Pancia di maiale in agrodolce con scampi ai pistacchi

Pancia di maiale in agrodolce
Commenti: 0 - Stampa

Tutta la bontà della pancia di maiale in agrodolce con scampi ai pistacchi

Siete alla ricerca di un secondo piatto adatto agli intolleranti e perfetto per offrire agli ospiti qualcosa di unico? In questo caso, la pancia di maiale in agrodolce con scampi ai pistacchi e patate schiacciate è proprio quello che fa per voi. Si tratta di una pietanza completa, sostanziosa, saziante e carica di gusto. Useremo un taglio morbido e dalla consistenza delicata che, unendosi agli altri ingredienti, diventerà ancor più apprezzabile e saporito.

Questa combinazione di alimenti colpisce anche i bambini, soprattutto grazie alle patate, e allo stesso tempo si presenta come una portata elegante e adatta persino alle cene più speciali. Questo è dovuto principalmente alla presenza degli scampi ai pistacchi: un valore aggiunto e un’esperienza organolettica unica! Questo è quello che dovrete aspettarvi assaporando la pancia di maiale in agrodolce e vi assicuro che la soddisfazione non mancherà, fin dal primo assaggio!

Le caratteristiche sottovalutate della carne di maiale

Il sapore e la consistenza della carne di maiale le conosciamo già. Tuttavia, ciò che spesso non consideriamo è il suo valore nutrizionale: ci limitiamo a pensare ai grassi e alle proteine. Non è così? La verità è che questo alimento è molto di più di quello che pensiamo. Grazie a una succulenta porzione di pancia di maiale in agrodolce con scampi ai pistacchi, potrete infatti assimilare un’ottima dose di rame, selenio, zinco e ferro, ma anche di vitamine B6 e B2. Questo secondo piatto sarà quindi particolarmente benefico per chi soffre di anemia.

In più, non dobbiamo dimenticare che questa carne è ricca di collagene, una sostanza in grado di favorire l’elasticità della pelle, mantenendola giovane e sana. Anche l’apporto proteico non è da sottovalutare, in particolare perché si parla di proteine ad alto valore biologico, essenziali per lo svolgimento di numerosi processi fisiologici. Tutti questi benefici potranno essere portati in tavola anche grazie a un piatto di pancia di maiale in agrodolce.

Con l’aggiunta degli scampi ai pistacchi e delle patate schiacciate, la pietanza sarà ancora più golosa e nutriente. Persino la modalità di cottura farà la differenza. Scopriamo il perché.

Pancia di maiale in agrodolce

La gustosa pancia di maiale in agrodolce con scampi ai pistacchi

Come ben sapete, le modalità di cottura a nostra disposizione sono differenti e ce ne sono alcune che consentono di mantenere intatte le caratteristiche organolettiche e le proprietà nutrizionali degli alimenti. Una di queste è proprio la cottura sottovuoto a bassa temperatura, che useremo appunto per la preparazione della pancia di maiale in agrodolce. Questo ci permetterà di portare in tavola un piatto eccellente sotto ogni punto di vista, soprattutto per quanto riguarda la carne.

Con questi presupposti, direi che è il momento di passare alla lista degli ingredienti, che vi suggerisco di selezionare con estrema attenzione… Dato che abbiamo la possibilità di gustare dei sapori autentici grazie alla cottura sottovuoto, è il caso di portare in tavola i migliori. Non siete d’accordo? Sicuramente, sì! A questo punto, è arrivato il momento di preparare la pancia di maiale in agrodolce con scampi ai pistacchi e patate schiacciate. Munitevi degli strumenti giusti e di un po’ di pazienza, e il successo sarà assicurato!

Ecco la ricetta della pancia di maiale in agrodolce con scampi ai pistacchi

Ingredienti per 4 persone:

  • 800 gr. di pancia di maiale con cotenna
  • 25 gr. di sale integrale
  • 10 gr. di zucchero di canna
  • 1 mazzetto di rosmarino
  • 300 gr. di patate farinose
  • 40 gr. di burro chiarificato
  • 40 gr. di parmigiano reggiano 36 mesi
  • 50 gr. di miele di acacia
  • 20 gr. di aceto di mele
  • 6 scampi grossi
  • 2 dl. di fondo di maiale
  • 100 gr. di pistacchi
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Insaporite la carne con il sale e lo zucchero di canna. Condizionatela sottovuoto con il rosmarino, cuocetela nel bagno termostatato per 18 ore a 70°C e lasciate raffreddare.

Cuocete le patate a vapore, sbucciatele, schiacciatele e conditele con sale, pepe, burro e parmigiano grattugiato.

Togliete la carne dal sottovuoto e spennellatela più volte con il miele miscelato con l’aceto. Rosolatela in una padella antiaderente dalla parte della cotenna, fino a quando sarà diventata croccante.

Sgusciate gli scampi, passateli nei pistacchi frullati, salate, pepate e cuocete in forno a 200°C per 3 minuti.

Servite la carne con gli scampi, le patate e il suo fondo di cottura.

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata di puntarelle con avocado

Insalata di puntarelle con avocado, un piatto leggero

I tanti colori dell’insalata di puntarelle con avocado e gamberi L’insalata di puntarelle con avocado e gamberi è un'ottima idea per un piatto leggero, che riesca a soddisfare la vista e il...

Coscia di oca al bergamotto

Coscia di oca al bergamotto, un secondo agrodolce

Coscia di oca al bergamotto, un secondo gourmet per tutti i palati La coscia di oca a bassa temperatura profumata al bergamotto è un secondo elegante e dal sapore particolare, in grado di...

Coscia di carre di agnello aromatizzato al rosmarino con mirepoix di fagiolin

Coscia di agnello al rosmarino alla provenzale 

La Coscia di agnello è un piatto da leccarsi i baffi. Un taglio di carne davvero prelibato è la coscia di agnello. Quando la trovo dal macellaio non riesco a resistere alla tentazione di comprarla....

petto di anatra leggermente affumicato

Stupire con il petto di anatra leggermente affumicato!

Un menu speciale con il petto di anatra leggermente affumicato Noi italiani siamo abituati per lo più a consumare pollo, tacchino, carne di manzo o di maiale. Ogni tanto, però, dobbiamo...

Stinco di maiale laccato al miele

Stinco di maiale laccato al miele… una vera...

Avete mai assaggiato lo stinco di maiale laccato al miele? Se ancora non avete assaporato un buon piatto di stinco di maiale laccato al miele e senape, con indivia, uvetta e pinoli, oggi vi dirò...

coniglio farcito con le verdure

Il coniglio farcito con le verdure: una vera...

Per la preparazione della ricetta del coniglio farcito alle verdure , ho utilizzato alcuni macchinari ed accessori che non dovrebbero mai mancare in una cucina che si rispetti. Su tutti, si è...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


29-09-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti