speck gratinato e ciuffetti di radicchio passati in padella. Nel caso di crepes dolci, squisite già all’aspetto risulteranno ad esempio delle crepes cosparse di sciroppo di amarena con amaretti spezzettati adagiati sopra.

Crepiera

Idee alternative per buonissime crepes salate e dolci

Oltre ad utilizzare le crepes semplici come le si preparano sempre, possiamo sperimentare una versione del tutto originale che prevede di utilizzare le crepes salate e crepes dolci come parte esterna di preparazioni diverse. Basta mettere da parte le crepes senza chiuderle e riporle sugli stampini imburrati e riempiti di tutto ciò che si desidera.

Le crepes, nella versione dolce, diventano così fantastici dolcetti da riempire a piacimento, ad esempio, con crema di riso e scorza di arancia, nella versione salata perché no, con gamberetti e salsa rosa. Ecco, così facendo le nostre crepes diventano morbido e resistente involucro per ottenere cupolette ripiene dolci o salate che tutto all’aspetto sembrano fuorché appunto crepes. 

Fagottino di crespelle alle verdure con datterini al timo selvatico

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Brandani Gift Group

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

vasocottura in cucina

Vasocottura in cucina: cos’è esattamente

Che cos’è esattamente la vasocottura?. Vasocottura in cucina: cos’è esattamente e come può aiutarci. Di vasocottura si inizia oggi sempre più spesso a sentire parlare come se si trattasse di...

Come chiudere una crespella

Come chiudere una crespella : ecco come fare

Varianti delle crespelle base: come chiudere una crespella Chiudere una crespella può sembrare banale, in verità non lo è affatto. Questo perché non esiste una sola modalità con la quale...

consigli per impasto e cottura

Come fare le crepes : ecco i miei...

I segreti base per preparare le crepes Saper fare le crepes è una vera salvezza, specie in occasione di feste, compleanni e buffet con tanti invitati. Versatili, gustose, facili da realizzare, le...

Vasocottura senza forno a vapore

Vasocottura senza forno a vapore: come utilizzarla

Sapori e profumi come mai sentiti prima…con la vasocottura! La tecnica della vasocottura è un metodo di cottura assai antico: le nostre nonne usavano proprio cucinare in questo modo, avvalendosi...

Differenza tra zuppa minestra crema e vellutata

Differenza tra zuppa e minestra, crema e vellutata

Un piccolo vocabolario culinario Oggi ho deciso di fare un po’ di chiarezza in merito parlando della differenza tra zuppa e minestra, crema e vellutata. Quando ci si muove nel mondo della cucina,...

Svantaggi della cottura sottovuoto

Vantaggi e svantaggi della cottura sottovuoto

Svantaggi della cottura sottovuoto: esistono davvero? Per me è tutto un vantaggio.La tecnica della cottura sottovuoto si rivela una tecnica di ristorazione molto utilizzata e diffusa nel mondo,...

18-09-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti