Un energy drink con aloe vera per la stanchezza fisica

energy drink
Stampa

FAB, non il classico energy drink

Il FAB è un energy drink molto particolare, infatti, la lista degli ingredienti che lo compone è stata pensata per offrire un concreto aiuto in caso di stanchezza fisica e mentale, ma anche per impattare positivamente sulla salute dell’organismo. In questa bevanda troviamo, infatti, l’aloe vera, che può essere considerata una sorta di panacea in quanto apporta molte vitamine e sali minerali. Persino gli zuccheri, una componente fondamentale di ogni energy drink, sono stati scelti con cura. Certo è presente un po’ di saccarosio (il normale lo zucchero), ma anche xilitolo e destrosio.

Lo xilitolo è uno dei pochi zuccheri che fa bene ai denti. In genere, quando si parla delle bevande zuccherate, il primo pensiero va all’impatto “disastroso” che esercitano sulla salute dentale, e alla loro capacità di favorire la carie. Lo xilitolo, invece, viene addirittura impiegato nella produzione dei dentifrici. Per quanto riguarda il destrosio, possiamo dire che è implicato nel metabolismo cellulare. Si tratta di uno zucchero naturale, che si trova anche nel miele e nella frutta. Questo drink non stupisce solo per l’efficacia e per l’impatto positivo sull’organismo, ma è anche molto buono. Il merito va all’estratto di guaranà, che ne rappresenta l’aroma principale. Il sapore è dunque marcatamente esotico e apprezzabile da tutti i palati.

Le principali proprietà dell’aloe vera

L’ingrediente principale di questo energy drink rimane l’aloe vera, che viene impiegata sotto forma di gel. L’aloe vera si fa apprezzare per le proprietà nutrizionali, che sfociano nel terapeutico. Non a caso questa specie vegetale è molto utilizzata nella farmaceutica e nella medicina naturale. Il merito di tutto ciò va correlato alla sua funzione analgesica e antinfiammatoria. L’aloe vera, a prescindere dalle modalità di consumo, è in grado realmente di alleviare i dolori, in particolare quelli cronici.

energy drink

L’aloe vera, poi, contiene tantissimi antiossidanti. In virtù di ciò, contrasta gli effetti negativi dei radicali liberi, stimola i processi di rigenerazione cellulare e riduce lo stress ossidativo, aiutando a prevenire molti tipi di tumori. Tra le sostanze con funzione antiossidante, contenute nell’aloe vera, spiccano i flavonoidi, le lecitine e le saponine. L’aloe vera è anche un buon digestivo. Il merito di ciò va rintracciato negli antrachinoni, sostanze che impattano sulla mucosa intestinale, stimolando la motilità del tratto finale dell’intestino e velocizzando il transito del colon.

Come molte specie vegetali di portata officinale, anche l’aloe vera vanta proprietà antibatteriche e antivirali. In particolare, sarebbe efficace contro l’helicobacter pylori, l’herbes simplex e lo zoster. Infine, dell’aloe vera si apprezzano le proprietà cicatrizzanti. Proprio per questo viene spesso usata nei processi di guarigione delle ferite, nonché in un recupero più rapido dei traumi muscolari e dai danni all’epitelio. Anche in virtù di ciò, l’aloe vera è considerata una sostanza anti-age, ecco perchè un energy drink di questa portata è davvero un toccasana per il nostro organismo.

Le vitamine contenute nella FAB

Uno dei pregi di questo energy drink è la presenza abbondante di vitamine. Si segnalano in particolare elevate concentrazioni di vitamina B12 e B6.

La vitamina B12 svolge un ruolo di primo piano nella formazione dei globuli rossi e nel metabolismo degli amminoacidi. Una sua carenza può generare spiacevoli conseguenze, dunque la presenza in questo drink è sicuramente positiva.

La vitamina B6, invece, stimola il sistema immunitario, agendo quasi direttamente sulla produzione di anticorpi. Inoltre, un po’ come il fosforo, sostiene le performance cognitive. La vitamina B5, infine, impatta positivamente sulla salute dei capelli e della pelle, oltre ad alleviare i sintomi della stanchezza.

Questo energy drink contiene anche il betacarotene, una sostanza con funzione antiossidante il cui scopo è di favorire la sintesi della vitamina A. Essa, come sicuramente già saprete, è fondamentale per la salute degli organi visivi e non solo.

CONDIVIDI SU
26-06-2021
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Torta Raffaello

Le migliori ricette senza glutine, ottimi piatti gluten-free

Un approfondimento sulla cucina gluten-free Le ricette senza glutine sono un mondo tutto da scoprire, adatte a chi ha ricevuto una diagnosi di celiachia da poco, e deve modificare in modo permanente...

Veggie burger

Veggie burger: idee e consigli per ottimi panini...

Veggie burger: idee e consigli per preparare degli ottimi panini vegani gourmet Negli ultimi anni i Veggie burger sono di grande tendenza, non solo tra vegetariani e vegani che per scelta non...

fiordaliso

Il fiordaliso, una pianta da utilizzare in cucina

Le principali caratteristiche del fiordaliso Oggi voglio parlarvi di una pianta speciale, che regala alcuni tra i fiori più belli da vedere, ossia il fiordaliso. Il nome, così elegante e soave,...

Datteri Mazafati

I datteri, uno dei frutti più buoni e...

Un po' di storia sul dattero Oggi parliamo dei datteri, uno dei frutti più particolari in assoluto. Sono particolari dal momento che fanno riferimento alla cultura araba e mediorientale, e per...

Formaggi vegetali,

Formaggi vegetali, non solo per i vegani

Cosa sono i formaggi vegetali? Per alcuni non dovrebbero essere nemmeno chiamati formaggi, per altri sono invece un’alternativa addirittura preferibile ai formaggi tradizionali. I formaggi...

sambuco

Sambuco, tante ricette facili con questa pianta

I principali utilizzi del sambuco Il sambuco è una delle piante più conosciute e utilizzate non solo dall’industria alcolica, che ne ricava un famoso liquore, ma anche in erboristeria, nella...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti