Scoprendo la zucchina patissone e le sue proprietà

Tempo di preparazione:

Una piccola zucchina dalle grandi proprietà nutrizionali

La zucchina patissone (chiamata anche zucchina pattypan squash in inglese o pâtisson in francese) è un ortaggio coloratissimo che nasce dall’incrocio tra una zucca ed una zucchina gialla. Il risultato è un formato mini che si presta in maniera ottimale alle preparazioni ripiene e da forno, oppure per stuzzicanti antipasti, aperitivi o contorni. Il sapore di della zucchina patissone è particolarmente delicato.

Altra caratteristica di riconoscimento, un “segno particolare”, è la forma simile ad un disco volante, schiacciato sulla pancia. A livello nutrizionale questa zucchina è davvero straordinaria perché contiene moltissimi elementi essenziali come vitamine ed oligoelementi in grandi quantità, ma al contempo contiene pochissime calorie. In passato la zucchina patissone, pur appartenendo alla specie delle zucchine (la cucurbita pepo), veniva anche chiamata “carciofo spagnolo” oppure “carciofo di Gerusalemme”; sono sostanzialmente tutti nomi diversi per uno stesso prodotto.

La zucchina patissone, utile per combattere la ritenzione idrica

Ecco un dettaglio che non potrà sfuggire al pubblico femminile, questa zucca è eccezionale per combattere la ritenzione idrica. Questa proprietà della zucchina patissone deriva dalla grande quantità di acqua presente al suo interno. Come tutte le zucchine, questo ortaggio contiene notevoli quantità di vitamine, sali minerali e fibre.

zucchina patissone

La zucca di questa specie è molto poco calorica per questo è particolarmente consigliata in caso di dieta ipocalorica, a tutti coloro che desiderano preservare il peso forma ideale o anche in caso di diabete. Oltre a contenere poche calorie, infatti, questo tipo di zucca contiene quantità limitate di zuccheri.

Come possiamo preparare le zucchine patissone?

Le zucchine patissone sono particolarmente versatili in cucina. Con loro sapore dolce e delicato, si possono adattare a qualsiasi tipo di preparazione. Si consiglia di pulire accuratamente la buccia in quanto, talvolta, può risultare poco digeribile. Persino il fiore della zucchina può essere mangiato ed è anzi particolarmente delizioso. Soprattutto in pastella e fritto, il fiore di zucca è una leccornia che non ha niente da invidiare ai piatti da chef stellati (soprattutto con un ghiotto ripieno all’interno, magari di ricotta, scamorza affumicata o mozzarella).

Possiamo preparare queste zucche in tanti modi ma principalmente al forno, al vapore, lesse o con un ripieno sfizioso. Queste zucchine sono uno degli ingredienti ideali dei food blogger perché belle, colorate e sfiziose da proporre nelle varie composizioni. Il giallo vivace di queste zucche sa sempre sorprendere visivamente ed ancor di più sorprende il sapore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *