Pane di castagne: sapori di montagna

Tempo di preparazione:

Durante la stagione autunnale, col cader delle foglie, viene la favolosa stagione delle castagne.  Un momento bellissimo che raggruppa amici e parenti per recarsi al raccolto di questi prelibati frutti all’interno degli splendidi castagneti sparsi nei territori montani del nostro paese. Momenti di spensieratezza e di contatto con la natura che coinvolgono ogni anno tantissime persone amanti dei boschi di mezza montagna ma soprattutto delle castagne.

Forse non tutti sanno che in realtà la castagna non è un vero e proprio frutto, bensì il frutto sarebbe il guscio spinoso che le contiene, mentre quello che noi mangiamo è il seme di questi grandi alberi che possono raggiungere circa i 30 metri di altezza.

L’importanza della castagna nella cultura gastronomica.

Nella storia la castagna, è stata e per alcuni lo è tuttora, un alimento davvero importante.  Per diverso tempo questo seme ha rappresentato una delle fonti principali di sostentamento per svariate regioni in difficoltà, tanto che, perciò è stato soprannominato “il cereale che cresce sull’albero”. Questo fa comprendere quanto valore abbia la castagna in quanto dal punto di vista nutrizionale risulta molto simile al riso e al frumento, che sono ingredienti fondamentali di intere culture gastronomiche.

Le castagne, ben note soprattutto per il loro particolare aroma delicato e sapore dolciastro, sono un alimento molto energetico in quanto ricche di proteine, circa il 45 %, ma anche di grassi, fibre e vitamine. Possono essere consumate in svariati modi, come ad esempio arrostite, bollite, al forno, secche ma anche come farina per vari tipi di impasto.

Pane alle castagne? Tranquilli, è gluten free!

Completamente prive di glutine le castagne sono un alimento estremamente digeribile e ideale per chi ha problemi di intolleranza. Grazie alla sua consistenza, la castagna secca diviene facilmente trasformata, attraverso la macinazione, in farina che può poi essere utilizzata in cucina in svariati modi, dalla preparazione di dolci da pasticceria alla preparazione di impasti per frittelle, oppure come in questo caso per la preparazione di pane.

Un pane particolarmente dolce e dall’aroma inconfondibile,  quello alle castagne, è caldamente consigliato come accompagnamento di formaggi e affettati dal sapore intenso come il lardo.  Un ottimo prodotto che può essere servito per occasioni come aperitivi e ricevimenti, ma anche come colazione al mattino, inzuppato nel latte o cappuccino, il pane alle castagne è una prelibata pietanza che piace e stupisce sempre.

Ora non mi resta che elencarvi gli ingredienti e spiegarvi nel dettaglio il metodo di preparazione del Pane di castagne per permettervi di preparare questo pane eccezionalmente saporito.

Ingredienti

  • gr 50 farina di castagne
  • gr 50 farina di teff rosso
  • gr 100 farina di riso
  • gr 200 amido di riso
  • gr 12 semi di guar
  • gr 20 lievito di birra
  • gr 12 sale
  • gr 80 olio di semi di vinacciolo
  • gr 100 granella di noci tostate
  • gr 200 albume
  • gr 300 acqua

Preparazione

Accendete il forno alla temperatura di 50°.

Pesate in ordine gli ingredienti nella bacinella che userete per l’impasto fino all’albume compreso.

Iniziate ad impastare e versate a filo l’acqua. Quando l’impasto sarà omogeneo toglietelo dalla bacinella con l’aiuto di una spatola e versatelo in uno stampo per pane in cassetta. Spianate e bagnate la superficie. Quindi mettetelo nel forno caldo. Spegnete il forno e lasciatevi l’impasto per 30 minuti.

Togliete l’impasto e, se necessario, bagnate la superficie. Accendete il forno impostando la temperatura a 195° ventilato.

Quando il forno sarà pronto, o comunque dopo che l’impasto sarà arrivato al bordo dello stampo, infornate per circa 50 minuti. Quindi sfornatelo e fate raffreddare prima di toglierlo dallo stampo.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *