Riso al vapore con zafferano su carpaccio di salmone

Riso al vapore con zafferano
Commenti: 0 - Stampa

Riso Carnaroli al vapore con zafferano su carpaccio di salmone norvegese: la mia ricetta per #lamysteryamilano. Mi tremavano le gambe!

Il Riso al vapore con zafferano su carpaccio di salmone

Come sapete, le sfide mi piacciono tantissimo! Questo spazio, che oggi è uno dei capisaldi della mia vita, è nato per sfidare, a mio modo, il problema delle intolleranze che aveva travolto la mia esistenza.

Con lo stesso entusiasmo e la stessa voglia di mettermi alla prova ho accolto la richiesta di partecipare all’iniziativa La Mystery a Milano. Sì, avete letto bene: la Mystery in questione altro non è che la temutissima box di Masterchef. E non solo noi foodblogger ci siamo dovute cimentare con gli ingredienti.

Dal 1 al 4 marzo, anche il grande pubblico è stato coinvolto in un percorso di gusto alla ricerca dell’ingrediente nascosto per le strade di Milano. Il premio finale? Una cena presso quel luogo meraviglioso che è Villa Crespi!

Riso Carnaroli al vapore con zafferano

Non c’è che dire: questa iniziativa è stata a dir poco straordinaria e ha permesso a tantissime persone di vivere in prima persona la propria passione per il food in una città come Milano che, da diverso tempo a questa parte, si sta facendo promotrice di novità fondamentali legate al mondo del cibo in generale e, nello specifico, all’universo delle intolleranze.

Questo è bellissimo ed è uno dei motivi per cui sono stata felice di partecipare al progetto. Il mio ingrediente segreto chiesto ai follower è stato il polline d’api (nei prossimi paragrafi ne dettaglierò le proprietà principali). L’ho utilizzato per preparare questa ricetta molto speciale. Come è chiaro, si tratta di un mix di ingredienti straordinari, dei quali vale la pena approfondire le proprietà.

Benefici del salmone

Uno degli ingredienti della ricetta che ho preparato per La Mystery a Milano è il salmone, un vero e proprio concentrato di proprietà benefiche. La principale riguarda senza dubbio la presenza di grassi omega 3. Questi acidi grassi benefici sono fondamentali per la salute in quanto contribuiscono a tenere sotto controllo il colesterolo cattivo LDL. Da non dimenticare, inoltre, è che rallentano l’azione dei radicali liberi. Proseguendo nell’elenco dei benefici del salmone, incontriamo la questione della ricchezza vitaminica. Da citare è in particolare la presenza di vitamina D, una sostanza fondamentale per l’assorbimento del calcio e, di conseguenza, anche per la salute delle ossa.

Il salmone, inoltre, contiene tantissime proteine nobili che lo rendono una valida alternativa alla carne rossa.

Polline

Proprietà del polline di api

Come ho ricordato poco fa, il mio ingrediente segreto della Mistery è stato il polline di api. Parlare in maniera completa delle sue proprietà vorrebbe dire scrivere pagine e pagine. In queste righe mi limiterò a ricordare che, ogni volta che lo si nomina, si inquadra una delle maggiori fonti naturali di sali minerali.

Il polline di api, inoltre, è ricco di acidi nucleici, sostanze che lo rendono una validissima soluzione anti age. Per proseguire nell’elenco dei suoi benefici, ricordiamo che è in grado di risvegliare il metabolismo e di tenere sotto controllo il senso di fame.

Non c’è che dire: il polline di api è davvero un ingrediente speciale, contraddistinto dalla presenza di un ottimo contenuto di proteine e amminoacidi essenziali. Si tratta di un alimento perfettamente bilanciato dal punto di vista dei nutrienti. Non a caso, viene utilizzato spesso come integratore alimentare. Interessante è parlare un po’ di come si presenta.

Le cose cambiano a seconda della specie vegetale. In linea di massima, all’occhio si presenta come una polverina di colore giallo o marroncino. I granuli di polline di api hanno una caratteristica davvero unica: emanano una fragranza a dir poco piacevole! Il sapore non è il massimo. Infatti, come è chiaro da queste righe, viene mischiato ad altri ingredienti. Un consiglio utile consiste nell’assicurarsi che, prima della vendita, sia stato rimosso da ogni granulo il guscio di protezione, impossibile da attaccare da parte dell’apparato digerente umano.

Ed ecco la ricetta del Riso al vapore con zafferano su carpaccio di salmone norvegese

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr. di riso carnaroli Acquarello
  • una busta Salmone affumicato KV Nordic
  • una bustina di zafferano
  • 1 avocado
  • 1 papaya
  • 1 mango
  • 2/3 cucchiai Benvoglio
  • 3 cucchiai di succo di lime
  • 1 cucchiaino di polline d’api
  • sale Maldon

Preparazione:

Fate sciogliere in poca acqua calda lo zafferano.Fate cuocere il riso a vapore e scolate.

Mescolate il riso con lo zafferano e il polline d’api.Lasciate raffreddare.

Pulite e tagliate la frutta a dadini.In una ciotola versate il  succo di lime, salate e pepate e mescolate per amalgamare bene tutti gli ingredienti.

Aggiungete l’olioStendete delle fettine di salmone e nel centro adagiate 3/4 della frutta marinata.

Con un coppapasta fate una torretta con il riso.Finite con un cucchiaio di frutta marinata, un filo d’olio e qualche grano di sale Maldon.

5/5 (753 Recensioni)
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Fregola con le vongole

Fregola con le vongole, un primo tra mare...

Fregola con le vongole, un piatto dal sapore rustico La fregola con le vongole è un primo dal sapore particolare, che valorizza le vongole proponendo una soluzione alternativa. In questo caso non...

Maccheroncini con scampi e fiori di zucca

Maccheroncini con scampi e fiori di zucca, un...

Maccheroncini con scampi e fiori di zucca, un delicato mix di ingredienti I maccheroncini con scampi e fiori di zucca sono un primo fuori dall’ordinario. In primo luogo perché sono conditi con...

Calamarata con merluzzo e datterini

Calamarata con merluzzo e datterini, un primo estivo

Calamarata con merluzzo e datterini, un primo leggero La calamarata con merluzzo, carciofi e datterini, lascia intendere un piatto a base di calamari, o magari un secondo di pesce. Invece si tratta...

Spaghetti con sarde e bottarga

Spaghetti con sarde e bottarga, un primo che...

Spaghetti con sarde e bottarga, colore e gusto per un ottimo primo di pesce Gli spaghetti con sarde e bottarga sono un piatto che incarna il rapporto tra la cucina italiana e il mare. D’altronde,...

Fettuccine Alfredo

Fettuccine Alfredo, una celebre ricetta italoamericana

La singolare storia delle fettuccine Alfredo Le fettuccine Alfredo sono una delle ricette più famose al mondo. Benché un po’ dappertutto siano considerate “italiane”, in realtà fanno parte...

Riso rosso con zucchine e menta

Riso rosso con zucchine e menta, un primo...

Riso rosso con zucchine e mente, altro che risotto Il riso rosso con zucchine e menta è una suggestiva alternativa al risotto. Anche perché rispetto a quest’ultimo porta spunti differenti. E’...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


18-02-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti