bg header
logo_print

Camembert al forno con timo e miele, ricetta sfiziosa

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Camembert al forno con timo e miele
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 00 ore 10 min
cottura
Cottura: 00 ore 10 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (14 Recensioni)

Camembert al forno con timo e miele, un gradevole mix di sapori

Il camembert al forno con timo, miele e noci è una ricetta della tradizione francese, nonché un’ottima idea per valorizzare uno dei formaggi più particolari in assoluto. Si tratta, infatti, di sottoporre il camembert alle elevate temperature del forno per trasformarlo in una preparazione cremosa, calda e gradevole al palato. Il tutto viene impreziosito da ingredienti capaci di formare abbinamenti interessanti. In primis il miele, che dà vita a un contrasto agrodolce, e il timo, che fornisce un aroma delicato e fresco. Le noci donano un tocco di sapore ulteriore e garantiscono un contrasto a livello di texture.

Ricetta camembert al forno con timo e miele

Preparazione camembert al forno con timo e miele

Per la preparazione del Camembert con timo, miele e noci iniziate scaldando il forno a 180 gradi. Posizionate la forma di formaggio in una pirofila da forno. Applicate dei tagli sulla superficie con un coltello ben affilato e arricchite con un po’ di olio e di timo fresco. Completate irrorando con il vino bianco secco.

Cuocete al forno per 10 minuti, o fino a quando il formaggio non sarà diventato morbido. A questo punto mettete un po’ di miele e qualche gheriglio di noce per decorare e insaporire. Accompagnate con pane rustico e servite. Deve essere ben caldo.

Ingredienti camembert al forno con timo e miele

  • 1 Camembert intero o Cremosissimo Bergader Benessere (senza lattosio)
  • 2 cucchiai di miele di acacia
  • 2 cucchiai di vino bianco secco
  • 1 rametto di timo
  • qualche gheriglio di noce
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva.q. b. di pane rustico consentito.

Vale la pena spendere qualche parola per il Camembert, un formaggio francese molto conosciuto e apprezzato anche in Italia. Di base si tratta di un Formaggio molle a crosta fiorita e  poco stagionato. E’ di per sé morbido, se non addirittura cremoso, infatti alcune sue varianti possono essere spalmate. Viene consumato a crudo o come parte di ricette e, non di rado, è utilizzato per preparare deliziosi intingoli. Esistono vari tipi di Camembert, quello più apprezzato in assoluto è il Camembert di Normandia. Non a caso, possiede il marchio DOP. Molto interessante è anche la variante molto stagionata, ovvero il Fermier, che risulta più sapido. Senza dimenticare il Camembert al sidro, che presenta un gusto  più dolce.

Provate a preparare le mafalde con camembert e broccoletti . Sono una splendida idea per un primo piatto fuori dall’ordinario, che coniuga gusto e leggerezza. Il procedimento si discosta da quello dei classici primi all’italiana, infatti prevede una fase di rifinitura al forno, durante la quale viene completata la cottura della pasta e il formaggio viene trasformato in una salsa cremosa e squisita.

Cosa ha di speciale il miele di acacia?

Tra i protagonisti di questo Camembert al forno con timo e noci spicca il miele, che viene spalmato sul Camembert prima che sia sottoposto a cottura. Occorre prestare attenzione alla varietà di miele scelto, quello che “funziona” meglio in questo caso è il miele di acacia. Si caratterizza, infatti, per un gusto aromatico e dal tocco floreale, ma anche molto più delicato rispetto agli altri tipi di miele. Di certo è più leggero del classico millefiori ed in grado di creare un sentore agrodolce non preponderante.

Camembert al forno con timo e miele

Un altro pregio del miele di acacia risiede nel suo aspetto, infatti presenta una gradevole tonalità dorata, diversa dal millefiori (che risulta più ambrato). In quanto a proprietà nutrizionali non sfigura affatto, anzi è una vera e propria miniera di antiossidanti e sali minerali. Non mancano nemmeno le vitamine, che sono presenti in dosi abbondanti.

Tutto il potere nutrizionale delle noci

Le noci vengono poste a fine preparazione del Camembert al forno con timo e miele, quasi a creare un contrasto in termini di texture. La loro croccantezza, infatti, interagisce in modo suggestivo con la morbidezza del formaggio “cotto” al forno. Donano anche un tocco di colore e una tonalità che richiama le compassate atmosfere dell’autunno. Nondimeno, offrono molto dal punto di vista nutrizionale. Certo sono caloriche, ma presentano un valore in linea con la frutta secca: un etto di noci apporta circa 654 kcal.

Allo stesso tempo è bene ricordare che la “corposità” delle noci è data dagli acidi oleici, che aumentano l’apporto calorico, ma giovano all’apparato cardiaco. I grassi delle noci, poi, agiscono anche sul metabolismo, regolando l’assorbimento del glucosio, di conseguenza sono consigliate ai diabetici. A tal proposito, va segnalato anche il basso indice glicemico e l’ottimo contenuto di vitamine e sali minerali. Contengono, infatti, la vitamina E (un formidabile antiossidante), ma anche potassio, magnesio, calcio e fosforo; quest’ultima sostanza impatta in modo positivo sull’attività cognitiva.

Ricette con formaggi ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (14 Recensioni)
Riproduzione riservata

2 commenti su “Camembert al forno con timo e miele, ricetta sfiziosa

  • Sab 6 Nov 2021 | Marco ha detto:

    Ciao, a me credo che una porzione non basta. Sono anni che non mangio questi piatti ma ora ho acquistato la marca senza lattosio che hai scritto e me lo preparo. Grazie

    • Sab 6 Nov 2021 | Tiziana Colombo ha detto:

      Ciao, oramai sono parecchie le aziende che hanno a cuore le intolleranze alimentari. E’ buonissima la marca che ti ho consigliato e non ti darà problemi. Fammi sapere

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Tortini di broccoli e patate

Tortini di broccoli e patate, un antipasto per...

I celiaci e gli intolleranti al lattosio possono mangiare questi tortini di broccoli e patate? Chi soffre di celiachia non può mangiare questo tortino di broccoli e patate, in quanto l’impasto...

Involtini di zucchine gialle

Involtini di zucchine gialle, dei rotolini davvero deliziosi

Involtini di zucchine gialle: al forno o in padella? Gli involtini di zucchine gialle, come quelli di carne, si possono cuocere in padella. Questo metodo, sebbene tradizionale, tende ad essere più...

Casatiello napoletano

Casatiello napoletano, la tradizione pasquale che profuma di...

Origini e significato del casatiello napoletano Il casatiello napoletano è un tipico piatto pasquale della tradizione culinaria napoletana. Le sue origini risalgono al periodo dell'antica Roma,...