Matchamisu: un tiramisù verde e molto particolare…

  • Porzioni per
    4/6 persone
  • Tempo Totale
    40 Minuti
matchamisu

Una delicata bontà!

I salutisti e i golosi possono decisamente provare il Matchamisu…

Molti di noi non avrebbero mai pensato di vedere un tiramisù verde, ma tuttavia è proprio così. Si tratta del Matchamisu, un dolce unico nel suo genere e speciale sotto molti punti di vista. Il merito della sua particolarità va ad un ingrediente d’eccellenza: il matcha. Quest’ultimo non è altro che un tè giapponese che, per l’appunto, è verde ma anche ricco di proprietà benefiche.

Anche se ancora non è molto conosciuto, da anni viene usato da tantissime persone, sia per la preparazione della bevanda che per la realizzazione di diverse pietanze che, grazie a questo tè, assumono delle potenzialità uniche e un sapore altrettanto fantastico. Perciò, i salutisti golosi e i golosi in generale dovrebbero provare questo dolce al più presto. Ecco le tante buone ragioni per farlo!

Matchamisu: tanta dolcezza e numerosi benefici per la salute

Questo dessert è caratterizzato dalla tradizionale dolcezza del classico tiramisù, ma si differenzia da quest’ultimo per la crema allo yogurt che questa volta non sarà gialla, ma bensì verde e ricoperta da una polvere finissima di una colorazione simile ma più brillante. Il merito di questa caratteristica che ci permette di distinguere questo dessert dagli altri, va alla polvere di tè matcha.

Grazie a quest’ultima, assaporare il Matchamisu vuol dire anche godere dei benefici di questo funzionale rimedio erboristico. A questo proposito, dovreste sapere che questo tè è noto in particolare per la sua capacità di accelerare il metabolismo, di disintossicare l’organismo e di rinforzare il sistema immunitario.

Tra gli altri benefici provocati dal suo consumo, troviamo una potente azione antiossidante e la capacità di bruciare calorie, calmare la mente, rilassare il corpo, migliorare l’umore e la concentrazione. Secondo le ricerche, questa pianta può inoltre aiutare a prevenire le malattie e abbassare i livelli di colesterolo e zucchero nel sangue, nonché fornire un’ottima dose di fibre, vitamina C, zinco, selenio, magnesio e cromo.

Anche se tutti sappiamo che il tè verde è una delle bevande più salutari, il matcha è molto più concentrato e può rivelarsi una fonte di benefici per la salute ancora più potenti.

La tradizione persiste, anche quando si tratta di Matchamisu…

Gli esperti consigliano di bere il tè matcha e di utilizzare la sua polvere quotidianamente. Pertanto, oltre ad aggiungerlo all’acqua calda o ad un frullato, qualche volta potreste anche usarlo per preparare questo speciale tiramisù! Portarlo in tavola sarà davvero molto semplice.

Per preparare il Matchamisu ci serviranno gli ingredienti tradizionali come le uova e lo yogurt ma anche lo zucchero (stavolta quello di canna) e i savoiardi). In pratica, questo dessert ideato per sostituire la caffeina con la teina e per deliziare anche i palati più sofisticati, è davvero unico.

Forse, trovare il tè matcha in polvere potrà risultare un po’ difficile, ma vedrete che i negozi che vendono prodotti bio e gli store online potranno facilitarvi la ricerca… Tuttavia, dopo il primo assaggio, vi accorgerete che ne sarà valsa la pena!

chasen

Ingredienti per 4/6 persone

  • 500 gr di savoiardi (vedi ricetta in fondo)
  • 500 gr di yogurt magro e cremoso
  • 2 uova
  • 100 gr di zucchero di canna extrafine
  • 4 tazzine di te matcha
  • 2 cucchiai di polvere di te matcha
  • 2 cucchiaini di essenza di vaniglia

Procedimento

  1. Preparate il te matcha e lasciate raffreddare. E' un té che viene preparato per sospensione e non per infusione. Versate il cucchiaio di te in una tazza e aggiungete acqua calda a 80 gradi. Mescolate con il "chasen" (piccolo frustino in bambù, vedi foto). Mescolate il tutto in modo omogeneo e lasciate raffreddare.

    Separate i tuorli dagli albumi. Montate a neve ferma gli albumi con lo sbattitore elettrico.
  2. Nella vasca della planetaria sbattete i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto cremoso e ben areato. Aggiungete lo yogurt, un cucchiaio di te matcha, l'essenza di vaniglia e amalgamate con cura per qualche minuto.
  3. Incorporate con una spatola gli albumi montati a neve. E' il passaggio piu delicato per evitare che si smontino. Dovete mescolare dall’alto verso il basso per continuare ad incorporare aria.  Non fate movimenti circolari.
  4. Prendete una pirofila o una piatto e fate il primo strato di savoiardi. Con un pennello bagnate i biscotti e poi coprite con uno strato di crema. Livellate lo strato con una spatola e coprite con un altro strato di savoiardi. Disponeteli nel senso opposto al primo strato. Bagnate nuovamente i biscotti e ancora uno strato di crema. Proseguite con l'ultimo strato. Livellate con la spatola e fate riposare il tiramisu in frigorifero per almeno 3 ore.
  5. Prima di servire cospargete  una spolverata di polvere di te matcha

Una buona ricetta per i Savoiardi potrebbe essere questa di Monica Cazzaniga

INGREDIENTI

  • 2 uova
  • 60 gr di zucchero
  • 40 gr di farina di riso
  • 20 gr di fecola di patate
  • Buccia grattugiata di 1 limone
  • Zucchero semolato e zucchero a velo per spolverizzare

PREPARAZIONE

Montate a neve i tuorli ed aggiungete poi lo zucchero. Una volta ottenuto un vostro impasto spumoso aggiungete i tuorli incorporandoli con una spatola dal basso verso l’alto.

Setacciate la farina e la fecola in modo che non abbiano grumi ed aggiungetele a cascata mentre continuate un movimento dal basso verso l’alto. In ultimo aggiungete la scorza grattugiata del limone.

A questo punto è arrivato il momento di riempire la sac à poche ed utilizzando il beccuccio liscio e largo oppure quello a stella aperta grande, create i vostri savoiardi della lunghezza di circa 8 centimetri (mantenendoli ben distanziati tra loro) su una teglia ricoperta con carta da forno.

Spolverizzateli prima con lo zucchero semolato e poi con lo zucchero a velo ed infornate a 200°C per 8/10 minuti.

Condividi!

2 commenti a “Matchamisu: un tiramisù verde e molto particolare…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *