Insalata di ceci, avocado e pomodorini sana e fresca

insalata di ceci avocado e pomodorini
Commenti: 0 - Stampa

Ecco una gustosa insalata di ceci, avocado e pomodorini

Dalle insalatine alle insalatone. L’evoluzione passa dalla cucina cambiando ogni tanto agli umani il modo di mangiare. Così le insalate, da contorni leggeri che erano, sono diventate il piatto del mezzogiorno non solo per la gente che lavora e, nella pausa-pranzo, le trova belle e pronte nei caffè e nelle mense. Proprio per questo, oggi vi propongo l’insalata di ceci, avocado e pomodorini… buonissima!

Anche in famiglia le insalatone vanno alla grande e ognuno può decidere di prepararsi la sua insalatona preferita, mettendo questo (l’uovo sodo) e scartando quella (la cipolla cruda)! Sì, l’insalatona, cosiddetta “mista”, che mescolava solo vegetali crudi come lattughe, cicorini, pomodori e cetrioli, oggi convive nella stessa insalatiera con i cotti, come legumi e cereali, uova e formaggi, salumi, paste e risi.

Un’insalata dal gusto esotico? Insalata di ceci, avocado e pomodorini

Leggera e nutriente, l’Insalata di ceci, avocado e pomodorini è una soluzione da prendere in considerazione se tornate a casa tardi e dopo una giornata di lavoro molto intensa siete a corto di idee.

Se si considerano le proprietà nutritive sia dell’avocado sia dei pomodori, questo piatto potrebbe essere un piatto unico da gustare per un pranzo o una cena veloce. Ovviamente, se volete arricchire il vostro menù, può diventare benissimo un ottimo contorno da abbinare con un secondo piatto a vostra scelta.

L’avocado è un frutto esotico disponibile tutto l’anno. I pomodori anche se sono presenti in ogni stagione, vi consiglio di acquistarli solo nel periodo della loro maturazione e della raccolta, nel bel mezzo dell’estate, da luglio fino a settembre. Così apprezzerete meglio sia il prodotto sia le sostanze benefiche in essi contenute.

I consigli per la preparazione di un’ottima insalata

Gli ingredienti, oltre a quelli che vedete nel nome della ricetta, ve li dirò fra poco e, come avrete compreso, la personalizzazione è sicuramente concessa! Tuttavia, posso darvi altri suggerimenti utili che vi consentiranno di preparare un’insalata fantastica. In primo luogo, parliamo dell’insalatiera: deve essere piuttosto grande, meglio se di vetro o di porcellana. Per quanto riguarda invece le posate, andrebbero usate quelle di legno oppure di osso.

Per il condimento dell’insalata di ceci, avocado e pomodorini e di tutte le insalatone, si dovrebbe seguire quest’ordine: prima il sale, poi l’aceto e, per ultimo, l’olio versato a filo. Secondo gli scienziati dell’alimentazione, dovremmo consumare ogni giorno 5 vegetali di colore diverso: rosso come barbabietole e pomodori; verde come broccoletti e le insalate tutte verdi; bianco come cardi, indivia belga, gobbi e cipolle; arancione come carote; blu-viola come le melanzane.

Perciò, seguendo questi consigli, potrete gustarvi delle insalate fantastiche e godere ogni giorno di nutrienti preziosi per il nostro organismo. Avete già queste buone abitudini? Ad ogni modo, oggi, una ricetta da portare in tavola ve la suggerisco io: potrete personalizzarla con qualche ingrediente in più o in meno, ma se alla fine vi manca qualche colore, non dimenticate di portarlo in un altro dei vostri pasti della giornata!

Ecco l’insalata di ceci, avocado e pomodorini e le sue qualità

Sicuramente è un piatto rinfrescante e decisamente gustoso. Per il pranzo, possiamo considerarlo persino un pasto completo, ma dipende molto dalle vostre abitudini, dal fabbisogno giornaliero e dal vostro stile di vita. Tuttavia, già aggiungendo un po’ di pane, il vostro pasto si rivelerà ancor più saziante.

Ho scritto “ancor più saziante”, perché, in particolare grazie ai ceci, ricchi di fibre e proteine vegetali, questa insalatona è già capace di saziarci alla grande, favorendo inoltre il corretto funzionamento del nostro apparato gastrointestinale. Gli ingredienti dell’insalata di ceci, avocado e pomodorini ci offrono anche un buon apporto di grassi sani, quelli buoni per il cuore, e di potenti antiossidanti con proprietà antitumorali…

Perché mangiare l’avocado e come utilizzarlo in cucina?

L’avocado, secondo tanti nutrizionisti ed esperti dietologi, viene considerato un super food. Questo frutto esotico, infatti, è in grado di assorbire meglio le sostanze nutrienti e contrasta il colesterolo cattivo, riducendo il rischio di malattie cardiache. È ricco di tante vitamine e antiossidanti che mantengono intatte le cellule del nostro corpo.

In cucina, l’avocado si utilizza quando è maturo. Per capire quando è il momento di usarlo per preparare i vostri piatti, basta che tocchiate la sua buccia per verificarne la morbidezza. Se desiderate che maturi il prima possibile, potete tenerlo fuori dal frigorifero e dopo pochi giorni, grazie al calore domestico, sarà pronto per impreziosire le vostre ricette.

L’avocado si presta ad essere gustato in tantissimi modi. Addirittura, potreste mangiarlo senza sporcare nulla: basta tagliare la buccia e porre su di esso un po’ di sale e così, in pochissimo tempo, preparerete uno spuntino pomeridiano nutriente e originale.

Come abbiamo visto, l’avocado può diventare anche il protagonista di un’insalata in cui sono presenti altri ortaggi. Per apportare un sapore intenso, non sarebbe male accoppiarlo con il limone, in quanto l’avocado proprio per le sue caratteristiche ben si abbina con i cibi che contengono una certa acidità.

Per chi segue un’alimentazione vegana, l’avocado può anche diventare l’ ingrediente ideale per realizzare una salsa o una crema a cui si possono aggiungere anche delle spezie e del latte di cocco. Ovviamente, l’avocado è un ingrediente che può essere gustato anche dai più golosi, ai quali si può proporre in abbinamento con il cioccolato.

Si tratta di una soluzione molto apprezzata dai vegani. Inoltre, in tanti utilizzano questo frutto esotico nella preparazione di dolci in sostituzione del burro, per renderli più leggeri senza mortificare il sapore.

Buon appetito!

Ed ecco la ricetta dell’ Insalata di ceci, avocado e pomodorini

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 gr. di ceci lessati
  • 2 avocado maturo
  • 20 datterini maturi
  • q.b. sale
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1/2 limone succo

Preparazione

Tagliate a metà gli avocado, eliminate il nocciolone centrale e ricavate la polpa.

Tagliate la polpa a dadini

Lavate e mondate i datterini e tagliate a dadini.

Versate in una terrina i ceci ben scolati. Versate sopra i dadini di avocado e i datterini

Condite con un filo d’olio, un pizzico di sale e il succo di limone

Mescolate delicatamente e servite. Buon appetito

4/5 (1 Recensione)

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Cetrioli allo Skyr

Cetrioli allo Skyr, un’insalatona gustosa

Cetrioli allo Skyr, colore e gusto per un’insalata corposa I cetrioli allo Skyr sono un'insalata molto corposa, che si caratterizza per un sapore composito e per la presenza di molti alimenti...

Insalata di fiori ed erbe con Skyr

Insalata di fiori ed erbe con Skyr, un...

Insalata di fiori, un’idea davvero particolare L’insalata di fiori ed erbe con Skyr è un’idea particolare e solo a primo acchito bizzarra, per un contorno fuori dal comune che premia gusto e...

Insalata di spinaci

Insalata di spinaci, un contorno completo

Insalata di spinaci, una particolare selezione di ingredienti Oggi vi presento una particolare variante dell’insalata agli spinaci, una ricetta che si completa con un'emulsione squisita e...

Bowl con avocado e fiocchi di latte

Poke Bowl con avocado e fiocchi di latte,...

Poke Bowl con avocado e fiocchi di latte, una lista creativa di ingredienti La poke bowl con avocado, edamame e fiocchi di latte è un'insalata molto corposa, che spicca per l’abbondanza di colori...

Insalata estiva con uova sode

Insalata estiva con uova sode, un contorno iper-proteico

Insalata estiva con uova sode, un contorno tra il dolce e il salato L’insalata estiva con uova sode è un contorno che spicca in primis per l’impatto visivo. La lista degli ingredienti,...

Insalata di mele e sedano

Insalata di mele e sedano, una meraviglia agrodolce

Insalata di mele e sedano, l’abbinamento che non ti aspetti L’insalata di mele e sedano si inserisce sul solco delle insalate “agrodolci”, che si caratterizzano per degli abbinamenti...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


21-09-2015
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti