bg header
logo_print

I tegolini, una ricetta squisita anti-intolleranze

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

tegolini
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (6 Recensioni)

I tegolini, una ricetta che si ispira alle celebri merendine

Oggi cuciniamo i tegolini, i tipici dolci del Mulino Bianco. La versione che vi presento è facile da realizzare, sebbene un po’ laboriosa. Inoltre, è adatta a chi ha problemi di celiachia se seguite la ricetta della pasta biscotto che ho pubblicato qui sul sito.

La pasta biscotto è perfetta per i dolci “tipo merendina”. Assomiglia a un pan di Spagna, ma al palato rivela tutta la sua elasticità e una morbidezza unica. E’ perfetta per le farciture cremose in quanto non risente dell’umidità, non si bagna e non si sbriciola.

Per quanto concerne la farcitura e la copertura, ho seguito le indicazioni di Lucake, un famoso pasticcere e food blogger. La farcitura è realizzata con la nutella, mentre la copertura si ottiene con del buon cioccolato fondente.

Una domanda sorge spontanea: i tegolini fatti in casa durano come quelli industriali? Ovviamente no, anche perché non contengono sostanze conservanti. A temperatura ambiente, se ben coperti da carta stagnola o all’interno di una cupola per dolci, durano un paio di giorni. Invece, se vengono messi in frigorifero durano il doppio.

Ricetta tegolini

Preparazione tegolini

Ecco come preparare i tegolini.

  • Realizzate la pasta biscotto utilizzando la ricetta che ho pubblicato qui sul sito.
  • Ungete di olio il fondo di una teglia rettangolare e fate aderire la carta da forno, poi riversate l’impasto. Cuocete in modalità statica a 190 gradi per 15-16 minuti.
  • Rovesciate la pasta biscotto ben cotta su un’altra teglia rivestita con carta forno, e coprite con la pellicola alimentare. Lo scopo è quello di mantenere l’umidità all’interno della pasta. Infine, lasciate raffreddare.
  • Rimuovete la pellicola che si sarà inevitabilmente formata. Poi rifinite i bordi con una rotellina, in modo che disegnino un rettangolo più o meno perfetto.
  • Riscaldate la nutella a bagnomaria o al microonde in modo che assuma la consistenza di una crema estremamente morbida. Poi spalmate la nutella sulla superficie della pasta.
  • Ritagliate con la rotellina nove strisce di pasta per corto, ripulendo la lama a ogni taglio. Mi raccomando, le strisce devono essere identiche. A tal proposito, vi consiglio di utilizzare una righello (ben pulito) per non sbagliare.
  • Componete ora i vostri tegolini: sovrapponete tre stati per volta, fino ad ottenere tre tortini. Fate riposare questi ultimi in frigo per mezz’ora o in congelatore per 15 minuti.
  • Intanto sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria.
  • Una volta trascorsa la fase di raffreddamento, rifinite i bordi e dividete ciascun tortino in quattro parti, ricavando in tutto dodici tegolini.
  • Immergete ciascun tegolino nel cioccolato fondente in modo da creare una deliziosa copertura, poi adagiateli sulla carta da forno per farli indurire.
  • Piegate della carta forno a mo’ di cono, tagliando leggermente la punta. Versate del cioccolato fondente e utilizzatelo per decorare la superficie. Potete realizzare delle strisce ondulate come quelle che vedete in foto.

I tegolini sono pronti, potete consumarli subito o conservarli coperti a temperatura ambiente per due giorni. In frigo, se ben coperti, durano il doppio. Per la conservazione potete utilizzare un po’ di carta di alluminio oppure la classica cupola per dolci. Al limite potete anche congelarli, ma sempre prima di applicare la copertura a base di cioccolato.

Ingredienti tegolini

  • q. b. di pasta biscotto (vedi ricetta pasta biscotto)
  • 200-250 gr. di nutella
  • 200 gr. di cioccolato fondente.

Le proprietà del cioccolato fondente

Tra i protagonisti di questi tegolini spicca il cioccolato fondente, che viene utilizzato come copertura. Per l’occasione, il cioccolato va sciolto a bagnomaria o al microonde. Poi viene applicato sui tegolini già pronti, farciti e addensati (una fase fondamentale per ottenere la giusta consistenza). Il cioccolato fondente deve coprire interamente i tegolini, ma può anche essere predisposto a “ondine”, come accade per il prodotto industriale.

A tal proposito vi consiglio di utilizzare un cioccolato fondente al 75%, che rappresenta un ottimo compromesso tra aroma e dolcezza. Il cioccolato fondente non è solo l’alimento più amato del pianeta, ma è anche salutare in quanto è ricco di antiossidanti, che aiutano a prevenire il cancro, e di sali minerali come il magnesio e il manganese.

Il cioccolato fa anche bene all’umore, una verità dimostrata anche da accurate ricerche scientifiche. Ovviamente va consumato con moderazione in quanto è molto calorico: supera sempre le 500 kcal per 100 grammi.

Una farcitura deliziosa per i nostri tegolini

Se questi tegolini fatti in casa sono così buoni, il merito va anche alla farcitura. Una farcitura classica in quanto viene realizzata interamente con la nutella che va spalmata sulla pasta biscotto cotta e pronta per essere ritagliata. La nutella piace sostanzialmente a tutti, ma qualcuno potrebbe optare per alternative più artigianali.

tegolini

Da questo punto di vista c’è solo l’imbarazzo della scelta, visto che buona parte delle regioni italiane propongono una propria crema di nocciole. E’ quasi superfluo specificare che le più gettonate sono le creme piemontesi, d’altronde è proprio il Piemonte a vantare la tradizione più lunga in fatto di coltivazione delle nocciole.

Potreste utilizzare anche una farcitura diversa e più “cioccolatosa”. In questo caso vi consiglio di mescolare il cioccolato fondente con della panna in modo da ammorbidire il sapore e migliorare la texture.

Come preparare la pasta biscotto dei tegolini?

Molti sono intimoriti dalla pasta biscotto in quanto viene considerato l’impasto più difficile in assoluto. E’ vero, è laborioso in confronto al classico pan di Spagna e alla pasta frolla, ma è comunque alla portata di tutti. L’importante è seguire passo passo il procedimento. Qui sul sito ho pubblicato la ricetta per una pasta biscotto perfetta in termini di texture e del tutto gluten free, realizzata con la fecola e con la farina di riso.

Il segreto della pasta biscotto consiste nell’umidità. Una volta preparata, va coperta con la pellicola alimentare in modo che tutti i vapori siano assorbiti dalla pasta stessa. In questo modo diventa elastica e morbida. La cottura è abbastanza veloce e non si dovrebbe andare oltre i 16 minuti.

La pasta biscotto può essere arricchita con alcuni aromi in fase di impasto. A tal proposito vi consiglio i semi di sesamo, che aggiungono un tocco pungente e compatibile con le farciture più cremose e dolci.

Ricette di dolci ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (6 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Rotolini di piadina con nutella e banana

Rotolini di piadina con nutella e banana, ottimi...

Le numerose varianti dei rotolini di piadina ripieni La nutella è tra gli ingredienti protagonisti di questi rotolini di piadina. E’ una soluzione facile per ottenere un ripieno gustoso e...

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...