Tagliatelle con farina di castagne e funghi

Tempo di preparazione:

Una pasta speciale per ogni occasione: le tagliatelle con farina di castagne, funghi finferli e champignon trifolati

Si sa che nel periodo autunnale viene voglia di mangiare prodotti tipicamente da bosco. Se è domenica e non sapete cosa preparare per il vostro pranzo oppure avete voglia di sorprendere i vostri amici, che avete invitato a cena, con un piatto originale e in linea con la stagione, allora ho una ricetta che potete prendere in considerazione: le tagliatelle con farina di castagne, funghi finferli e champignon trifolati.

Si tratta di un piatto molto originale, dove gli ingredienti principali sono due tipologie di funghi (finferli e champignon) e la farina castagne con cui si preparano le tagliatelle. Esso è in grado di conferire un contributo molto importante di tutte le principali sostanze di cui ha bisogno il nostro corpo.

Autunno: tempo di funghi

Alla luce di ciò, siamo nelle condizioni di affermare che le nostre tagliatelle con farina di castagne, funghi finferli e champignon trifolati possono anche fungere da piatto principale, se si tiene conto del carico di carboidrati, proteine, fibre, vitamine e di grassi vegetali che sono in grado di garantire.

Gli ingredienti freschi, che consentono di realizzare questa ricetta, sono disponibili nel periodo autunnale e i costi che bisogna sostenere per il loro acquisto sono medi e variano molto a seconda della tipologia e della qualità scelta dal consumatore.

Sul mercato i prezzi rapportati alla qualità sono molto diversificati, pertanto le nostre tagliatelle con farina di castagne, funghi finferli e champignon trifolati possono essere create senza alcun problema da chiunque, a prescindere dalla propria disponibilità economica. I tempi di preparazione di questa ricetta si aggirano intorno ai 30-40 minuti.

Tagliatelle con farina di castagne, funghi finferli e champignon trifolati: ecco le principali caratteristiche nutrizionali

L’analisi delle proprietà nutrizionali delle tagliatelle con farina di castagne, funghi finferli e champignon trifolati, si concentra sui funghi.  Composti per un buon 90% d’acqua, i funghi, per 100 g di prodotto, sono in grado di fornire un apporto calorico di poco conto, pari a 25 kcal.

Le sostanze nutritive contenute nei funghi freschi sono notevoli. Tra queste, ricordiamo le fibre che stimolano l’attività del nostro intestino, a cui si aggiungono anche delle proteine vegetali, la vitamina A, alcune vitamine del gruppo (B B1, B2, B6), vitamina C, vitamina D, vitamina K, vitamina PP. Tra i sali minerali di maggior rilievo, si segnalano il selenio, silicio, magnesio, ferro, fosforo, calcio, potassio, manganese.

È ormai consolidata la teoria secondo cui i funghi presentano delle importanti proprietà antibatteriche e che stimolano il nostro sistema immunitario. Inoltre, sembra che alcune sostanze contenute al loro interno siano in grado di accelerare il metabolismo in modo tale che i grassi e le calorie vengano bruciati rapidamente.

Una di tali sostanze si chiama chitina, una fibra che funge da valida alleata contro la stitichezza. Un’altra, invece, si chiama eritadenina ed è in grado di ridurre il livello di colesterolo e di trigliceridi presente nel sangue e agisce anche per ridurre l’ipertensione arteriosa.

Ed ora ecco la ricetta Tagliatelle con farina di castagne e funghi

Ingredienti per 4 persone:

per le tagliatelle:

  • 200 gr farina castagne
  • 50 gr farina riso
  • 2 uova
  • q.b. acqua

per il condimento:

  • 250 g di finferli
  • 300 g. di champignon
  • 1 spicchio di aglio grande
  • 3 foglie di alloro
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • q.b. sale

Preparazione:

Setacciate le due farine con un pizzico di sale ed impastate con le uova e, se necessario, un goccio di acqua. Lasciate riposare l’impasto coperto al fresco in frigorifero per almeno 30 minuti.

Stendete la pasta con un mattarello grande o utilizzate la macchina per la pasta. Infarinate la sfoglia ogni volta che ne avrete bisogno. Se usate il mattarello infarinate bene e avvolgetela su se stessa. Con un coltello affilato tagliate delle strisce di almeno 1 cm.

Per  il sugo  pulite bene i finferli e gli champignon rimuovendo tutto il terriccio e altre impurità raschiando con un coltellino o un panno. Se sono piccoli lasciateli interi, se invece sono grandi, tagliateli pure grossolanamente. Schiacciate quindi l’aglio e lasciate soffriggere brevemente in una padella con 2-3 cucchiai di olio.

Aggiungete quindi i finferli tagliati e lasciate rosolare per qualche minuto, poi aggiungete gli champignon,  aggiungete anche le foglie di alloro. Fate evaporare l’acqua di vegetazione che uscirà dai funghi e quindi sfumate con il vino bianco. Aggiungete un po’ di sale.

Lasciate cuocere ancora per qualche minuto. Nel frattempo mettete a lessare le tagliatelle  e appena saranno pronte aggiungetele ai funghi trifolati fate saltare e a piacere aggiungete una spolverata di parmigiano reggiano

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *