bg header
logo_print

Gnocchetti di patate viola con speck: accoppiata vincente

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Gnocchetti di patate viola con speck
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 5 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
3/5 (2 Recensioni)

Le patate viola arrivano anche in Italia

Una delle caratteristiche principali di questa ricetta proviene proprio dall’utilizzo di questi tuberi colorati. Gli Gnocchi con patate viola con speck, infatti, vengono elaborati con le patate viola, le cosiddette “vitellotte”, provenienti da diverse zone dell’America Latina. Rispetto alle patate che utilizziamo solitamente all’interno della cucina italiana, hanno un sapore diverso, per molti aspetti simile a quello delle castagne.

Questi gnocchetti apportano anche antiossidanti grazie alla presenza, nelle patate viola, delle antocianine. Ricordate però, di lessare questo tubero direttamente con la buccia in modo tale da poter usufruire al meglio di queste ottime proprietà nutrizionali. Colorate questo e molti altri piatti con le patate viola!

Ricetta Gnocchi di patate viola con speck

Preparazione Gnocchi di patate viola con speck

In una pentola con abbondante acqua salata fate cuocere le patate senza sbucciarle. Toglietele dall’acqua, pelatele ancora calde e passatele con lo schiacciapatate facendo cadere la polpa in una terrina. Aggiungete alla patate schiacciate la farina, l’uovo intero sbattuto e un pizzico di sale. Impastate fino ad avere un composto sodo e liscio. Prendete un pezzetto di composto alla volta e lavorandolo con le mani su di un piano infarinato formate dei piccoli filoncini che taglierete in piccoli pezzetti della lunghezza di circa 2 cm.

Che passerete sul dorso di una grattugia  o sull’apposito attrezzo rigato schiacciandoli leggermente  per far loro assumere la caratteristica forma.

Condimento gnocchi: in una padella antiaderente  con una noce di burro e qualche fogliolina di salvia fare rosolare i fiammiferi di speck che diventeranno croccanti.

In una pentola portate ad ebollizione abbondante acqua salata e pochi per volta tuffate gli gnocchi.Quando verranno a galla, dopo 2 – 3 minuti, estraeteli con il mestolo bucato, e fateli  sgocciolare . Metteteli nella padella con lo speck croccante, fateli insaporire e serviteli con una abbondante spolverata di parmigiano.  Serviteli fumanti

Ingredienti Gnocchi di patate viola con speck

  • 800 gr. di patate viola
  • q.b.di farina di riso
  • 1 uovo
  • un pizzico di sale
  • 30 gr..di burro chiarificato
  • 150 gr. di speck tagliato a fiammiferi
  • 1 rametto di salvia
  • q.b. di Parmigiano reggiano stagionato 36 mesi

Speck e gnocchi: un mix di semplicità e gusto

Gli Gnocchi di patate viola con speck sono un primo piatto che si può preparare come alternativa ai classici gnocchi di patate. Il sapore diverso di questi tuberi viola, infatti, si sposa alla perfezione con l’affumicatura dello speck. La preparazione è piuttosto semplice e le patate viola si elaborano allo stesso modo di quelle a cui siamo già abituati.

Si tratta di un primo piatto che catturerà l’attenzione di tutti, grandi e piccini, e che permette di creare una pietanza energetica e sorprendente. Gli Gnocchi di patata viola con speck sono facili e rapidi da preparare. Ricordate, però, che questo piatto non è indicato né per i celiaci, per l’utilizzo della farina, né per gli intolleranti al lattosio, a causa della presenza del latte. Per elaborare un piatto alla portata di tutti, ricordate di sostituire questi ingredienti.

Lo speck: un prodotto italiano al 100%

Tipico dell’Alto Adige, lo speck non è altro che un salume ricavato dalla coscia del suino. Tuttavia, grazie alla tradizionale elaborazione, lo speck, rispetto al prosciutto normale, viene affumicato, acquistando un sapore inconfondibile. Lega bene con molti ingredienti e spezie sia nei primi che nei secondi piatti. Per questo, nella nostra ricetta degli Gnocchi di patate viola con speck abbiamo deciso di utilizzarlo con la salvia e una spolverata di parmigiano reggiano: una combinazione perfetta!

Ricordate che lo speck è un alimento ricco di proteine e che offre una grande dose di energia che può essere sempre utile per affrontare un pomeriggio di lavoro. A causa dell’elevato contenuti di grassi, però, è bene non esagerare e consumare questo salume in piccole dosi e saltuariamente.

Ricette gnocchi ne abbiamo? Certo che si!

3/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

carbonara vegana

Carbonara vegana, un piatto audace ma squisito

Come sostituire la salsa di uova Quando si prepara una carbonara vegana la prima sfida è la sostituzione delle uova, d’altronde sono proprio queste a rappresentare l’ingrediente principale...

Gnocchi alla sorrentina

Gnocchi alla sorrentina: una ricetta a base di...

Gnocchi alla sorrentina, le differenze con la ricetta originale riguardano i formaggi Le differenze più importanti tra questi gnocchi e gli gnocchi alla sorrentina tradizionali consistono nei...

Caserecce con pesto di kale

Caserecce con pesto di kale, un primo rustico...

Cosa sapere sul cavolo riccio Il protagonista di queste caserecce è il pesto di kale, o di cavolo riccio. E’ un pesto particolare e un po’ meno aromatico rispetto al pesto con foglie di...