Salsa al vino con ginepro e alloro : divina!

Oggi voglio illustrarvi come preparare facilmente e in pochissimi minuti, una deliziosa salsa al vino con ginepro e alloro da utilizzare come crema di condimento per secondi piatti a base di carni saporite, come ad esempio il filetto di manzo, ma anche ottimo per il pesce come le scaloppine di branzino, o le orate.

La salsa al vino con ginepro e alloro è un preparato di vino cotto, ristretto fino ad ottenere una consistenza cremosa, ideale per insaporire portate di carne in cene dove il sapore è un aspetto particolarmente importante.

Insaporito con del miele di acacia e poche bacche di ginepro, insieme a un pizzico di sale e pepe, questa salsa dal sapore deciso e corposo, deve il suo particolare sapore al vino, la bevanda alcolica più nota nel nostro paese e che ci vede tra i leader produttori in campo internazionale.

Il vino, una bevanda dalle origini sconosciute.

Una bevanda la cui invenzione risale alla notte dei tempi e che nessuno sa collocare temporalmente con precisione. Si ritiene che il vino sia conosciuto sin dall’era neolitica e che la sua scoperta possa essere stata fatta casualmente per la fermentazione naturale che l’uva effettua, se lasciata “dimenticata” in dei contenitori.

Certamente la sua produzione su larga scala come la conosciamo oggi ha preso piede dal 4000 a.c. circa, datazione dovuta ai ritrovamenti più antichi della prima casa vinicola trovata nel complesso delle caverne del comune di Areni, in Armenia.

Composto per l’86,5 % da acqua, il vino è una bevanda ricca di carboidrati, zuccheri, e sali minerali tra cui il calcio, il sodio, il fosforo, il potassio, lo zinco, il fluoro e il magnesio.

Proprietà benefiche del vino.

Il vino, se assunto in quantità moderate, ha molte proprietà benefiche per il nostro corpo che possono giovare alla salute. Ricco di antiossidanti, presenti in maggior quantità in quello rosso che in quello bianco, è un prezioso aiuto nella lotta contro i radicali liberi, causa dell’invecchiamento. Inoltre secondo i più recenti studi a riguardo, il vino ha importanti proprietà benefiche per il sistema circolatorio, capace di prevenire da infarti e ictus, ma non solo, è stato appurato che l’assunzione regolare di vino nella nostra dieta può aiutare la salute di piastrine e globuli rossi del sangue, migliorando la capacità di coagulazione e cicatrizzazione.

Certamente parlare di vino è un argomento che appassiona e non stanca mai, la cultura nata attorno a questa bevanda dalle origini sconosciute ha avuto un fortissimo impatto in tutte le civiltà moderne, tanto che oramai una bottiglia di vino a tavola non può mai mancare.

Per chi ha problemi di intolleranza il nichel il vino va bevuto con moderazione e deve essere assolutamente biologico e il più naturale possibile.

Ma torniamo alla nostra ricetta della salsa di vino, allora quale vino scegliere? Semplice quello che più preferite! Ogni tipo di vino può andare bene per questo preparato.

Pertanto vediamo come realizzare nel dettaglio questa ricetta andando ad elencare gli ingredienti necessari e la procedura per la sua realizzazione.

Ed ecco la ricetta della Salsa al vino con ginepro e alloro

Ingredienti per 4 persone

  • 2 bicchieri vino rosso
  • 6/7 bacche di ginepro
  • 1 foglia alloro
  • 1 cucchiaino miele d’acacia
  • q.b. sale

Preparazione

Versate il vino in un pentolino, aggiungete l’alloro le bacche di ginepro, il miele e  salate

Fate sobbollire a fuoco medio per 20 minuti circa fino che assume una consistenza cremosa e vellutata.

La ricetta trovata l’ho trovata su un libro di cucina dal titolo Omega Me

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

printfriendly pdf button nobg md Salsa al vino con ginepro e alloro :  divina!

Condividi!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *