Spaghetti d’estate, per una pasta coloratissima!

Con gli spaghetti d’estate vi aspetta un mix di gusto e verdure

Che bella l’estate! Le giornate si allungano, le città si svuotano, tutto si riempie di colori e, come se non bastasse, possiamo guastarci quante più verdure possibili! Io, in questa ricetta, ne ho usate tantissime: vi presento i miei spaghetti d’estate!

Un primo piatto, nutriente e leggero, con un alto potere saziante. L’ideale per un pranzo all’aperto o una cena in terrazza.

La mia scelta è ricaduta sulla pasta integrale, con piselli, peperoni, pomodori e zucchine, qualche fogliolina di menta per una nota fresca e, per quel tocco sfizioso che tanto amiamo, pancetta croccante!

Ne andranno pazzi grandi e piccini! Oltretutto, senza nemmeno rendervene conto, avrete fatto il pieno di vitamine, fibre, carboidrati e proteine!

L’alleata migliore per un primo piatto equilibrato e saziante è la pasta integrale: scopriamola meglio

Gli spaghetti d’estate sono un primo piatto sorprendentemente buono, saporito e sano. Tutto merito della pasta integrale!Quest’ultima, si ottiene dalla lavorazione di segale di grano duro integrale e acqua.

In pratica, è una farina che non ha subito il processo di raffinazione e per questo è più scura rispetto alla pasta comune ed è leggermente più consistente al palato.

Ha alcune caratteristiche molto interessanti, che è bene conoscere.Innanzitutto, è ricca di fibre, che aiutano la regolarità intestinale, ci fanno sentire più sazi e quindi tendiamo a mangiarne meno. Questo è un trucchetto niente male per chi vuole tenersi in forma!

Contiene, inoltre, vitamine del gruppo B ed E, ma anche sali minerali come ferro, fosforo, calcio, magnesio e selenio, che hanno proprietà antiossidanti e, assieme all’acido fitico, aiutano a combattere lo sviluppo dei radicali liberi.

Spaghetti destate

Pomodori e peperoni, gli ortaggi più rossi che ci siano!

Quello che più mi piace degli spaghetti d’estate, oltre – ovviamente – al loro sapore, è la quantità di verdure che possiamo utilizzare. Io ho scelto piselli, zucchine, pomodori e peperoni.

È inutile dire che, a colpo d’occhio, notiamo subito le verdure più colorate e sgargianti: peperoni e pomodori.

Sono entrambi caratterizzati da proprietà nutrizionali simili ed interessati, vediamo quali.

Innanzitutto, fanno parte della dieta mediterranea, ma sono originari del Sud America.

Sia i peperoni, che i pomodori sono ricchi di licopene, una sostanza che, non solo è un antiossidante naturale, ma conferisce loro anche il caratteristico colore rosso intenso.

Ricchissimi di sali minerali come potassio, magnesio e fosforo, sono una fonte preziosa di vitamina C.

E, dulcis in fundo, entrambi, sono composti prevalentemente d’acqua, per questo sono altamente idratanti, ottimi per le diete ipocaloriche e detox!

Ingredienti per 4 persone

  • 320 gr. di spaghetti integrali consentiti
  • 4 cucchiai di piselli
  • 4 cucchiai di cubetti di peperone
  • 4 cucchiai di cubetti di pomodoro
  • 2 cucchiai di cipolla tritata
  • 1 cucchiaio di zucchine tritate
  • 3 cucchiai di dadini di pancetta
  • 8 foglie di menta
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q.b. sale
  • Preparazione

    Preparare gli spaghetti d’estate è molto semplice, iniziate facendo scaldare un tegame antiaderente e cuocendo i cubetti di pancetta.

    Quando saranno diventati croccanti, metteteli da parte.

    In una padella con l’olio, fate appassire la cipolla tritata, dunque aggiungetevi i piselli, il peperone, il pomodoro e le zucchine.

    Fate cuocere questo mix, regolando di sale e pepe.

    Non appena le verdure avranno acquisito un colore brillante, toglietele dal fuoco. Unite al tutto la pancetta, la menta e, se necessario, salate e pepate ancora.

    Prima di impiattare, aggiungete il vostro condimenti agli spaghetti integrali e mescolate bene.

    Gli spaghetti d’estate sono pronti!

    Buon appetito!

    Nota per celiaci o sensibili al glutine

    Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

    Nota per gli intolleranti al lattosio

    Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *