Gnocchi con farina di carrube su crema di taleggio

gnocchi con farina di carrube su crema di taleggio
Commenti: 0 - Stampa

I benefici delle carrube.

Gnocchi con farina di carrube su crema di taleggio. La ricetta originale di questi gnocchi prevede l’uso del cacao ma visto che non è indicato per gli intolleranti ho voluto provare a farli con la farina di carrube.

Insomma c’è ne di esperimenti da poter fare….e se qualcuno ha altre idee sono ben accette! Intanto non resta che informarsi meglio sulle proprietà degli ingredienti.

I gnocchi con farina di carrube su crema di taleggio sono un primo piatto senza dubbio molto gustoso, ma anche caratterizzato da importanti proprietà nutritive. Per ricordarne alcune bisogna appunto analizzare uno degli ingredienti principali: le carrube. Le ho scelte perché sono considerate una valida alternativa al cacao. Da ricordare, inoltre, è che le carrube sono ricche di fibre.

Questo le rende portentose per quanto riguarda il controllo della stitichezza e del rilascio degli zuccheri nel sangue, con ottime conseguenze per quel che riguarda il contrasto dei picchi glicemici, che portano a mangiare fuori pasto.

Le carrube, inoltre, sono ricche di antiossidanti. Tra i più abbondanti è possibile ricordare i flavonoidi. Questo le rende degli ottimi elisir antitumorali e delle alleate anti invecchiamento.

Tra le sostanze antiossidanti presente in maggiore quantità nelle carrube è possibile ricordare la vitamina E e la vitamina K. Gli impieghi delle carrube sono davvero numerosi! In erboristeria vengono infatti utilizzate assieme allo zenzero per preparati naturali finalizzati a contrastare il colon irritabile.

Latte vegetale: le scelte migliori per gli intolleranti

Per preparare i gnocchi con farina di carrube su crema di taleggio è necessario chiamare in causa un importantissimo alleato degli intolleranti al lattosio: il latte vegetale. In generale si può dire che le varie tipologie di latte vegetale siano accomunate da alcune caratteristiche importanti. Prima di tutto sono molto povere di grassi. Questo rende l’assunzione del latte vegetale o la sua inclusione in una ricetta una valida alternativa per tenere sotto controllo il colesterolo. Il latte vegetale è inoltre una validissima fonte fonte di minerali.

Tra le soluzioni più apprezzate da coloro che cercano un latte vegetale nutriente c’è senza dubbio quello di soia, caratterizzato da un ottimo livello di digeribilità. Questo latte è anche ricco di omega 3, il che è un vantaggio per la salute del cuore.

Consigliata è anche l’assunzione di latte di riso, perfetto pure per i celiaci. Questo latte vegetale, grazie al contenuto di triptofano, aiuta a rilassarsi naturalmente. Rispetto al latte di soia e a quello di mandorle ha meno calorie, quindi è perfetto per chi è a dieta.

Cosa ne pensate? Non è davvero straordinario questo primo piatto? Non vi resta che provare a prepararlo!

Ed ecco la ricetta degli Gnocchi con farina di carrube su crema di taleggio

Ingredienti per 4 persone

  • 600 gr. di patate
  • 150 gr. di farina bianca
  • 20 gr. di farina di carrube in polvere,
  • 1 uovo
  • 120 gr. di parmigiano reggiano 48 mesi
  • 100 ml di latte intero consentito,
  • 25 gr. di olio extravergine di oliva,
  • 160 gr. di cavolo romanesco,
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Lavate le patate, mettetele in una casseruola con abbondante acqua fred­da, fate bollire e cuocere per 40 mi­nuti.

Sbucciate le patate, passatele nel­lo schiacciapatate e mettetele diretta­mente sulla spianatoia; aggiungete la farina di carrube, un pizzico di sale, mescolate bene, unite l’uovo sbattuto e, po­co per volta, unite la farina continuando a lavorare l’impasto con le mani fino a che diventa omogeneo.

Dividete l’impasto a pezzi, allungateli sulla spianatoia ottenendo così dei ci­lindri spessi un dito e tagliate ogni 2-3 cm. Disponeteli su un vassoio infarinato sen­za sovrapporli.

Preparate la fonduta: scaldate il latte in una casseruola, aggiungete l’olio e immergete il parmigiano grattugiato e fateli fon­dere dolcemente.

Mondate e lavate il cavolo, di­videte le cime e cuocete al vapo­re per 10 minuti.

Lessate gli gnocchi in abbondante acqua salata e, appena vengono a gal­la, scolate con un mestolo forato, di­rettamente nei piatti individuali, e sopra la fonduta di taleggio ben calda.

Guarnite il piatto di gnocchi con le cime di cavolo, il parmi­giano grattugiato e il pepe macinato al momento.

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Vellutata di finocchi e gamberi

Vellutata di finocchi e gamberi, una crema insolita

Vellutata di finocchi e gamberi, un abbinamento davvero unico La vellutata di finocchi e gamberi è un primo piatto tra il raffinato e il rustico. Si caratterizza non solo per una texture...

fagottini ripieni con carne di gallina

Insoliti fagottini ripieni con carne di gallina e...

Fagottini ripieni, un primo antispreco. I fagottini ripieni con carne di gallina e Grana Padano sono un primo piatto molto particolare. A prima vista, e anche al primo assaggio, appaiono come una...

Zuppa messicana con tortillas

Zuppa messicana con tortillas, una meraviglia piccante

Zuppa messicana con tortillas, un piatto Tex-Mex La zuppa messicana con tortillas è una zuppa molto diversa da quelle della tradizione mediterranea. In primis sono diversi gli ingredienti, infatti...

Gnocchetti tricolore con stracchino

Sfiziosi Gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante

Gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante, una meravigliosa sinfonia di sapori Gli gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante sono un primo piatto molto particolare. In primis perché...

Maccheroncini di Campofilone al ragu

Maccheroncini di Campofilone al ragù, un primo gustoso

Maccheroncini di Campofilone al ragù, quando la semplicità incontra il gusto I maccheroncini di Campofilone al ragù sono un classico della cucina marchigiana e, per la precisione, del comune di...

Lasagne vegetariane con pomodori

Lasagne vegetariane con pomodori, davvero squisite

Lasagne vegetariane con pomodori e bietoline, un ottimo piatto vegetariano Le lasagne vegetariane con pomodori e bietoline sono una gradevole alternativa alle classiche lasagne alla bolognese. E’...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. A i tanti vegetariani che mi scrivono sul sito, su Facebook, su Instagram etc dicendomi di eliminare la carne dal sito voglio dire una cosa: ci sono categorie di persone, che anche volendo, non possono seguire la dieta vegetariana. Un esempio pratico sono gli  intolleranti al nichel. Il nichel è presente in quasi tutta la frutta e la verdura. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


11-08-2013
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti