Dolce ricotta e caffè , un dessert veloce e sano

Dolce ricotta e caffè

Una piccola delizia da fine pasto

Ci sono dessert semplici e veloci comunque in grado di aiutare a concludere al meglio un pasto. Questo è il caso del dolce ricotta e caffè, che può essere preparato in pochi minuti e, soprattutto, reso oggetto di numerose varianti creative.

Il caffè può essere un ottimo amico della salute se consumato mettendo in primo la moderazione. Quali sono i principali benefici legati alla sua assunzione? Inizio con il ricordare che è ricco di antiossidanti, sostanze che contribuiscono in maniera importante al contrasto dell’invecchiamento cellulare.

Uno studio ha dimostrato che le sostanze antiossidanti presenti nel caffè vengono assorbite dal corpo con una rapidità maggiore rispetto a quanto accade con gli antiossidanti provenienti dalla frutta.

Tra gli studi sui benefici del caffè è possibile ricordarne anche un altro eseguito nel 2012 sempre negli USA. Questo studio ha portato alla luce come il caffè sia in grado di aiutare chi soffre di Parkinson. Secondo questo studio è in grado di  tenere sotto controllo i movimenti tipici della patologia degenerativa.

Le pesche, un inno salutare alla bella stagione

Le pesche – ingrediente che aggiunge creatività e personalità a questo dolce – sono frutti che, molto più di altri, sono in grado di far pensare alla bella stagione. I loro colori e il profumo che le contraddistingue sono infatti due caratteristiche inconfondibili, che si associano a numerose proprietà benefiche.

Quali sono le più importanti? Tra le tante è possibile ricordare il ruolo rinfrescante e depurativo della polpa, ma anche la presenza di sostanze come il calcio e il potassio. Queste sostanze ricoprono un ruolo decisivo quando si tratta di prendersi cura della salute delle ossa e di contribuire al contrasto del problema della ritenzione idrica.

In virtù della presenza di vari composti fenolici, la pesca è un frutto che può aiutare in maniera rilevante la prevenzione di diverse patologie neoplastiche, come per esempio il tumore al seno e alla prostata. Ricordo poi che, grazie alla vitamina C, la sua assunzione può essere considerata come una delle migliori alternative per occuparsi dell’efficienza del sistema immunitario.

Dolce ricotta e caffè : un peccato di gola

Come non concludere citando la presenza di fibre alimentari, amiche della regolarità intestinale e incubo del colesterolo cattivo? Sentite già l’acquolina in bocca? Spero di sì! È il primo passo per preparare questo dolce speciale!

Ingredienti per 4 persone

  • 2 dl di caffe forte;
  • 1,5 dl di rum scuro;
  • 150 g di ricotta;
  • 100 g di pan di Spagna;
  • 1 cucchiaio raso di zucchero a velo;
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere;
  • qualche fettina di pesca;
  • menta q.b.

Preparazione:

Appoggia sul fondo di 4 bicchierini un dischetto di pan di Spagna e versaci sopra il rum. Lavora la ricotta con lo zucchero a velo e la cannella. Completa versando il caffè caldo molto lentamente, in modo da formare 3 strati. Decora con fettine sottilissime di pesca e menta. Servi subito.


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


16-10-2017
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti