Torta rustica con olive e acciughe

Tempo di preparazione:

Gli antipasti riuniscono tutta la grande famiglia degli affettati e dei sottaceti, più le varie preparazioni a base di uova ripiene, piatti gelatinati, pesci marinati, tartine e canapés, oltre al più raffinato caviale e al salmone affumicato, che rappresentano un po’ le « punte di diamante» della parte iniziale del pranzo.

La maggior parte degli antipasti, costituita da salumi, tartine, ecc., va servita quasi esclusivamente a mezzogiorno, oppure in un buffet freddo; viceversa, salmone, caviale e certe altre preparazioni più raffinate sono ammesse anche nei pranzi serali di un certo impegno.

Chi manca di fantasia, in genere, si limita a stendere le fette di prosciutto o salumi sul piatto di servizio, accompagnandole al massimo con qualche ricciolo di burro (che, tra l’altro, non deve mai mancare in un antipasto ben assortito); basta invece poco per dare al piatto una « veste coreografica» assai più piacevole.

Una torta rustica, una crostata salata sono delle ottime alternative e si possono preparare in anticipo.

Ingredienti per 6 persone:

Per la pasta sfoglia:

  • 400 g di farina bianca;
  • 20 g di lievito di birra;
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva.

Per il ripieno:

  • 300 g di olive pugliesi verdi in salamoia;
  • 100 g di filetti di acciuga;
  • 3 cucchiai di olio d’oliva;
  • 3 cucchiai di pecorino
  • pepe;

olio per unge­re la teglia e per irrorare la sfoglia.

Preparazione

Setacciate la farina e disponetela a fonta­na sulla spianatoia; versate al centro il lie­vito di birra, diluito in poca acqua tiepida, e un cucchiaio di olio d’oliva. Lavorate be­ne la pasta aggiungendo altra acqua tiepi­da, se necessario. Stendete una sfoglia sot­tile, possibilmente quadrata, poi lasciatela lievitare in luogo tiepido per 30 minuti.

Preparate intanto il ripieno snocciolan­do le olive e sciacquandole più volte in ac­qua corrente per togliere i residui della sa­lamoia; asciugatele, tagliatele a pezzettini, ponetele in una ciotola e unitevi i filetti di acciuga, pure tagliati a pezzettini. Irrorate il tutto con 3 cucchiai di olio, spolverizzate con un pizzico di pepe e mescolate.

Ungete la teglia con l’olio, adagiatevi la sfoglia e riempite con l’impasto, date una spolverata con il pecorino, versate un filo d’olio su tutta la superficie. Scaldate il forno a 180°C e ponetevi a cuo­cere la preparazione per 40 minuti circa. Servire fredda.

Tempo occorrente: 2 ore

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *