Focaccia genovese : la ricetta per uno spuntino delizioso

Focaccia genovese
Stampa

Focaccia genovese : la ricetta per uno spuntino delizioso. Soffice e deliziosa, dal profumo avvolgente, la focaccia è uno degli alimenti più semplici da preparare e che è capace di regalare grandi soddisfazioni in cucina.

Chi non ha ricordi di infanzia legati a piacevoli break in compagnia di questo sfizioso sfornato? Credo nessuno! Infatti la focaccia è un alimento senza tempo, presente da sempre nella cultura dell’uomo sin dal momento in cui ha imparato l’arte della cucina.

La focaccia genovese: pilastro della cultura alimentare ligure

Le origini della vera focaccia genovese sono talmente antiche che è difficile datare la nascita di questo cibo fondamento di una cultura alimentare.

Ottima da sola, ma anche con rosmarino, o ancora farcita con salumi, formaggi, insalate, uova e chi più ne ha più ne metta! La focaccia è l’alimento, il pasto per eccellenza da essere consumato a pranzo o per un break per riacquisire le forze di una giornata impegnativa.

Forse non tutti sanno che tradizionalmente in Liguria consumare la focaccia era addirittura un momento rituale dove i lavoratori facevano pausa verso le 11 di mattina accompagnando la focaccia ad un buon bicchiere di birra per alleviare le fatiche del duro lavoro portuale.

Consumabile immediatamente appena la si sforna ancora calda e fragrante, la focaccia può essere mangiata anche dopo una o al massimo due giorni di conservazione.

Preparare la focaccia è davvero semplice, sicuramente più facile e veloce a farla che a spiegarla!

focaccia salumi ver cl

Comunemente detta anche schiacciata, è composta da un impasto di farina, con l’aggiunta di acqua, lievito sale. Molto simile alla preparazione del pane, viene poi cotta al forno o  in alcuni casi alla brace.

Prodotta in un’ innumerevole variante di tipi ricordiamo che la focaccia ligure è una  tra le più comuni focacce presenti nella nostra alimentazione. In dialetto viene chiamata a fügassa, la focaccia ligure è una specialità tipica talmente apprezzata che è ormai divenuta presidio slow food.

Ciò che caratterizza questa particolare ricetta è che la focaccia alla genovese deve essere alta mediamente due centimetri e cotta fino a renderla croccante fuori e morbida dentro, infine la lucidata con dell’olio d’oliva extra vergine renderà più saporito e aromatizzato il gusto di questa focaccia.

E’ un alimento per mille occasioni, che piace molto a grandi e piccini e che si può gustare semplicemente come spuntino o merenda, o da proporre come antipasto servita a tocchetti usandola al posto del pane.

Dal sito della Cucina Italiana

Ingredienti

Per una teglia di focaccia 100×70 cm (o due grandi come una placca da forno)

  • 1 kg di farina bianca 00,
  • 25 g di sale,
  • 400 ml di acqua,
  • 1 etto di olio extravergine di oliva,
  • 10 g di estratto di malto,
  • 50 g di lievito di birra in panetto

Preparazione

Sciogliere il lievito nell’acqua intiepidita, aggiungere il malto e poi impastare con la farina e lasciare riposare un quarto d’ora. Tirare l’impasto con il mattarello e adagiarlo nella teglia. Lasciarlo riposare per un’altro quarto d’ora.

Affondare le dita per formare dei crateri sulla superficie, cospargere di sale, poi lasciar lievitare ancora per circa un’ora, in un luogo tiepido, non ventoso e umido.

Miscelare l’olio con 100 ml di acqua e distribuirlo sulla superficie della focaccia, lasciando che si fermi nei crateri fatti con le dieta.

Infornare per 6 minuti a 290°.

CONDIVIDI SU

Nota per l’intolleranza al nichel

Basso contenuto di nichel. Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel. Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


30-08-2015
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo aka Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Quesadillas con pollo

Quesadillas con pollo per valorizzare le celebri tortillas

Quesadillas con pollo, un finger food da leccarsi i baffi Le quesadillas con pollo sono uno splendido esempio di finger food messicano. Ne sono anche l’esponente più semplice, visto che rispetto...

Crostata tricolore con fiocchi di latte

Crostata tricolore con fiocchi di latte, davvero ottima

Crostata tricolore con fiocchi di latte, ricetta che stuzzica il palato La crostata tricolore con fiocchi di latte è una quiche dal sapore suggestivo, che coniuga una leggerezza spiccata con un...

Pizza tricolore

Pizza tricolore con Exquisa, ottima per il 2...

Pizza tricolore con Exquisa, gusto e colore per uno snack gustoso La pizza tricolore con Exquisa è una suggestiva idea per festeggiare il 2 giugno all’insegna del gusto. In quel giorno si celebra...

Pizza con patate e lardo

Pizza con patate e lardo, una variante grassa...

Pizza con patate, lardo e miele, un’eccezione alla regola La pizza con patate, lardo e miele non è certamente il più dietetico degli snack. D’altronde, ben poche pietanze possono considerarsi...

Tacos con arista

Tacos con arista, un secondo messicano-europeo

Tacos con arista, un fast food versione fusion I tacos con arista sono un esempio di preparazione fusion, in quanto mixano elementi della tradizione messicana con elementi della cucina europea. A...

Pizza con pere e gorgonzola

Pizza con pere e gorgonzola, una ricetta particolare

Pizza con pere e gorgonzola: abbinamenti audaci La pizza con pere, gorgonzola, noci e miele non è una pizza come le altre. La lista degli ingredienti, infatti, è lunga e fuori dal comune. La...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti