Kiwano: dalla Nuova Zelanda il frutto cornuto

kiwano

Corna e guscio per proteggere un gusto molto particolare: il Kiwano

Quello del Kiwano è un nome che dice poco alla maggioranza delle persone che vivono dalle nostre parti.

Si tratta infatti di un frutto poco conosciuto in Italia, ma ampiamente impiegato in varie cucine di tutto il mondo. Come spesso capita a tutti gli alimenti meno tradizionali, non esiste un nome comune a tutti i Paesi.

In alcune zone viene chiamato melone cornuto, in altre cetriolo africano cornuto, negli Stati Uniti meridionali è conosciuto come frutto-pescepalla. I nomi potranno anche essere molteplici, ma è evidente come tutti richiamino la sua fisionomia: basta uno sguardo rapido e si intuiscono subito le peculiarità di questo frutto.

Il Kiwano, come si può immaginare anche dalla declinazione di questo nome, è originario della Nuova Zelanda, cioè la terra del Kiwi (in questo caso si intende l’animale, non il frutto).

Una volta esportato, questo frutto cornuto si è poi diffuso in Centro America e nell’Africa tropicale, anche se è possibile trovarlo pure nei paesi dell’Europa meridionale. Infatti, per la maturazione serve una temperatura tra i 20 ed i 35 gradi, anche se esistono coltivazioni con climi leggermente più rigidi.

Crudo, cotto, frullato… il Kiwano ha molteplici utilizzi

Il gusto del Kiwano è molto particolare e viene comunemente descritto come un incrocio tra un cetriolo ed uno zucchino. La preparazione del frutto è estremamente semplice: basta dare una lavata al guscio esterno e lo si può tagliare a metà e gustare.

Date le sue peculiarità, si tratta di un frutto versatile che si sposa bene con molte ricette. È possibile mangiarlo crudo, oppure aggiungerlo alle insalate.

O ancora si può impiegare per esaltare il gusto della carne al posto del formaggio. Qualcuno lo frulla e ne trae una bevanda dal gusto deciso, altri preferiscono trasformarlo in una salsa da accompagnamento.

 Il Kiwano ha numerose proprietà

Le proprietà benefiche del Kiwano sono molteplici. Essendo fatto all’80% di acqua è un frutto idratante adatto alle giornate calde che sazia senza far prendere peso. Ha proprietà antiossidanti: combatte i radicali liberi che causano attacchi di cuore e cancro.

È ricco di vitamina A che previene la degenerazione maculare. Contiene zinco e vitamina C ed è in grado di regolare i livelli di adrenalina e di ormoni che causano stress e ansia.

Il Kiwano ha un alto contenuto di fibre ed è quindi ideale per la digestione ed il regolare metabolismo. Una dieta a base di fibre è essenziale soprattutto per regolare l’insulina nei soggetti diabetici.

Invece, gli alti contenuti di minerali e calcio aiutano a combattere l’osteoporosi. Attenzione però a mangiare questo frutto solamente quando è pronto per la tavola: prima che raggiunga la maturazione può causare intossicazione.

Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Ginkgo Biloba

Ginkgo Biloba: una lunga storia di salute

Il Ginkgo Biloba è noto come un “fossile vivente” Il Ginkgo Biloba è un albero dalle grandi potenzialità, che ha una storia lunga secoli e secoli. Infatti, è una delle specie di alberi più...

Shatavari

Shatavari: una pianta che regala giovinezza e salute

Qualche cenno di storia e alcune curiosità sullo Shatavari Lo Shatavari è una pianta molto particolare, il cui nome scientifico è Asparagus Racemosus. è stata usata per secoli come un rimedio...

Tribulus

Tribulus: tutte le potenzialità di questa pianta

Tante spine e altrettante proprietà: ecco il Tribulus Ma cos è il tribulus ? Il Tribulus terrestris è una pianta fuori dal comune, sia per quanto riguarda il suo aspetto che per le sue...

He Shou Wu Fu Ti

He Shou Wu Fu Ti: giovinezza e longevità

Un nome particolare per una pianta dalla radice molto speciale: He Shou Wu Fu Ti La pianta He Shou Wu Fu Ti è molto utilizzata nell’ambito della Medicina Cinese. È usata da migliaia di anni e...

Epimedium

Epimedium (Horny Goat Weed): una pianta afrodisiaca

Un vegetale davvero speciale: l’ Epimedium L' Epimedium , chiamato anche Horny Goat Weed o Yin Yang Huo ,  fa parte della numerosa famiglia del Berberidaceae. Chi sa cosa significa “Horny Goat...

Chaga

Il Chaga, un fungo unico e speciale

Un fungo strano, ma importante per la salute: il Chaga Ultimamente, si sente molto parlare di funghi benefici e sicuramente il Chaga è uno di questi. Non è molto affascinante e a prima vista non...

12-07-2016
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti