Radicchio essiccato: un’eccellenza della tradizione

Radicchio essiccato

Radicchio essiccato: un’ottima soluzione

Quando pensiamo a un primo piatto speciale immaginiamo il sapore ma anche i profumi e i colori. Tutto l’insieme contribuisce a rendere unica la presentazione. Per centrare il risultato è necessario curare ogni singolo dettaglio e valutare con attenzione la scelta dei condimenti, includendo per esempio il radicchio essiccato. Parlarne vuol dire chiamare in causa una delle più celebri eccellenze della nostra tradizione gastronomica, oltre che un’innegabile comodità per chi ama dare spazio alla creatività in cucina.

Il radicchio essiccato, ottenuto chiaramente dal radicchio rosso fresco, ne conserva perfettamente tutte le proprietà organolettiche. Ecco perché non è davvero il caso di farsi problemi a utilizzarlo ai fornelli, lasciando spazio all’inventiva per rendere ogni singolo piatto un regalo unico per i propri ospiti.

Sì, si tratta di un piccolo dettaglio, l’ho già detto e lo ripeto, ma di un particolare che, come vedremo passando in rassegna un po’ delle proprietà benefiche del radicchio, può fare la differenza dal punto di vista del gusto e della salubrità di un primo piatto. E’ naturalmente senza glutine, senza lattosio, a basso contenuto di nichel e idoneo per una dieta vegetariana. Non è necessario reidratare il radicchio essiccato e si puo’ utilizzare direttamente nelle preparazioni.

Radicchio essiccato

Proprietà del radicchio, ricchissimo di minerali e depurativo

Il radicchio essiccato – come già specificato non differente da quello fresco per quel che concerne le proprietà benefiche – si contraddistingue per un’importante quantità di minerali quali magnesio, fosforo, calcio, sodio e zinco. Da non trascurare è anche la quantità d’acqua, molto più alta rispetto a quella presente in altre verdure simili, che il radicchio contiene. Questa peculiarità lo rende particolarmente adatto come soluzione naturale contro la stitichezza. In una sola verdura possiamo apprezzare proprietà depurative ed energizzanti. Fantastico, vero? Certamente sì!

I benefici del radicchio, portentoso per le diete ipocaloriche

I condimenti sono sempre un tasto dolente quando si prepara un primo piatto per una persona a dieta. Come uscirne? Cosa si può scegliere? Tra le soluzioni utili al proposito c’è senza dubbio il radicchio essiccato, caratterizzato da un basso apporto calorico. Fondamentale tra le proprietà benefiche di questa verdura è anche il contenuto di fibre. Questi principi nutritivi, notoriamente fondamentali per la salute, contribuiscono al contrasto degli attacchi di fame favorendo la sazietà, migliorano la regolarità intestinale e fanno in modo che gli zuccheri non vengano rilasciati troppo in fretta nel sangue, il che è fondamentale per tenere sotto controllo i picchi di glicemia.

Ora non resta che provare il radicchio essiccato, tipico della zona di Chioggia e caratterizzato da un contrasto interessante tra il sapore amarognolo delle foglie e quello dolciastro delle nervature, sul vostro prossimo primo piatto a base di riso!

5/5 (456 Recensioni)
Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

2 commenti su “Radicchio essiccato: un’eccellenza della tradizione

  • Dom 17 Giu 2018 | Claudia ha detto:

    Io suggerirei di provare, e con le foglie intere, con il radicchio trevigiano precoce.
    Viene una favola :)

    • Dom 17 Giu 2018 | Tiziana Colombo ha detto:

      Claudia provero’ grazie!

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Mele essiccate al forno

Mele essiccate al forno: nutrienti spezza-appetito

Le mele essiccate al forno: una ricetta alternativa Oggi vi spieghiamo come preparare delle deliziose mele essiccate al forno, una preparazione che vi dimostrerà quanto le cose semplici siano le...

Chips di kiwi essiccati

Chips di kiwi essiccate al cioccolato fondente

Chips di Kiwi: non solo a colazione! Ottime come snack da sgranocchiare a merenda, o a colazione insieme a dei cereali e nelle occasioni più disparate, le chips di kiwi essiccati al cioccolato...

funghi essiccati

L’essenziale in cucina: i funghi essiccati per il...

Comodi funghi champignon secchi preparati a casa Le ricette con i funghi sono frequenti ed apprezzate nella nostra cucina. La versatilità dei funghi champignon, in particolare, li rende uno degli...

Chips di fragole essiccate

Chips di fragole essiccate per milleusi in cucina

Le fragole essiccate: perfette a colazione o da portare sempre con te Le fragole sono un golosissimo frutto, disponibile dalla primavera all’estate. O le ami o le odi, non ci sono vie di mezzo! Il...

chips di ananas essiccate

Stuzzicando l’appetito con le chips di ananas essiccate

Uno snack salutare e nutriente con le chips di ananas L’acquisto dell’essiccatore ci ha aperto un mare di possibilità e non possiamo davvero farne più a meno! Preparando le chips di ananas...

polvere di mango essiccata

Un tocco di sapore con la polvere di...

Una polvere sola per mille possibili usi La polvere di mango, così come le altre polveri di frutta o verdura che sono realizzabili con i processi d’essiccazione, può essere un versatile...

03-07-2016
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti