bg header
logo_print

Sfogliatine con patate e caviale, un antipasto di classe

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Sfogliatine con patate e caviale
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana, Natale
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 00 ore 25 min
cottura
Cottura: 00 ore 40 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
4.5/5 (2 Recensioni)

Sfogliatine con patate e caviale per fare bella figura

Le sfogliatine con patate e caviale sono i classici antipasti che permettono di fare bella figura con gli ospiti. In primis, perché il caviale non è solo un alimento, ma anche uno status symbol, e certamente la sua presenza lusinga i commensali. Secondariamente, perché siamo di fronte a una ricetta realmente squisita, che propone abbinamenti particolari e ben calibrati, apprezzabili da tutti i palati. Il tutto in una prospettiva di una semplicità disarmante. Queste sfogliatine sono, infatti, facili da realizzare, d’altronde stiamo parlando di sfogliatine ripiene di purè e guarnite con ribes e caviale.

Ricetta sfogliatine con patate e caviale

Preparazione sfogliatine con patate e caviale

Per la preparazione delle sfogliatine con patate e caviale iniziate con il purè di patate. Lavate le patate, tagliatele in 4 parti e adagiatele in una pentola con abbondante acqua. Fate lessare per 15-20 minuti con tutto il coperchio e verificate con una forchetta che si siano realmente ammorbidite. Poi scolatele, sbucciatele e passatale nello schiacciapatate (o nel passaverdure) per non far rimanere grumi. Versate la purea in una pentola e aggiungete il Parmigiano, la noce moscata e un po’ di sale.

Versate gradualmente anche il latte ben caldo, mescolando in continuazione con una frusta. Accendete il fuoco a fiamma bassa e fate addensare, continuando a mescolare. Alla fine, a fuoco spento, mantecate per qualche decina di secondi con il burro. Ora stendete i rotoli di pasta sfoglia e tagliate 12 quadrati, che stenderete per bene in appositi stampini leggermente imburrati. Poi riempite con il purè e cuocete al forno per circa 20 minuti a 180 gradi. Infine, fate intiepidire, sformate le sfogliatine e arricchitele con un po’ di caviale e di ribes. Il vostro antipasto di classe è pronto per farvi fare bella figura, buon appetito!

  • 2 rotoli di pasta sfoglia consentita,
  • una manciata di ribes,
  • 6-8 cucchiaini di caviale.

Per il  purè di patate:

  • 1 kg di patate farinose,
  • 200 ml. di latte intero consentito,
  • 5 cucchiai di formaggio Parmigiano Reggiano,
  • 130 gr. di burro chiarificato,
  • q. b. di sale,
  • 1 pizzico di noce moscata (facoltativo).

Per la buona riuscita delle sfogliatine con patate e caviale occorre prestare la massima attenzione alle varie fasi. In particolare alla preparazione del purè, che segue un criterio diverso rispetto a quello classico. Per comprenderlo è sufficiente dare un’occhiata alla lista degli ingredienti, infatti, oltre al latte e alle patate, figura anche la noce moscata e il burro (che serve per mantecare). Per quanto concerne le patate, vi consiglio di usare quelle bianche in quanto sono più farinose e adatte alla trasformazione in purea. Invece, per il caviale potete optare per il tipo che maggiormente preferite, con la consapevolezza che questo ingrediente renderà l’antipasto raffinato ed elegante. Per massimizzare l’effetto, e sublimare i vostri commensali, vi consiglio di accompagnare la pietanza con il servizio Brandani, che spicca per eleganza, design e impatto estetico.

Le proprietà organolettiche e nutrizionali del caviale

L’alimento principe di queste sfogliatine con patate è il caviale. Il caviale non è altro che una preparazione a base di uova di pesce salato. Il suo valore, oltre che da una concezione culturale, deriva dalle uova utilizzate. Nella maggior parte dei casi, si tratta di uova di pesci rari. A prescindere da ciò, oltre al gusto suggestivo e sapido, è bene guardare ai valori nutrizionali, che sono di tutto rispetto.

Sfogliatine-con-patate-e-caviale-V-C

Il riferimento è alla straordinaria concentrazione di acidi grassi omega tre, che da un lato fanno aumentare la conta dei lipidi e dall’altro giovano alla salute dell’apparato cardiocircolatorio. Il caviale è anche ricco di vitamina E, nonché di fosforo, magnesio e potassio. Ottimo è anche l’apporto di proteine, che si avvicina a 25 grammi ogni 100. Per quanto concerne l’apporto calorico, proprio in virtù dei grassi buoni, il caviale raggiunge agilmente le 260 kcal per 100 grammi.

Il ribes, un tocco di classe per le sfogliatine con patate e caviale

Un ulteriore tocco di creatività è dato dal ribes. Questi minuscoli frutti vengono posti a fine preparazione, dopo aver applicato il caviale. Incidono molto sul lato estetico, soprattutto per il contrasto cromatico che creano insieme al caviale. Tuttavia, incidono molto sul piano organolettico, infatti la dolcezza acidula del ribes si sposa alla perfezione con la sapida delicatezza del caviale.

Senza contare le proprietà nutrizionali, che sono comunque notevoli. Il riferimento è alla presenza di antiossidanti, sostanze che fanno bene alla salute, supportano i meccanismi di riproduzione cellulare e agiscono in funzione anticancro. Rilevante è anche la quantità di vitamine e sali minerali (in particolare la vitamina C e il potassio).

Ricette con caviale ne abbiamo? Certo che si!

4.5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata
Contenuto in collaborazione con Brandani Gift Group

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Crostini di foie gras

Crostini di foie gras, l’antipasto elegante per Capodanno

Perché è meglio usare la baguette? Quale pane utilizzare per i crostini di foie gras? Stiamo parlando di una specialità francese, dunque la baguette è d’obbligo, tra l’altro la baguette si...

Punch natalizio al cocco

Punch natalizio al cocco, la bevanda per le...

Cosa sapere sul latte di cocco Buona parte del sapore di questo punch alcolico natalizio è dato proprio dal latte di cocco. Le sue note morbide e dolci emergono in modo preponderante, ma sono...

Nocchiata

Nocchiata, il dolce natalizio della cucina romana

Quale frutta secca usare per la nocchiata? La ricetta della nocchiata, benché molto antica, è declinata in diverse varianti. L’elemento di differenziazione più importante è proprio la frutta...