bg header
logo_print

Plumcake con canapa e sorgo, un dessert soffice e salutare

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

plumcake alla canapa e sorgo
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 20 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
4/5 (3 Recensioni)

Il plumcake è un dolce di origine anglosassone che, nel corso del tempo, ha conquistato palati in tutto il mondo. Il termine “plumcake” può indurre in errore, perché nella ricetta tradizionale non sono presenti prugne (“plum” in inglese). La sua storia affonda le radici nel XIX secolo, quando veniva spesso consumato durante le festività natalizie e altre occasioni speciali.

Negli ultimi anni, la crescente attenzione verso un’alimentazione più sana e sostenibile ha portato a numerosi esperimenti nel mondo della pasticceria. Ecco quindi che ingredienti come la canapa e il sorgo trovano spazio in ricette tradizionali, aggiornandole secondo le esigenze del nostro tempo.

La canapa è una pianta dalle molteplici proprietà: i suoi semi sono ricchi di proteine, acidi grassi essenziali, vitamine e minerali. Il sorgo, invece, è un cereale senza glutine, ricco di nutrienti come il ferro, il magnesio e le fibre. Insieme, questi ingredienti trasformano il plumcake in un dolce non solo gustoso, ma anche nutrizionalmente equilibrato.

La combinazione di canapa e sorgo dà vita a un plumcake soffice e salutare, che mantiene la dolcezza e la texture che tutti amiamo, pur essendo un’opzione più sana e sostenibile. È il perfetto incontro tra tradizione e innovazione, un dolce che sa essere contemporaneamente delizioso e salutare. E, cosa non meno importante, è anche incredibilmente facile da preparare, rendendo la cucina un piacevole momento di creatività e benessere.

Ricetta plumcake con canapa e sorgo

Preparazione plumcake con canapa e sorgo

Per preparare i plumcake con canapa e sorgo dovrete fare riferimento a un metodo di cottura particolare. In una pentola capiente mettete tre quarti di acqua, ponetela sul fuoco e sopra mettetene una pentola più piccola con dentro le uova, l’olio di canapa, lo zucchero, la scorza d’arancia grattugiata, il succo, la vaniglia e un pizzico di sale. Amalgamate bene tutti gli ingredienti con una frusta e accendete il fuoco sotto la pentola più grande, facendo in modo che la cottura avvenga lentamente e senza raggiungere l’ebollizione.

Infine, aggiungete le farine, il lievito e lavorate bene il composto che deve risultare abbastanza spumoso. In uno stampo da plumcake, oliato e infarinato, versate l’impasto riempiendolo fino a metà, poi fatelo cuocere in forno ventilato preriscaldato per 15-20 minuti a 180°C. Al termine della cottura, guarnite il dolce con i semi di canapa decorticati.

Ingredienti plumcake con canapa e sorgo

  • 300 gr. di farina di sorgo
  • 100 gr. di farina di riso
  • 160 ml. di olio di canapa biologico
  • 300 gr. di zucchero grezzo di canna
  • scorza d’arancia non trattata
  • 100 ml. di succo d’arancia
  • 6 uova medie
  • mezza bacca di vaniglia
  • 10 gr. di lievito in polvere per dolci
  • un pizzico di sale.

Plumcake con canapa e sorgo, la mia versione del dolce inglese

Oggi vi presento il plumcake con canapa e sorgo, un’alternativa davvero particolare al classico plumcake. La ricetta coinvolge ingredienti “non comuni”, ma vi assicuro che il risultato finale è straordinario, sia in termini di gusto che di texture. Questa ricetta dà vita a un plumcake squisito, estremamente soffice, da consumare “in solitaria” o da accompagnare con il latte. Il procedimento prevede alcune fasi particolari, ma non è affatto complicato. Mi riferisco alla fase di amalgama degli ingredienti, che viene realizzata con il supporto del vapore. Non è richiesta esattamente una cottura a vapore, ma poco ci manca. Nello specifico, vanno poste due pentole una sull’altra. La prima è riempita con l’acqua in ebollizione, la seconda con gli ingredienti. E’ in quest’ultima che viene preparato l’impasto, sebbene le farine vengano aggiunte all’ultimo.

I plumcake con canapa e sorgo sono piuttosto equilibrati, al netto delle peculiarità degli ingredienti. Il merito va anche agli aromi, che bilanciano i vari sapori in gioco. La vaniglia fa certamente il suo ruolo, addolcendo con un sapore che altrimenti risulterebbe un po’ troppo rustico. Per quanto concerne la cottura finale, non riserva nessuna sorpresa. Va effettuata in forno, impostando il timer a 15-20 minuti e la temperatura a 180 gradi.

Le speciali farine di questi plumcake

La ricetta dei plumcake con canapa e sorgo ha un pregio indiscutibile, ossia è adatta a chi soffre di intolleranze alimentari o disturbi legati all’assorbimento. E’ infatti senza glutine e senza lattosio. Il merito va all’assenza del latte, sostituito almeno in parte dall’olio di canapa (che è  un vero e proprio ingrediente). Inoltre, la normale farina viene sostituita dalle farine di sorgo e di riso, che sono naturalmente gluten free. Queste non sono le uniche peculiarità delle due farine. Quella di sorgo, per esempio, apporta tantissime proteine, in media 10 grammi per ogni etto. Non male, per una farina che apporta una quantità straordinaria di fibre (6 grammi ogni 100), il ché la rende un’alleata per l’apparato digerente. Ricco è anche il carico di sali minerali, tra cui spicca il ferro, una sostanza che in genere si trova nelle carni.

Non manca il magnesio, che funge da ricostituente, e il fosforo che agisce su memoria, concentrazione e altre performance mentali. Per quanto concerne la farina di riso, essa è apprezzata come sostituto della farina di frumento in virtù della sua leggerezza, che si declina anche in un sapore decisamente delicato. Spicca anche per l’apporto minimo di grasso e per l’apporto considerevole di sali minerali. Contiene poche proteine, ma in compenso contiene molto amido, che è sempre utile quando è necessario produrre un impasto. A livello calorico, le farine di sorgo e di riso non riservano sorprese. Si pongono grosso modo al medesimo livello delle farine tradizionali.

Le proprietà dell’olio di canapa

L’olio di canapa è tra gli ingredienti più particolari della ricetta dei plumcake con canapa e sorgo. Si estrae dai semi della canapa secondo un processo meccanico e a freddo. In genere, l’olio è migliore se si utilizzano meno additivi si eseguono meno filtraggi. La “scarsa raffinazione” garantisce all’olio un sapore quasi rustico e decisamente aromatico. In virtù di ciò, l’olio di canapa non è solo un condimento di natura funzionale, ma funge da ingrediente propriamente detto. Anche perché vanta un eccellente profilo nutrizionale.

Contiene molte sostanze che combattono i radicali liberi e aiutano a prevenire il cancro. Allo stesso tempo è sì ricco di grassi buoni. Il riferimento è agli acidi grassi omega 3, che intervengono sulle performance del cuore e della circolazione, contribuendo ad evitare infarti e ictus. L’olio di canapa è calorico? Ovviamente sì, d’altronde si tratta pur sempre di un olio. Un grammo apporta circa 9 kcal.

Quali aromi utilizzare per i plumcake?

I plumcake con canapa e sorgo sono un’esplosione di gusto, e non solo in virtù delle farine e dell’olio. A contribuire al risultato finale sono alcuni “aromi”. Un ruolo importante in questo senso è giocato dalla vaniglia, che dolcifica e insaporisce allo stesso momento. Nonostante il senso comune, la vaniglia non fa ingrassare, anche perché viene utilizzata in dosi minime. E poi apporta la vanillina, una sostanza che fa bene alla salute. Questi plumcake sono valorizzati anche dalla presenza del succo d’arancia, che aggiunge un sentore agrumato senza appesantire. Stesso discorso per la scorza d’arancia, che aggiunge un gradevole tocco amarognolo.

In linea di massima la ricetta dà vita a plumcake equilibrati. Se da un lato troviamo ingredienti particolari e dal sapore forte, dall’altro troviamo aromi in grado di creare un ottimo bilanciamento. Dunque, il consiglio è di cimentarvi in questa ricetta, in modo da arricchire il momento della merenda e della colazione con un dolce davvero unico.

Ricette plumcake ne abbiamo? Certo che si!

4/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...

Chebakia

Chebakia, dal Marocco un delizioso dolce alle mandorle

Quale miele utilizzare? Una volta modellati, i chebakia vanno fritti in olio di semi, ma la ricetta non si conclude con la cottura. Arrivati a questo punto, infatti, si prepara un composto di miele...