Polpette di fonio con chutney di ciliegie, agrodolci

Polpette di fonio con chutney di ciliegie
Commenti: 0 - Stampa

Polpette di fonio con chutney di ciliegie, uno sfiziosità tutta da gustare.Spesso, quando organizzo delle cene o aperitivi tra amici e c’è qualche vegetariano, mi trovo a corto d’idee nuove, ma non oggi! Infatti, ho una ricetta inedita e gustosa che saprà incantare tutti: polpette di fonio con chutney di ciliegie!

Potete servire questo secondo piatto vegetariano come finger food per un antipasto o per un pic-nic in compagnia, ma anche gustarlo in famiglia.Si tratta di ricche e croccanti polpette di fonio, con un cuore sostanzioso di verdurine, per fare il pieno di vitamine e fibre in modo sfizioso.Il tutto, accompagnato da un intrigante chutney di ciliegie. Il suo sapore agrodolce conferisce una nota particolare al piatto, leggermente piccante, grazie allo zenzero alla cannella.

Con questo tocco orientale, nessuno potrà resistere, perché si sa, quando ci sono le polpette di fonio, una tira l’altra!

Per dare dolcezza e colore c’è il chutney di ciliegie

Il chutney è un composto agrodolce di origini indiane. Ha un sapore particolare, leggermente speziato, grazie allo zenzero fresco e al pepe macinato, tutti ingredienti che si sposano alla perfezione con la dolcezza delle ciliegie. Non avete già l’acquolina in bocca?

Le ciliegie non solo sono belle da vedere, sono anche buone da mangiare, anche merito delle proprietà nutritive di cui sono ricche.Innanzitutto, hanno un elevato indice di sazietà, ed in seconda battuta, contengono poche calorie, per questo sono indicate come spuntino nelle diete dimagranti.Contengono sia vitamine A che C, altre a sali minerali come calcio, fosforo, potassio, sodio e magnesio.

Come se non bastasse, le ciliegie sono antiossidanti naturali, grazie alla presenza di antocianine, che, da una parte conferiscono loro il colore rosso intenso, dall’altra proteggono dai radicali liberi.Un altro enzima di cui sono ricche, sono i flavonoidi, che stimolano la produzione di collagene ed aiutano a controllare i livelli di colesterolo nel sangue.

Polpette di fonio con chutney di ciliegie, un piatto ricco

Protagonista delle polpette di fonio con chutney di ciliegie, non può che essere il fonio.Per molti di voi sarà un alimento sconosciuto, e devo confessare che anch’io ho scoperto il fonio da poco e vi assicuro che, una volta che ne saprete di più, non potrete farne a meno!

Per prima cosa, è senza glutine, quindi è un alleato di tutti coloro che soffrono di celiachia o intolleranze alimentari.In secondo luogo, è ricco di fibre e proteine, ma anche di sali minerali come zinco, magnesio e calcio. Ma c’è anche un fattore ambientale che rende il fonio davvero interessante.

Alcuni studi stanno dimostrando che estendere le coltivazioni di fonio in Africa (Paese di cui è originario) potrebbe fare la differenza per le popolazioni colpite da siccità e carestie.Tutto grazie ad alcune caratteristiche, come il fatto che i suoi grani hanno bisogno di pochissima acqua per crescere ed il lungo sistema di radici contrasta l’erosione del suolo.  Speriamo che sia così!

Ingredienti per 4 persone

Per le polpette di fonio

  • 300 gr. di Fonio Obà Food in grani
  • 900 ml. di acqua
  • 2 uova di gallina livornese
  • una zucchina
  • un peperone rosso e uno giallo
  • 1 patata
  • 1 spicchio d’aglio
  • 110 gr. di Parmigiano Reggiano 36 mesi grattugiato
  • 100 gr. di farina di mais fioretto
  • q.b. olio di semi di girasole
  • q.b. sale e pepe

Per il chutney di ciliegie

  • 200 gr. di ciliegie
  • 40 gr. di zucchero di canna
  • 2 cucchiai di aceto di mele
  • un pezzettino di zenzero fresco
  • ½ cucchiaino di cannella in polvere
  • q.b. pepe macinato al momento

Preparazione

Iniziate la preparazione delle polpette di fonio con chutney di ciliegie facendo tostare in padella il fonio per un paio di minuti. Dopodichè, aggiungete un filo d’olio e continuate la cottura per ancora un minuto.Aggiungete l’acqua, mescolate e lasciate cuocere.Nel frattempo, lavate e tagliate le verdure a dadini piccoli, che farete rosolare in padella con uno spicchio d’aglio e l’olio. Passato qualche minuto, togliete l’aglio e lasciate intiepidire il tutto.

Passate ora alla preparazione delle polpette.

In una terrina, versate il fonio, le verdure, il parmigiano grattugiato ed un uovo. Amalgamate fino ad ottenere un composto facilmente malleabile. Quando sarete soddisfatti del risultato, aggiustate di sale.È tempo di sporcarsi le mani! Sbattete l’uovo rimasto in un piatto, dunque, formate delle palline del peso di 60 – 70 gr. circa ed immergetele nell’uovo.Impanatele con la farina di mais e date loro una forma un po’ schiacciata.A questo punto, fate scaldare una padella con abbondante olio di semi di girasole, quando sarà abbastanza caldo, fatevi rosolare la polpette. Quando avranno assunto un colore dorato, sarà il segnale che sono pronte.

Per quanto riguarda la preparazione del chutney, iniziate pelando e tritando finemente lo zenzero.Lavate e snocciolate le ciliegie, quindi versatele in una casseruola con lo zucchero e lasciatele cuocere a fuoco lento. Ricordatevi di mescolare il tutto finché lo zucchero non si sarà sciolto completamente.Continuate la cottura a fuoco basso, aggiungendo lo zenzero, la cannella, l’aceto di mele ed il pepe.Quando avrete ottenuto la consistenza ed il sapore desiderato, spegnete il fuoco e riponete il vostro chutney di ciliegie in una ciotolina.

Buon appetito!

5/5 (386 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Sformatini di formaggio di capra

Sformatini di formaggio di capra, per un Halloween...

Sformatini di formaggio di capra, un’idea gustosa e creativa Gli sformatini di formaggio di capra sono un’ottima idea per un Halloween all’insegna del gusto e della creatività. Sono...

Polenta fritta

Polenta fritta, un eccellente piatto di recupero

Polenta fritta, un’idea semplice da fast food La polenta fritta è uno splendido esempio di cucina di recupero, infatti si prepara con gli avanzi della polenta, che vanno tagliati a fette o a...

Camembert al forno con timo e miele

Camembert al forno con timo e miele, ricetta...

Camembert al forno con timo e miele, un gradevole mix di sapori Il camembert al forno con timo, miele e noci è una ricetta della tradizione francese, nonché un’ottima idea per valorizzare uno...

Camembert con aglio e rosmarino

Camembert al forno con aglio e rosmarino, una...

Camembert al forno con aglio e rosmarino, un antipasto suggestivo Il Camembert al forno con aglio e rosmarino può essere definito un antipasto fuori dall’ordinario. A suo modo, il metodo di...

Falafel con lupini

Falafel con lupini, un delizioso spuntino vegetariano

Falafel con lupini, a metà strada tra la cucina araba e mediterranea I falafel con lupini sono uno spuntino vegetariano, molto leggero e nutrienti. Si tratta, di base, di polpettine realizzate con...

Focaccia con filetto di maiale tonnato

Focaccia con filetto di maiale tonnato per intenditori

Focaccia con filetto di maiale tonnato, una sofisticata combinazione di sapori La focaccia con filetto di maiale tonnato, pomodorini gialli e puntarelle può essere considerata, a secondo degli usi,...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. A i tanti vegetariani che mi scrivono sul sito, su Facebook, su Instagram etc dicendomi di eliminare la carne dal sito voglio dire una cosa: ci sono categorie di persone, che anche volendo, non possono seguire la dieta vegetariana. Un esempio pratico sono gli  intolleranti al nichel. Il nichel è presente in quasi tutta la frutta e la verdura. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


02-10-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti