logo_print

Pancake integrali per una ricca merenda

Pancake integrali
Stampa

Oggi parliamo dei Pancake integrali. Il pancake è un dolce tradizionale americano, simile a una crêpe ma molto più spesso (almeno 3-5 mm), utilizzato principalmente nella prima colazione anche se è ugualmente adatto per una ricca merenda. 

Grazie a due caratteristiche principali, quali la semplicità di preparazione e il sapore delicato – facilmente abbinabile a molti altri ingredienti sia dolci che salati (come lo sciroppo d’acero, il miele, la marmellata, la crema alla nocciola, il burro d’arachidi, la frutta, il bacon, il prosciutto cotto e chi più ne ha più ne metta!) –  i pancake hanno conquistato tantissime altre culture tra cui, chiaramente, quella italiana. 

La ricetta che vi propongo oggi è una variante che può essere tranquillamente consumata dai celiaci e dagli intolleranti al glutine. Per quanto riguarda, invece, gli intolleranti al lattosio basterà utilizzare del latte e del burro senza lattosio per avere il via libera. 

Accessibile grazie alla farina di riso integrale

Sta proprio nella farina di riso integrale, naturalmente priva di glutine, il segreto per rendere questo dolce adatto proprio a tutti! Essa non ha niente da invidiare alla più comune e nota farina di grano in quanto non solo il loro apporto calorico è pressoché identico (circa 370 kcal per 100 g) ma, in compenso, la farina di riso integrale è anche dotata di ottimi valori nutrizionali essendo ricca di proteine, fibre – vero e proprio toccasana per l’apparato digerente –, sali minerali (in particolare ferro, sodio, potassio, fosforo, selenio e manganese) e vitamine (in particolare quelle del gruppo B – B6, B3, B2 e B1 –, la vitamina E, la K e la J).

Pancake integrali

Ecco la ricetta dei pancake integrali

Ingredienti per 5 pancake

  • 100 g di farina di riso integrale, 
  • 2 uova, 
  • 15 g di zucchero, 
  • 10 g di lievito in polvere, 
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia, 
  • 100 ml di latte, 
  • ½ cucchiaino di sale, 
  • burro (per ungere).

Preparazione

Per la preparazione dei pancake integrali dovete come prima cosa dividere con attenzione i tuorli dall’albume delle uova (a temperatura ambiente) e riporli in due ciotole distinte. Mettete lo zucchero nella ciotola con i tuorli e montateli insieme a media velocità con uno sbattitore elettrico fino ad ottenere un composto spumoso. Quindi aggiungete prima il latte, poi la farina passata al setaccio, il lievito in polvere e l’estratto di vaniglia continuando ad amalgamare il tutto. 

È il momento di recuperare la seconda ciotola e di montare gli albumi a neve insieme al sale (che facilita il processo) sempre utilizzando lo sbattitore elettrico (le cui fruste devono essere ben pulite) partendo da una bassa velocità e aumentandola gradualmente senza alcuna interruzione fino ad ottenere la densità ottimale. Gli albumi saranno perfettamente montati quando inclinando il recipiente il composto resta ben fermo e non cola via.

Dunque, unite gli albumi montati a neve all’altro composto facendo attenzione a non farli smontare mescolando pian piano dal basso verso l’alto. La pastella ottenuta non dovrebbe essere né troppo dura né troppo liquida (se dovesse risultare eccessivamente dura, aggiustate aggiungendo un goccio di latte, al contrario se dovesse risultare eccessivamente liquida, aggiustate aggiungendo un po’ di farina).

Ora potete passare alla fase di cottura. Ungete leggermente con del burro una piccola padella antiaderente e scaldatela a fuoco medio. Non appena sarà ben calda, versare un mestolo (di media grandezza) di composto al centro della padella. Fate cuocere il pancake per 1 o 2 minuti fino a quando i bordi si asciugano ed iniziano ad apparire le prime bollicine sulla superficie superiore della frittella. Quindi girate il pancake con una paletta e lasciatelo cuocere dall’altro lato ancora per 1 minuto scarso. Poi riponetelo in un piatto o dove preferite.

Continuate quest’ultimo procedimento fino ad esaurimento della pastella, impilando i pancake integrali cotti l’uno sull’altro.

 

 


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.


20-05-2020
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti