Ringraziamento agli sponsor amici delle Intolleranze

sponsor tecnici
Commenti: 0 - Stampa

In veste di Presidente, Il mio grande ringraziamento agli sponsor tecnici e  amici del Mondo delle Intolleranze:

La presentazione ufficiale dell’associazione Il Mondo delle Intolleranze, con una cena di gala nel meraviglioso castello di Cernusco Lombardone, è stata la realizzazione di un sogno. Non avrei mai potuto immaginare una serata migliore per un progetto che mi sta molto a cuore e che ho potuto celebrare con una vera e propria festa, organizzata grazie al contributo di illustri chef e sponsor tecnici di grande qualità.

I nomi sono tanti e tutti importanti. Al di là della fama, però, si tratta di realtà molto attente alle esigenze di chi ogni giorno vive la cucina e, soprattutto, deve affrontare gli ostacoli e conoscere le soddisfazioni di preparare piatti per un intollerante o un celiaco.

soci fondatori

Basti pensare a quanto è fondamentale (soprattutto per gli intolleranti al Nichel) avere delle ottime pentole come quelle di Ballarini Professionale, uno degli sponsor tecnici della serata e punto di riferimento di primaria importanza quando si parla di pentole antiaderenti di alto livello.

Un ringraziamento anche a Cantine Maschio, uno dei nomi di maggior spicco tra le aziende vitivinicole in Valdobbiadene. Con oltre 40 anni di esperienza alle spalle, Cantine Maschio è una certezza senza pari quando si parla di produzione di spumanti di altissima qualità.

Un altro grande nome del mondo del vino che ho avuto il piacere di vedere tra gli sponsor è Cantine Riunite, una vera chicca per quanto riguarda la produzione del Lambrusco.

Rimaniamo nel mondo del vino ringraziando un’altra azienda agricola che si identifica perfettamente con le caratteristiche del territorio abruzzese. Di cosa sto parlando? Di Casa Piattelli, un esempio d’innovazione davvero unico nel mondo vitivinicolo.

Un doveroso grazie va anche a Enaip Lombardia, un felicissimo esempio di dialogo tra imprese e mondo della formazione, e a due aziende che non hanno bisogno di presentazioni, come Ferrarelle e Riso Gallo, punti di riferimento quando si parla di qualità italiana.

tavola cena di gala

Tante realtà che hanno dato una mano a intolleranti e celiaci

L’elenco degli sponsor della serata  comprende anche un altro nome italiano che si è distinto in questi ann proprio per l’attenzione nei confronti di chi ha esigenze alimentari particolari. Sto parlando di Granarolo, che ha messo a punto una linea ad hoc dedicata proprio agli intolleranti.

Degni di nota sono anche i micro ortaggi di Koppert Cress, perfetti per insaporire tantissimi piatti sempre con un occhio aperto alle esigenze degli intolleranti.

Fondamentale anche il contributo di un locale come La Giara di Cambiago, un ristorante che si distingue per la creatività della cucina e per l’occhio attento alle tendenze etniche che ha fornito la carne per il secondo di Tano

Riprendiamo a parlare dei grandi prodotti italiani con Malandrone 1477, un formaggio d’eccellenza che conquista subito con gli aromi frutto di una maturazione seguita con attenzione.

Un ringraziamento a Salumi Pasini, un brand attentissimo alle esigenze degli intolleranti e alla valorizzazione della tradizione gastronomica lombarda. Un grande grazie va anche a Zafferano Ellenico, che ha portato nelle sale del castello di Cernusco Lombardone i sapori unici dell’oro della Grecia.

Dalla Grecia arriva anche un’altra eccellenza che ha contribuito con la sponsorizzazione tecnica all’ottima riuscita della serata. Sto parlando di Trikalinos Bottarga, una certezza dal 1856.

Un grazie anche a Selecta, un altro riferimento essenziale quando si parla di fornitura di prodotti alimentari di altissima qualità.

Fondamentale è stato anche il gusto unico dei prodotti Valrhona, che da anni si impegna per dare il meglio dal punto di vista della produzione delle migliori praline al cioccolato.

Ristorante “La Giara” e la carne di Fassone Piemontese

A Tano Simonato per il suo piatto “Millefoglie di noce di manzo Fassone con cavolo cappuccio rosso, bottarga e riduzione di aceto balsamico”, a menù nella  Cena di gala a favore dell’associazione, è stata offerta una eccellente fornitura dell’ingrediente principale dai titolari del ristorante “La Giara” di Cambiago, Mariangela, Maurizio e Carmen Castronovo esperti nella scelta della carne di altissima qualità per la loro Steak House.

Lo stesso chef ha espresso la sua meraviglia per questa noce di Fassone Piemontese e gli ospiti della cena hanno anche apprezzato l’accostamento solo apparentemente inconsueto di questo manzo meraviglioso con la bottarga.

D’altronde freschezza, qualità e sicurezza sono il pay off della cucina del ristorante La Giara che si distingue, sia per l’attinenza del menù alla cucina italiana della tradizione con un tocco di rivisitazione per quel qualcosa in più, sia per il rigoroso rispetto della stagionalità della materia prima.

A menù della steak house il Black Angus americano e il Fassone piemontese, una delle cinque eccellenze italiane, ovvero una delle cinque razze pregiate   presenti nel nostro paese che fino a poco tempo fa era solo a menù nei ristoranti e locali raffinati, ma che al giorno d’oggi sta entrando a far parte della alimentazione quotidiana per le sue caratteristiche organolettiche e nutritive.

Il Ristorante “La Giara” fra gli sponsor tecnici

Il bovino dal mantello bianco è frutto di una mutazione genetica naturale avvenuta su un manzo di razza piemontese a Guarene d’Alba nel 1886, quando vennero segnalati vitelli con un eccezionale sviluppo muscolare, specialmente nella coscia. È infatti la caratteristica “della coscia” o “doppia groppa“, uno dei tratti somatici distintivi della razza Fassone Piemontese (dal francese façon che significa “modo”).

La carne che distingue questa razza è tenera, magra e con pochi grassi ma di ottima qualità nutrizionale (acidi grassi insaturi, omega-3 e omega-6) e un bassissimo livello di colesterolo paragonabile a quello rilevato nella maggior parte del pesce, 48-60 mg/100g a seconda dei tagli.

Ma anche compatta e ricca di succhi con un sapore dolce e delicato al palato, perfetta quindi in cucina per molti piatti semplici o di alta cucina.

Tutti i tagli hanno la loro resa specifica: la noce scelta dallo chef, è la parte ideale per le cotture veloci, come il reale e la punta di petto. Scamone, girello, fesa e sottofesa sono i tagli adeguati invece per la cottura lenta come gli arrosti o lo spezzatino. Cruda a tartare, o sul barbecue in grigliata, il manzo Fassone Piemontese, può sicuramente dare il meglio in gusto e sapore.

Vi invito a provare i menù di questo ristorante di qualità!!

 

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Malandrone 1477

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Giornata mondiale contro il cancro

Cancro, la giornata mondiale contro questa malattia!

L’importanza della giornata mondiale contro il cancro Il 4 febbraio, come ogni anno, ricorre la giornata mondiale contro il cancro. Il tema è molto delicato, apparentemente lontano dai temi che...

Unica

Unica – La Scienza per tutti: un trionfo...

Una giornata UNICA, che merita il bis! Siamo di ritorno da una meravigliosa esperienza della quale desideriamo parlarvi in dettaglio, ancora carichi di entusiasmo per il sostegno ricevuto: Unica –...

NonnaPaperinaalTG

TG1: Nonna Paperina in diretta web, ricordi ed...

Nel 2015 ed anche oggi: sempre in prima fila contro le intolleranze alimentari TG1: Nonna Paperina in diretta web, ricordi ed emozioni. Ogni anno che si conclude è un anno in più in cui attestiamo...

Food blogger

Food blogger: l’importanza di uno scatto

Sempre connessi in un mondo di immagini e sapori Non è sempre facile la vita da food blogger, ci si rende presto conto di quanto siano importanti le parole, le immagini, i contenuti. Ogni elemento...

nutri la tua voglia di riso

Nutri la tua voglia di riso: una campagna...

Un evento…con il riso Cari lettori, questo non sarà un post come gli altri. Non scriverò ricette, non vi proporrò piatti particolari con cui deliziare familiari e amici. Piuttosto, voglio...

Con Exquisa e Tania Cagnotto agli internazionali di tuffi

Con Exquisa e Tania Cagnotto agli internazionali di...

Un tuffo in cucina con Tania Cagnotto Dal 14 al 16 giugno a Bolzano si è tenuto un evento capace di unire la bellezza dello sport e la bontà della buona cucina. Stiamo parlando della...

03-02-2017
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti