Crema di mirto

Tempo di preparazione:
A detta di Efisio, un amico sardo conosciuto quest’estate in Sardegna, il momento migliore per fare questa  crema di mirto è senza ombra di  dubbio il periodo invernale perchè le bacche di mirto vanno raccolte quando hanno raggiunto il loro inconfondibile colore nero e non sono ancora diventate troppo dure e questo avviene nel periodo tra  novembre e gennaio indipendentemente dal clima e dall’esposizione dei cespugli di mirto.
Purtroppo non ho molti cespugli percui sono riuscita a fare solo una bottiglia di crema di mirto e una confettura……
Ingredienti:
  • 800 gr. di bacche di mirto,
  • 1 lt. di alcool a 90°,
  • 1 lt. di panna fresca,
  • 1 lt. di latte intero,
  • 1/2 kg. di miele di corbezzolo
Preparazione
Pulite bene le bacche di mirto. In un bottiglione, possibilmente di vetro scuro,  mettete le bacche e versatevi l’alcool. Lasciate in infusione per circa 40 giorni in un luogo buio e ogni due giorni agitatelo.
Passati i 40 giorni colate il liquido, filtrate il tutto in un’altra bottiglia e strizzate bene quel che resta delle bacche. Fate bollire il latte con il miele e lasciatelo intiepidire prima di aggiungere la panna fresca.
Lasciate raffreddare del tutto prima di unirlo al mirto. Imbottigliate, tappate e lasciate riposare. Tenete in frigorifero questa crema che si serve fredda.

 

Condividi!

4 commenti a “Crema di mirto

  1. ilario sardo

    Negli ingredienti compare il miele di corbezzolo ma nel procedimento non se ne parla.Come lo devo impiegare?Ringrazio e saluto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *