Petto di pollo in agrodolce oggi sulla mia tavola!

Petto di pollo in agrodolce oggi sulla mia tavola. Il pollo è onnipresente nelle nostre tavole, visto che è un alimento buono e leggero. Si adatta a numerose preparazioni, fra cui il petto di pollo in agrodolce. Prima di dare un’occhiata alla ricetta, leggiamo quali benefici offre questo cibo.

Scopriamo i benefici del pollo

Il pollo è una delle fonti di proteine più consigliate nelle diete. Come mai? Beh, contiene 18 g di proteine per 100 g di pollo. Queste sostanze sono fondamentali perché aiutano soprattutto i  muscoli. Si dice che dovremmo consumarne 1 g per ogni kg di peso corporeo. Ovviamente questi numeri sono indicati per le persone normali. Se invece siete degli atleti, vi servono addirittura 0,6-0,9 g ogni mezzo chilo, più del doppio della quantità giornaliera necessaria.

Non solo è ricco di proteine, ma anche di vitamine e minerali utili al nostro corpo. Ad esempio, le vitamine del gruppo B prevengono cataratte e disturbi della pelle, rafforzano il sistema immunitario, ci fanno sentire meno deboli, regolano la digestione, potenziano il sistema nervoso, prevengono l’emicrania, le malattie cardiache, il colesterolo alto, il diabete e la comparsa di capelli bianchi. La vitamina D aiuta l’organismo ad assorbire il calcio e a rendere più forti le ossa. La vitamina A è un’alleata della vista e il ferro è vitale per la formazione dell’emoglobina, l’attività muscolare ed evitare l’anemia. Il potassio combatte la debolezza, mantiene le ossa, il cervello e i denti in salute ed è d’aiuto al metabolismo.

Si sa che le diete ricche di proteine fanno perdere peso e il pollo è uno di quei cibi che lo permettono. Inoltre, controlla la pressione sanguigna, quindi è perfetto per chi soffre d’ipertensione, abbinato a noci, prodotti con pochi grassi, frutta e verdura. Un altro vantaggio è che non è una carne rossa, di conseguenza mangiare pollo non aumenta il rischio di contrarre il tumore del colon-retto.

Come abbiamo accennato, il pollo ha meno grassi rispetto ad altri tipi di carne, perciò è più difficile che il livello di colesterolo nel sangue diventi alto. Certo, il consumo non dev’essere eccessivo, altrimenti si rischiano comunque malattie cardiache. Un ultimo beneficio è quello che conosciamo bene: a chi non fa piacere un buon brodo di pollo caldo quando si ha mal di gola, l’influenza o un semplice raffreddore?

In breve, il pollo, alimento amato da tutti, anche da chi è sempre a dieta, ha tanti benefici che vanno ben oltre il perdere peso come avete visto. Va però consumato con moderazione, come tutte le cose del resto. Provate questa ricetta per gustare nuovi sapori!

Petto di pollo in agrodolce oggi sulla mia tavola!

Ecco una ricetta buona e delicata per dare spazio alla creatività!

Ingredienti

  • 400 g di petto di pollo
  • 1 cipolla
  • 1 cetriolo
  • 2 peperoni verdi freschi
  • 1 zucchina
  • 1 carota
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extravergine d’olive

Per la salsa:

  • 1 bicchiere e mezzo di brodo di pollo
  • 2 peperoncini
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • 2 cucchiai di conserva di pomodoro
  • 2 fette d’ananas
  • 3 cucchiai di aceto balsamico
  • 3 cucchiaini di zucchero
  • 1 cucchiaio di olio di sesamo

Preparazione

Mettete gli ingredienti della salsa in un pentolino, e fate bollire per 3 minuti, mescolando continuamente. Tagliate il petto di pollo a tocchetti di 3 cm di lato, affettate i peperoni, il cetriolo, la cipolla e l’ananas. In una padella wok scaldate l’olio.

Cuocete i pezzi di pollo finché non saranno dorati, togliete e lasciate asciugare dell’unto in eccesso. Sempre nel wok, senza pulirlo, mettete l’aglio e tutte le verdure con 2 cucchiai d’olio.

Saltate per qualche minuto e abbassate la fiamma, aggiungete il petto di pollo e la salsa agrodolce, mescolate e aggiustate di sale se serve. Lasciate insaporire per 5 minuti a fiamma dolce. Servite a tavola caldo, accompagnato, volendo, con del riso bollito.

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *