Biscottini all’anice secco Varnelli , dolcetti deliziosi e profumati

Tempo di preparazione:

A una serata di Carlo Vischi ho avuto l’onore e il piacere di conoscere Simonetta, amministratrice della Distilleria Varnelli, con i suoi prodotti. Persona deliziosa e molto sensibile e l’azienda è condotta da tutta la famiglia…. ecco, secondo me,  il segreto del loro successo! Oltre ad avere ottimi prodotti…………

Il Varnelli è un Anice secco. Tipico liquore mediterraneo, espressione dell’anice allo stato puro, è ottenuto dall’accurata lavorazione dell’anice secondo un’originale ed inimitata ricetta di famiglia, tramandata nel tempo e riservata alle sole eredi Varnelli.

  • Colore: limpido, brillante, trasparente con riflessi azzurrognoli.
  • Olfatto: gli intensi e persistenti aromi dell’anice sviluppano successivamente fragranze di finocchio selvatico, aneto e cumino, arricchite da sentori floreali.
  • Gusto: molto caldo, di gran corpo, secco, abboccato, si percepisce l’intensità e la persistenza degli aromi rilevati in fase di esame olfattivo diretto: anice, cetriolo e finocchio selvatico. Lascia il finale armonioso, indice di eccezionale qualità, provocando continue sensazioni di piacere.

Grazie alla qualità del prodotto ed al progressivo ampliamento della distribuzione in Italia il Varnelli è ormai considerato leader indiscusso nel settore dell’anice secco ed è diventato un costume, uno stile, un’abitudine che stimola la creatività degli operatori e dei consumatori nei più disparati utilizzi, quali cocktail, cucina, pasticceria, gelateria.

Famoso come sovrano correttivo del caffé ed ottimo nell’orzo, il Varnelli affascina nel raschietto (cioè versato nella tazzina dell’espresso appena bevuto) ma si beve anche liscio con ghiaccio e nell’acqua alla quale, secco come è, si miscela facilmente originando una piacevole opalescenza. Per la sua struttura il Varnelli ha una versatilità sorprendente e suggerisce continuamente nuovi ed originali impieghi che vanno oltre le consuetudini d’uso di altri liquori d’anice. Oltre che come ricercato ingrediente in cucina, stupisce il suo abbinamento con il cioccolato fondente ed il sigaro.

Le proprietà terapeutiche della pianta dell’anice

Per farsi un’idea più chiara delle peculiarità di questi biscotti all’anice secco Varnelli è il caso di approfondire le proprietà della pianta dell’anice. Nota con il nome di pimpinella asinum, è erbacea e annuale. I suoi semi sono contraddistinti dalla presenza di un’importante quantità di minerali. Da ricordare è anche la presenza di due antiossidanti fondamentali per la salute come la vitamina A e la vitamina C.

L’anice, utilizzato soprattutto per le tisane, si contraddistingue anche per importanti proprietà galattogene. La sua assunzione stimola infatti la secrezione delle ghiandole e in particolare di quelle mammarie. Assumerlo può rivelarsi quindi una buona soluzione per migliorare la qualità e la quantità del latte materno.

L’anice è famoso anche per le sue proprietà calmanti, che aiutano, per esempio, a combattere il mal di testa. Il suo olio essenziale ha un’ottima efficacia antisettica.

Con cosa accompagnare i biscotti all’anice secco ?

I biscotti all’anice secco Varnelli sono una delizia che conquisterà al primo assaggio i vostri ospiti. Stupendamente profumati, possono essere accompagnati con un ottimo vino passito. Scommetto che state già immaginando la scena. Voi e un paio di amici particolarmente cari la sera, magari dopo una giornate di lavoro pesante, davanti a un bel camino acceso o alla finestra aperta – a seconda della stagione – a gustare biscotti sorseggiando passito. Che meraviglia, non trovate?

Ingredienti per 6 persone:

  • 400 g di farina;
  • 150 g di burro chiarificato freschissimo;
  • 200 g di zucchero;
  • 4 uova;
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci;
  • 4 cucchiai di latte Accadi;
  • un pizzico di sale;
  • 1 cucchiaio di anice secco Varnelli;
  • 1 noce di burro chiarificato per ungere la placca.

Preparazione

Ponete sulla spianatoia la farina a fontana, versate nel centro lo zucchero, il burro (rammollito a temperatura ambiente) tagliato a pezzetti, i tuorli d’uovo, il lievito, il latte, un pizzico di sale e l’anice. Amalgamate velocemente gli ingredienti in modo da ottenere un impasto liscio e omogeneo.

Formate ora con la pasta ottenuta un rotolo del diametro di 5 centimetri e con un coltello ritagliate tanti dischetti alti mezzo centimetro; disponeteli su una placca da forno imburrata e lasciateli cuocere in forno caldo (180°C) per circa 25 minuti.

Lasciate raffreddare i biscotti, staccateli dalla placca con la lama di un coltello e serviteli.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *