Ecco una sorpresa per San Valentino: il salmone marinato alla barbabietola

Tempo di preparazione:

Festeggiare San Valentino con una cena romantica ecco una ricetta speciale

San Valentino è una giornata dedicata all’amore. Una delle attività preferite dalle coppie che celebrano questa festività è quella di andare a mangiare in un buon ristorante e di passare la serata insieme. Ma invece di andare a cena fuori, perché non sorprendere il partner con una cena romantica in casa? Per San Valentino, infatti, vi propongo la ricetta del salmone marinato alla barbabietola, blinis e panna acida alle erbe, un secondo piatto gustoso e perfetto per una cenetta in casa con il proprio partner. In più, si tratta di una pietanza senza glutine e senza lattosio, quindi senza rischi per chi soffre di queste intolleranze alimentari.

Il salmone: il protagonista indiscusso della ricetta

Come sappiamo, gli omega 3 sono indispensabili per la nostra dieta e per la nostra salute. Uno degli alimenti che contiene maggiormente questi acidi grassi essenziali è senza dubbio il salmone, estremamente versatile in cucina, è un ottimo alimento che contiene tante proteine e vitamina D.

Il salmone è l’elemento principale della nostra ricetta ma è alla base anche di tantissime altre pietanze come il sushi o altre specialità nordiche.

Nella nostra ricetta del salmone marinato, il salmone viene marinato con la barbabietola rossa, un tubero dalle ottime proprietà nutrizionali e con pochissime calorie. Si tratta di una pianta dalle proprietà antiossidanti e che darà al salmone un particolare colore rossiccio.

Salmone marinato con barbabietola 5 683x1024 Ecco una sorpresa per San Valentino: il salmone marinato alla barbabietola

 

Blinis, una specialità che arriva nelle nostre cucine dalla lontana Russia

Nella ricetta del salmone marinato alla barbabietola, blinis e panna acida alle erbe, il salmone verrà adagiato sui blinis. Di cosa si tratta? È una specialità russa, una sorta di crespelle che in questo caso saranno elaborate uova, latte e yogurt senza lattosio e farina di grano saraceno, naturalmente senza glutine.

Ad accompagnare gli ingredienti principali, sarà la panna acida alle erbe. Per elaborarla avrete bisogno di panna e yogurt senza lattosio, qualche goccia di succo di limone e di un po’ di finocchietto, basilico e maggiorana tritati. Questa crema vi aiuterà a dare un tocco unico al vostro salmone e a creare un piatto per la vostra cena romantica.

Salmone marinato alla barbabietola , blinis e panna acida alle erbe

Ingredienti per 6 persone:

  • 600 g di filetto di salmone
  • 300 g di barbabietola rossa cotta
  • 12 g di sale fino
  • 1 dl di panna Accadi
  • 30 g di yogurt greco
  • 1 limone
  • 1 mazzetto di finocchietto, basilico e maggiorana
  • 2 pompelmo rosa
  • q.b. sale e pepe

Per i blinis:

  • 2 uova
  • 180 g di farina di grano saraceno
  • 100 g di latte Accadi
  • 100 g di yogurt sgreco
  • q.b. sale e pepe

Preparazione:

Per i blinis: lavorare le uova con la farina, il latte, lo yogurt, sale e pepe. Passare al colino, versare in un sifone, caricare con il gas e conservare in frigorifero.

Unire alla panna lo yogurt, qualche goccia di succo di limone e conservare in frigorifero per 8 ore, aggiungere le erbe tritate e sistemare di sale e pepe.

Tagliare la barbabietola a pezzetti e frullarla con il sale.

Spinare il salmone, disporlo su una placca, coprirlo con la purea di barbabietola e lasciare marinare per 8 ore.

Togliere il salmone dalla marinatura, sciacquarlo velocemente e asciugarlo con carta assorbente.

Sifonare il composto di grano saraceno in una padella antiaderente e cuocere per un minuto per lato formando i blinis.

Tagliare il salmone a fette, disporlo nei piatti di portata con i blinis. Completare con gli spicchi di pompelmo pelati a vivo e con la panna acida alle erbe.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

printfriendly pdf button nobg md Ecco una sorpresa per San Valentino: il salmone marinato alla barbabietola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *