bg header

Crepes salate e dolci, delle preparazioni versatili

Crepes salate e dolci

Le crepes, una preparazione versatile

Oggi vi parlo delle crepes, una preparazione dalle chiare origini francese, ma che ormai ha conquistato tutta l’Europa e di conseguenza anche l’Italia. I motivi del loro successo sono numerosi. In primo luogo sono semplicemente buone, in quanto tutti gli ingredienti che la compongono giocano un ruolo importante e si fondono in modo equilibrato. Inoltre, le crepes sono molto versatili. Pur essendo ottimo, il loro sapore è abbastanza neutro, sicché possono essere condite con qualsiasi ingrediente, sia dolce che salato. Infine, le crepes sono facili da realizzare. Basta mescolare gli ingredienti in un ordine prestabilito, creare una soluzione liquida, stendere quest’ultima in una padella ben calda e cuocere per qualche istante da un lato e dall’altro.

Tuttavia, secondo l’immaginario collettivo, le crepes hanno un difetto: fanno ingrassare. Ma è veramente così? In realtà il loro profilo nutrizionale è simile alle altre preparazione della categoria “gaufre o waffle”, di cui fanno parte anche i pancake. In buona sostanza, l’apporto calorico dipende dal condimento. Di per sé, la lista degli ingredienti non comprende chissà quali bombe caloriche, limitandosi alla farina, alle uova, al latte, allo zucchero e a qualche aroma.

Come preparare delle ottime crepes?

Preparare le crepes è un gioco da ragazzi. Il procedimento, infatti, prevede l’unione di tutti gli ingredienti in una specie di impasto liquido e poco denso. Per iniziare vanno uniti la farina e il latte, che vanno sbattuti con un frustino per ottenere una preparazione base morbida. Dopodiché si aggiungono lo zucchero e gli eventuali aromi, in genere scorza di limone grattugiata e un po’ di cannella. Ovviamente, se volete preparare delle crepes salate, dovreste evitare questi ingredienti. Per ultimo si aggiunge l’uovo, si dà un’altra bella mescolata e si fa riposare in frigorifero per qualche tempo.

Dopodiché si passa alla cottura, che dovrebbe avvenire in una padella leggermente unta di olio e già rovente. In pochi secondi l’impasto comincerà a cambiare consistenza, diventato più solido e morbido. A questo punto non rimane che girare la crepe e terminare la cottura. Per una preparazione ottimale delle crepes sarebbe meglio utilizzare uno strumento specifico, ovvero lo stendi-crepes. Si tratta di una sorta di spatolina a forma di croce che permette di distribuire l’impasto rapidamente e in modo uniforme.

La lunga storia delle crepes

Le crepes vantano una storia lunghissima. Secondo gli storici, risalgono addirittura all’epoca di Carlo Magno, quando venivano preparate non con il latte bensì con una soluzione di acqua e vino. Già dopo qualche secolo, però, l’uso del latte è diventato comune, dando alla preparazione il gusto odierno. Da allora le crepes hanno fatto parte della tradizione gastronomica francese e non solo. Per esempio, venivano regalate dai coloni ai padroni in occasione della Candelora (2 febbraio) per manifestare amicizia e fedeltà.

Dalla Francia le crepes hanno conquistato mezza Europa già dalla fine del Medioevo, dove però si sono fuse con preparazioni locali. In Ungheria, Serbia e Croazia hanno preso il nome di “clatita” e hanno acquisito una consistenza più morbida, simile al pancake. Stranamente in Italia sono giunte un po’ più tardi con la ricetta base, dunque le crepes che si mangiano dalle nostre parti sono identiche a quelle francesi.

Crepiera

I condimenti dolci per una crepe squisita

Le crepes sono squisite e presentano un sapore abbastanza neutro, soprattutto se non si abbonda con lo zucchero. Per questo motivo, possono essere impiegate tanto per le preparazioni salate quanto per quelle dolci. Tutto dipende dai condimenti e dalle tante combinazioni possibili. Le crepes dolci più tradizionali vengono realizzate con semplice burro e mascarpone, che tra le altre cose preservano il sapore dell’impasto e fanno emergere tanto il latte quanto le uova.

Più frequentemente, le crepes dolci vengono farcite con marmellate, confetture e creme varie, magari al cioccolato o al cacao. A tal proposito, è impossibile non citare le crepes alla nutella, ma molto apprezzate sono anche quelle con panna. Le versioni più ardite sono farcite invece con liquori e sciroppi, frutta secca e canditi. Ad ogni modo, quando si parla di crepes la creatività non ha limiti, e ciascuno le può farcire come meglio crede. L’importante è conoscere gli ingredienti e sapere in anticipo come si combinano tra di loro.

I condimenti salati da utilizzare

Le crepes salate sono preparate meno spesso, ma costituiscono una presenza comune nella cucina francese, soprattutto quando lo scopo è di creare un pasto veloce. In questo caso, le crepes fungono quasi da piadina, pur proponendo sentori meno ordinari, in cui emergono chiaramente l’uovo e il latte. Importante, in fase di preparazione dell’impasto, è aggiungere meno zucchero possibile, in modo da evitare contrasti poco piacevoli.

Per quanto concerne la farcitura, si opta in genere per il prosciutto cotto e per un formaggio poco stagionato, magari cremoso. Questa combinazione crea sapori delicati, che si sposano alla perfezioni con quelli altrettanto morbidi della crepes. Non di rado, però, le crepes salate vengono arricchite con verdure, funghi e persino crostacei. I topping sono ben accetti, purché non troppo pungenti. Stesso discorso per la frutta, che può giocare un ruolo anche nella versione salata. Le mele, magari abbinate con un salume, possono creare delle buone combinazioni agrodolci.

Le crepes come ingredienti per altre ricette

Le crepes possono intervenire in ricette particolari e fungere quasi da ingrediente. Più spesso, vengono mescolate con altre preparazioni, fungendo da base. Le possibilità a riguardo sono numerose, proprio in virtù della proverbiale versatilità che le contraddistingue. Un’idea simpatica è la millefoglie di crepes, una specie di torta salata ben farcita. Lo stesso schema può essere ripetuto con le crepes dolci. Ottima, in particolare, è la torta di crepes con cocco e lamponi.

La versatilità delle crepes si concretizza anche con la possibilità di aggiungere o escludere alcuni ingredienti dagli impasti. La questione riguarda soprattutto la gestione delle intolleranze e gli stili alimentari. Sicché troviamo crepes senza glutine realizzate con la farina di fonio, di castagne, di farro etc. Troviamo anche crepes vegane realizzate senza uova e con latte vegetale (quello di soia funziona molto bene). Queste preparazioni risultano interessanti anche per chi non nutre particolari esigenze, in quanto sono semplicemente squisite.

Riproduzione riservata
CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Brandani Gift Group

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

attrezzatura da barman

L’attrezzatura da barman per realizzare ottimi cocktail

Perché acquistare l’attrezzatura da barman? In questa guida parliamo dell’attrezzatura da barman, ovvero di tutti quegli strumenti, accessori e prodotti che aiutano a preparare i cocktail, i...

flair bartender

Cocktail da flair bartender, un cocktail che fa...

Cos’è il flair bartender? In questo articolo vi presento i migliori cocktail da flair bartender, ovvero quelle bevande che si prestano a uno stile di preparazione particolare, creativo e da...

divise da barman

Divise da barman, come sceglierle i modelli migliori

Perché scegliere una divisa per i barman? In questo articolo parlo delle divise da barman, introducendo dapprima il tema per poi addentrarmi negli stili più diffusi. Infine, fornirò qualche...

logo_print