Focaccine con pancetta steccata e agretti.

Focaccine con pancetta steccata Pasini
Commenti: 0 - Stampa

Focaccine con pancetta steccata e agretti . Uno dei miei salumi preferiti è la pancetta. Dolce e speziata allo stesso tempo, la adoro quando si scioglie in bocca insieme a un caldo crostino di pane. Con la pancetta si possono fare mille ricette perché si accompagna bene a diversi ingredienti, in questo caso ho provata ad abbinarla con una verdura particolare, gli agretti o, come forse alcuni di voi meglio conoscono, Barba di frate, Senape dei Monaci, lischi o roscano.

La pancetta, invece, l’ingrediente di punta, non poteva che essere una pancetta di Salumi Pasini, visto che sono dell’idea che i salumi o sono eccezionali o è meglio non mangiarli. La pancetta si dice steccata quando subisce un particolare procedimento, la steccatura appunto.

Il processo di “steccatura”

Una volta che la carne ricavata dalla parte grassa del suino è selezionata, salata, fatta riposare e massaggiata (a mano) è ripiegata su se stessa dando una forma quadrata e, infine, piegata a libro. A questo punto è stretta tra due stecche di legno di solito di castagno o di betulla.

Questo accorgimento evita infiltrazioni d’aria durante la stagionatura che dura all’incirca 6 mesi. Durante questa importante fase la pressione dei legni fa maturare lentamente la carne e fa fondere l’aroma sapido della parte magra della carne con la dolcezza della parte grassa.

Focaccine con pancetta steccata e agretti: abbinamento da provare

Il risultato è una pancetta dal sapore unico, perfettamente riconoscibile, delicato, speziato e dolce. La consistenza è morbida e la colorazione è quella tipica della pancetta, rossa nelle parti magre e bianca nelle parti grasse. Quindi non è solo buona ma anche bella, colori brillanti che invogliano all’assaggio e una presentazione unica.

Io me la mangerei anche così, appena affettata, senza niente ad accompagnarla ma ho voluto renderla ancora più appetitosa servendola su delle focaccine tiepide di farina di manitoba e di semola di grano duro rimacinata  dove ho adagiato gli agretti semplicemente saltati in padella con uno spicchio d’aglio, una bontà, provare per credere!!

I celiaci o gli intolleranti al glutine sostituiscono le focaccine fatte in casa in maniera tradizionale con delle focaccine gluten free.

Ed ora la ricetta delle Focaccine con pancetta steccata e agretti.

Ingredienti per 4 persone

Per le focaccine

  • 150 gr farina 00
  • 50 gr di farina Manitoba
  • 100 gr di semola di grano duro rimacinata
  • 2,5 dl acqua tiepida
  • 6 gr lievito di birra fresco
  • 6 gr di sale fino
  • 3 gr zucchero
  • q.b. olio extravergine di oliva

Per la farcitura

  • 150 gr di Pancetta Steccata
  • 150 gr di agretti
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • q.b. sale
  • q.b. semi di Nigella

Procedimento

Per le focaccine con pancetta steccata

In una terrina versate l’acqua tiepida e scioglietevi il lievito e lo zucchero. Lasciate riposare per una decina di minuti a temperatura ambiente. In una terrina capiente mescolate le farine.

Create un piccolo avvallamento in cui metterete il sale, poi unite l’acqua con il lievito e lo zucchero. Impastate fino a quando non avrete ottenuto una pasta elastica e compatta. Coprite la terrina contenente l’impasto con un panno umido e lasciate riposare per 30 minuti.

Trascorso questo tempo, ungetevi leggermente le mani di olio e impastate nuovamente.

Formate un rotolo di pasta e posizionatelo su un piano di lavoro infarinato. Da questo rotolo ricavate 8 fette, che lavorerete in modo da ottenere delle palline.

Ungete una placca da forno, o copritela con un foglio di carta da forno. Posizionate a debita distanza le palline di impasto e schiacciatele leggermente con le dita fino a formare dei dischi alti circa mezzo centimetro.

Praticate dei fori sulla superficie delle focaccine, utilizzando le vostre dita come strumento per questa operazione. Coprite con un foglio di pellicola per alimenti spennellato con dell’olio e, adagiando la parte unta a contatto con i dischi di impasto, lasciate lievitare per circa due ore.

Una volta terminata la lievitazione, togliete la pellicola e cuocete in forno già caldo a 180° per circa 15 minuti. Sfornate le focaccine e fatele intiepidire su una gratella.

Per gli agretti

Pulite gli agretti eliminando le parti di scarto e sciacquateli sotto l’acqua corrente in modo da eliminare tutti gli eventuali residui di terra. In una padella fate imbiondire lo spicchio d’aglio nell’olio.

Aggiungete gli agretti e fateli saltare, aggiungendo un pizzico di sale, fino a quando saranno morbidi, ma ancora croccanti.

Guarnite le focaccine posizionandovi sulla superficie gli agretti. Adagiate una fetta di Pancetta Steccata sugli agretti. Servite le focaccine ancora tiepide in modo che il salume sprigioni al massimo i propri aromi.

 

5/5 (458 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Camembert con aglio e rosmarino

Camembert al forno con aglio e rosmarino, una...

Camembert al forno con aglio e rosmarino, un antipasto suggestivo Il Camembert al forno con aglio e rosmarino può essere definito un antipasto fuori dall’ordinario. A suo modo, il metodo di...

Falafel con lupini

Falafel con lupini, un delizioso spuntino vegetariano

Falafel con lupini, a metà strada tra la cucina araba e mediterranea I falafel con lupini sono uno spuntino vegetariano, molto leggero e nutrienti. Si tratta, di base, di polpettine realizzate con...

Focaccia con filetto di maiale tonnato

Focaccia con filetto di maiale tonnato per intenditori

Focaccia con filetto di maiale tonnato, una sofisticata combinazione di sapori La focaccia con filetto di maiale tonnato, pomodorini gialli e puntarelle può essere considerata, a secondo degli usi,...

Tramezzino con barbabietola

Sandwich con barbabietola, un pasto veloce e squisito

Sandwich con barbabietola, un meraviglioso incontro tra sapori Il sandwich con barbabietola può essere considerato uno spuntino delizioso, facile da preparare, nutriente e sano. E’ perfetto per i...

Sandwich di anguria

Sandwich di anguria, uno snack tra il dolce...

Sandwich di anguria, una singolare commistione di sapori Il sandwich di anguria è uno stuzzichino davvero peculiare, che reinterpreta il concetto stesso di sandwich e propone un modo diverso di...

Carpaccio di eglefino e anguria

Carpaccio di eglefino, un piatto elegante

Carpaccio di eglefino, un secondo speciale Il carpaccio di eglefino è un secondo molto particolare. Presenta ovviamente alcune caratteristiche dei carpacci classici, ma allo stesso tempo porta...


Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


08-06-2016
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti