Identità Golose 2018 : tre giorni per un’esperienza unica

Tanti chef e numerose pietanze a Identità Golose

L’edizione di Identità Golose 2018 ha portato sul palco del Centro Congressi di via Gattamelata, a Milano, una regione speciale, la Calabria, tanti chef, numerosi esperti del settore enogastronomico e un tema molto particolare: il Fattore Umano. La manifestazione si è tenuta dal 3 al 5 marzo e si è rivelata un’esperienza e un’occasione speciale, ricca di momenti salienti, tra cui non possiamo fare a meno di ricordare gli interventi di Carlo Cracco e Cristina Bowerman, e le fantastiche ricette di Virgilio Martinez e di tanti altri importanti chef.

Quelle di Identità Golose sono state tre giornate intense all’insegna del gusto, di esperienze multimediali e multisensoriali, e di pietanze molto amate, come ad esempio la pizza, e altre di diversa entità ma pur sempre molto particolari! Si è trattato di uno show-cooking continuo e pieno di emozioni e ispirazioni, e proprio per tutti i gusti… Parliamone!

Cos’è successo il 3, 4 e 5 marzo 2018 a Milano?

Ognuna delle tre giornate di Identità Golose ha visto sul palco del Centro Congressi tantissimi interventi interessanti, presentazioni di piatti innovativi e unici, e show-cooking di alta cucina, capaci di lasciare senza fiato tutti i presenti. La regione ospite di questa edizione 2018 è stata la Calabria, sapientemente introdotta da Federico Quaranta, conduttore televisivo e radiofonico, che l’ha definita come una “regione che stupisce” e “che viene raccontata sempre troppo poco“. Così, a raccontarla come si deve, ci hanno pensato diversi speakers.

È arrivato anche il momento del The Experience Table, una particolare esperienza multisensoriale proposta da S.Pellegrino e protagonista di tutte e tre le giornate di Identità Golose, durante la quale è stato presentato anche Edoardo Fumagalli, il finalista del talent S.Pellegrino Young Chef 2018, che a breve dovrà affrontare un’ulteriore sfida finale con i finalisti di numerose altre parti del mondo. Oltre a Fumagalli, sono stati tra i fornelli dello stand anche Paolo Griffa e Alessandro Rapisarda, il 4 marzo, ed Elio Sironi, il 5 marzo.

klugmann

A Identità Golose 2018 : il Fattore Umano e molto altro

L’alta cucina è stata anche al fulcro degli eventi organizzati nella Sala Gialla 3 dove, in un angolo tutto al femminile è stato possibile conoscere le specialità dell’Atelier des Grandes Dames, con la chef Antonia Klugmann e non solo. Al centro dell’attenzione c’è stata inoltre la pizza: insieme a importanti pizzaioli, si è intrapreso un viaggio dedicato a questa pietanza italiana, che si classifica come la più conosciuta al mondo. A Identità Golose si è parlato persino degli aspetti “naturali” della cucina e dei cibi da non sottovalutare; del formaggio e delle sue mille sfumature di sapore…

Ci sono stati inoltre diversi interventi e show-cooking dedicati al gelato, alla pasta, ai dolci e a tanti altri alimenti, ed il tema centrale è stato sempre il Fattore Umano, che ogni chef ha rappresentato a suo modo, insieme a produttori e a rappresentanti del settore, portando “in tavola” la propria creatività, le proprie idee e i vari metodi di preparazione e scelta degli alimenti basati principalmente sul cliente.

battisti

Molto frequentemente, proprio quest’ultimo si rivela come il fattore umano più forte, intorno al quale ruota il gran lavoro di uno chef e di tutti coloro che operano nell’ambito alimentare ed enogastronomico. Insomma, l’intento di Identità Golose 2018, ovvero quello di celebrare i grandi chef e di promuovere un’attenzione maggiore verso le produzioni di qualità, è stato rispettato appieno e su tutti i fronti!

Condividi!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.