bg header
logo_print

Fusilli con mix di verdure primavera, un primo gustoso

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

fusilli con mix di verdure primavera
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 15 min
cottura
Cottura: 12 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (356 Recensioni)

Fusilli con mix di verdure primavera, un primo che conquista

Oggi vi presento i fusilli con mix di verdure primavera, il classico primo piatto che valorizza ingredienti genuini e facili da reperire. Una ricetta che si prepara in pochi minuti e alla portata di tutti, ma che sa stupire con il suo aspetto colorato e per il suo sapore complesso ma equilibrato. Il tutto in una prospettiva di leggerezza, d’altronde le verdure primavera sono un concentrato di nutrienti e apportano pochissimi grassi. La ricetta è pensata anche per chi soffre di intolleranze alimentari e disturbi dell’assorbimento. Lo si evince, tra le altre cose, dalla lista degli ingredienti: al posto della normale pasta di semola troviamo degli splendidi fusilli realizzati con la farina di riso integrale.

La farina di riso, oltre a risultare priva di glutine, apporta molte fibre, che fanno bene all’apparato digerente e bilanciano la flora intestinale. Ricco è anche l’apporto di vitamine e sali minerali, valorizzato da un contenuto calorico mediamente inferiore alle altre farine. Per quanto concerne la cottura, i fusilli di riso integrale non pongono in essere difficoltà di sorta. Vengono lessati in abbondante acqua bollente e poco salata in base ai minuti riportati in confezione.

Ricetta fusilli con mix di verdure

Preparazione fusilli con mix di verdure

Per preparare i fusilli con mix di verdure primavera iniziate dal condimento. Tagliate le zucchine e le carote a dadini, poi mettetele in un tegame con l’olio e lo scalogno tritato. Fate saltare il tutto, poi aggiungete i piselli e un mestolo d’acqua. Infine regolate con un po’ di sale e fate cuocere aggiungendo un po’ di acqua calda quando sarà necessario.

Non appena la cottura sarà al punto giusto, aggiungete i pomodorini tagliati a dadini, il timo, una grattata di pepe fresco e spegnete. Nel frattempo cuocete la pasta, scolatela al dente e fatela saltare in padella con il mix di verdure. Servite il  piatto caldo o freddo, a vostro piacimento.

Ingredienti fusilli con mix di verdure

  • 360 gr. di fusilli di riso integrali senza glutine300 gr. di zucchine
  • 300 gr. di carote
  • 250 gr di piselli freschi
  • 8 pomodorini ciliegino
  • 1 scalogno
  • 1 rametto di timo
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q. b. di sale e di pepe. 

Il ruolo delle zucchine nei fusilli con mix di verdure

Tra i protagonisti dei fusilli con mix di verdure primavera troviamo le zucchine, il cui sapore emerge sugli altri ingredienti. In occasione di questa ricetta le zucchine vanno tagliate a dadini e messe a rosolare insieme alle carote e allo scalogno. Poi si aggiungono gli altri ingredienti, a partire dai piselli per poi concludere con i pomodorini e la pasta. Le zucchine sono una risorsa inestimabile in cucina, infatti sono buone, versatili e leggere. Il loro apporto calorico si attesta sulle 11 kcal per 100 grammi, praticamente un record per il mondo vegetale.

Le zucchine spiccano per la loro abbondanza di vitamine e sali minerali. Il riferimento è in particolare alla vitamina C e al potassio, che fanno bene al sistema immunitario e alla circolazione. Le zucchine hanno anche un ottimo contenuto di fibre e di acqua, ragione per cui possono essere considerate sia depuranti che digestive. Si fa presto a dire zucchine, infatti esistono tantissime varietà. Da questo punto di vista avete ampio margine di discrezione, scegliete la varietà di zucchine che più preferite!

Le peculiarità del pomodoro ciliegino

Anche il pomodoro ciliegino gioca un ruolo importante per la ricetta dei fusilli con mix di verdure primavera. Il pomodoro aggiunge un tocco di colore, trasformando il consumo in una vera e propria esperienza, anche l’occhio vuole la sua parte in cucina. Ovviamente il pomodoro incide anche sul sapore con i suoi sentori aciduli che apportano un tocco di dolcezza, quindi sono un abbinamento perfetto che si sposa alla perfezione con gli altri ingredienti della ricetta. Il procedimento prevede un uso molto semplice dei pomodori ciliegino. Molto banalmente, vanno tagliati a dadini e inseriti sul soffritto di zucchine, scalogno, carote e piselli. Non vanno assolutamente sbucciati in quanto la buccia è saporita, presenta una texture gradevole ed è ricca di nutrienti. Buona parte degli antiossidanti, che contribuiscono a prevenire il cancro, si annida proprio nella buccia.

Il riferimento è in particolare al licopene e alla luteina, che si trovano in molti alimenti di colore rosso. In virtù del loro sapore particolare, i pomodorini si sposano con molte spezie ed erbe aromatiche. In particolare si abbinano con il timo, che figura nella lista degli ingredienti. Il timo smorza e allo stesso tempo valorizza il tutto con il suo sentore “agrumato”, abbinato alla proverbiale dolcezza del pomodoro ciliegino.

Come scegliere la verdura più buona

I protagonisti di questa ricetta sono proprio le verdure, i cui sapori emergono del tutto. Dunque, dalla loro qualità dipende la resa del piatto sul piano gustativo. Occorre scegliere con cura le verdure, facendo attenzione a tutti quei segnali che indicano una marcata genuinità, un sapore più intenso e una texture gradevole. Il primo elemento da considerare è il colore, che ovviamente non deve essere spento e nemmeno più vivace del normale, in quanto sarebbe indice di edulcorazione. Importante è anche la consistenza, che deve essere soda e non troppo dura, ovviamente al netto delle fisiologiche differenze tra le varie specie.

Un altro elemento da analizzare, che spesso viene completamente ignorato, è il picciolo. Se è verde e flessibile, allora la verdura è stata raccolta da poco e può essere considerata veramente fresca. La forma, invece, ha una importanza relativa. Persino le linee e le sembianze più strane non hanno alcun significato, almeno per quanto concerne la generale qualità del prodotto. Infine, fatevi guidare dal naso. Odorate le verdure, se il profumo è gradevole, allora la verdura è di qualità. Può sembrare un consiglio banale, ma spesso viene disatteso, con tutto ciò che ne consegue per l’efficacia della scelta.

5/5 (356 Recensioni)

Ricette con le verdure ne abbiamo? Certo che si!

Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Ravioli con sugo di pesce

Ravioli con sugo di pesce, un primo piatto...

Come preparare il sugo di pesce Il pezzo forte di questo primo piatto di pasta a base di ravioli è il sugo di pesce. Potremmo considerarlo come una sorta di ragù “ittico”, specie se si guarda...

Riso Jasmine con tofu

Riso Jasmine con tofu, un bel primo orientale...

Cosa sapere sui germogli di fagioli mungo Prima di parlare della ricetta del riso Jasmine facciamo un bella panoramica degli ingredienti in gioco, o almeno di quelli che meritano una menzione...

muas

Il muas, l’ottimo budino salato della tradizione altoatesina

Quale farina utilizzare? Si fa presto a dire farina di mais, in realtà le varianti sono davvero numerose e adeguate a una specifica classe di ricette. Per il muas, ossia questo delizioso budino...