Frappè di ciliegie e ben cominci la giornata

frappe di ciliegie

Frappè di ciliegie e ben cominci la giornata. Le ciliegie sono ottime come spuntino visto che hanno meno di 100 calorie e mezzo grammo di grassi a porzione. Per via del sapore dolce, potete mangiarle al posto di torte o dolcetti.

Sono anche un ingrediente eccellente per varie ricette, come il frappè di ciliegie che vedremo fra poco. Prima è meglio però capire quanto hanno da offrire.

Sono ricche di antiossidanti che hanno diversi benefici, come la prevenzione del cancro e di cardiopatie, oltre a combattere i radicali liberi. Inoltre rallentano i segni dell’invecchiamento. Tutte le ciliegie hanno antiossidanti ma le amarene ne hanno una quantità maggiore, persino di più dei mirtilli.

Le ciliegie sono composte per più del 57% da acqua, quindi sono ideali per perdere peso: hanno poche calorie e vi fanno sentire sazi più a lungo di altri cibi pieni però di calorie. Hanno tante fibre, almeno 3 grammi a porzione, che accelerano la perdita di peso e riducono i livelli di colesterolo nel sangue.

Le ciliegie contengono la melatonina, una sostanza naturale prodotta in genere dal cervello per regolare i ritmi di sonno. Il corpo non può produrla da sola, quindi lo fa solo al buio e non sempre è in grado di soddisfare l’apporto necessario. La luce artificiale ad esempio in ufficio e a casa limita molto la quantità di melatonina prodotta dall’organismo. Se mangiate ciliegie però gli date una mano ad aumentare i livelli di melatonina di cui avete bisogno.

Le ciliegie sono straordinariamente buone

La ciliegia è originaria, probabilmente, dell’Asia Minore e comunemente coltivata in tutte le regioni d’Europa e d’America, è una drupa carnosa di forma sferica, con un solco laterale più o meno pronunciato. Il colore varia molto a seconda delle varietà, dal rosso cupo al roseo, come pure varia il sapore. Il nocciolo, ovale, contiene una mandorla amara.

Dalla specie Prunus avium derivano le varietà comunemente coltivate a frutto dolce, che rappresentano circa il 90% della produzione, con diverse caratteristiche di colore e compattezza della polpa. Dal Prunus cerasus derivano invece le varietà a frutto acidulo e aspro, quali le visciole, le marasche, le amarene e le ciliegie agriotte.

Le ciliegie comuni si consumano fresche come frutta da tavola; si mettono inoltre in commercio conservate con sciroppo di zucchero o nello spirito, e se ne fanno marmellate. Con le visciole si preparano sciroppi per bibite (amarena); con le marasche il ben noto liquore maraschino.

La ciliegia comune si trova da maggio ad agosto, con il culmine della stagione di raccolta nel periodo giugno-luglio; le varietà a frutto acidulo maturano leggermente più tardi, dalla fine di giugno a metà agosto.

Scegliete frutti pieni, a pelle liscia e lucida con gambi freschi, e del colore proprio della varietà. Evitate frutti piccoli, duri e immaturi, perché non matureranno più. Esaminate attentamente le ciliegie scure perché il colore può mascherare segni di alterazione,

Eliminate i frutti danneggiati, e refrigerate quelli sani in contenitori sigillati per un giorno o due al massimo. Lavateli prima di mangiarli.Le ciliegie hanno un discreto contenuto di vitamina A e di potassio e contengono inoltre vitamina C, calcio e ferro.

Le ciliegie contengono delle sostanze chiamate antociani, pigmenti viola e blu che danno a questo frutto il colore che vediamo. Questi componenti riducono il dolore in caso d’infiammazione. Ma mica finisce qui: potete usarle pure se soffrite di artrite e gotta per avere sollievo dal dolore, anche se fino a che punto aiutino in questo caso è ancora da dimostrare in maniera più approfondita. Le ciliegie hanno anche boro, che aiuta a migliorare la salute ossea se consumate insieme ad alimenti ricchi di calcio e magnesio.

ciliegie

Hanno un indice glicemico basso di 22, meno delle albicocche (57), dell’uva (46), delle pesche (42), dei mirtilli (40) o delle susine (39). Quindi sono la scelta migliore rispetto ad altri frutti, soprattutto per i diabetici, e anche per prevenire questo disturbo.

Un modo di consumare questo delizioso frutto è fare un frappè. È velocissimo e vi serviranno pochi ingredienti.

In breve, gustarvi un frappè di ciliegie vi permette di avere un concentrato di tutti i benefici di quest’ottimo frutto. Aumentate il consumo di ciliegie, soprattutto se volete perdere peso perché non fanno ingrassare. Mangiatele così o provate questa ricetta a merenda invece dei soliti cibi confezionati

Ed ecco la ricetta del Frappè di ciliegie

Ingredienti per 3/4 persone

  • 200 g di ciliegie
  • 1/2 lt di latte di riso
  • 4 cucchiai di sciroppo d’agave
  • cubetti di ghiaccio tritato.

Preparazione

Lavate le ciliegie e togliete i noccioli. Versate il latte, lo sciroppo, le ciliegie e il ghiaccio nel frullatore. Frullate per qualche minuto ed ecco fatto: il frappè è già pronto! Prima di servire, se volete aggiungete qualche pezzetto di ciliegia, oppure lasciatelo così se vi piace liquido.

5/5 (467 Recensioni)
Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Caffè alla valdostana

Caffè alla valdostana, una bevanda suggestiva

Cosa ha di speciale il caffè alla valdostana? Il caffè alla valdostana è sicuramente il caffè più “suggestivo” che possiate mai sorseggiare. E’ particolare sia il gusto che la...

tisana al pino mugo

Tisana al pino mugo, una bevanda dal sapore...

Tisana al pino mugo, una bevanda per rilassarsi e meditare. La tisana al pino mugo è una tisana diversa dalle altre. In primis per l’ingrediente principale, ossia il pino mugo, un cespuglio...

Te al crisantemo

Tè al crisantemo, una bevanda salutare dal Giappone

Tè al crisantemo, un tè diverso e dal sapore complesso Il tè al crisantemo è un tè diverso da quelli che siamo abituati a bere. Di fatto si tratta di una tisana dal sapore delicato, più che un...

Liquore alla menta

Liquore alla menta, un drink dal profumo intenso

Liquore alla menta, un liquore facile da fare in casa Il liquore alla menta segue il canovaccio di quasi tutti i liquori fatti in casa. Il procedimento è infatti simile. Si tratta di macerare in...

Acqua aromatizzata con lime e melissa

Acqua aromatizzata con lime e melissa, molto rilassante

Acqua aromatizzata con lime e melissa, una bevanda salutare L’acqua aromatizzata con lime e melissa è una bevanda che coniuga leggerezza, gusto e attenzione per la salute. E’ una ricetta molto...

verbena

La verbena, una pianta officinale dalle mille proprietà

Le principali caratteristiche della verbena La verbena è una pianta perenne appartenente alla categoria delle verbenacee, che si trova spesso allo stato selvatico ed ha dimensioni contenute (in...

17-08-2015
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti