Farina di grano arso, un’antica e sana tradizione

farina di grano arso

La farina di grano arso ha origini antichissime

La farina di grano arso è un prodotto tipico della cucina pugliese ottenuto dalla tostatura del frumento. Ha un tipico colore marrone intenso ed è utilizzata, a piccole dosi, per dare più sapore a pane e pasta. A piccole dosi perché non può essere utilizzata da sola nei prodotti lievitati, il perché ve lo spiego più avanti nell’articolo.

Ovviamente, provenendo dalla Puglia, non poteva che essere impiegata per la preparazione della pasta regionale per eccellenza, le orecchiette che, però, se sono fatte con la farina di grano arso.

La farina di grano arso ha quindi origini antiche, nasce dalla necessità dei contadini pugliesi di recuperare le spighe di frumento rimaste sul terreno dopo il raccolto per avere una fonte di sostentamento alternativa e a basso costo al grano raccolto. Era usanza, però, per fertilizzare il terreno, bruciare tutto ciò che rimaneva a terra dopo la mietitura, compreso, dunque, il frumento con il quale, dopo essere stato macinato nei mulini a pietra, si ricavava la farina di grano arso.

Ottima per le orecchiette!

Ai giorni nostri, il grano più che arso è tostato, proprio come avviene per il caffè, questo gli conferisce un sapore leggermente diverso rispetto all’originale, caratterizzato da note affumicate e tostate, in grado di conferire a pane e pasta un sapore davvero molto particolare.

Probabilmente è per questo che negli ultimi anni tale farina è stata riscoperta e sempre più ricercata da chef e ristoratori. Peccato, però, che per via proprio della sua particolarità, e per il particolare processo di produzione, non è facile da trovare se non in negozi specializzati o da produttori locali (a caro prezzo).

Veniamo al motivo per cui nella panificazione non è possibile impiegare la farina di grano arso da sola. Quest’antica farina deve essere accompagnata da altre farine glutinose per via, mi dispiace deludere gli intolleranti, non della mancanza di glutine ma, piuttosto, per una sua modificazione durante la lavorazione con il calore.

In pratica, la funzione legante del glutine nella farina di grano arso è compromessa, così che, come nelle farine senza glutine, si rende necessario mischiarla con altre. Il rapporto ottimale, che garantisce di ottenere prodotti lievitati che non si sfaldino, è 70% farine di grano duro, 30% farina di grano arso.

Dal punto di vista nutrizionale, la farina di grano arso è da considerare una farina integrale, così rispetto a quella di frumento bianca può vantare un maggior contenuto di fibre, Sali minerali, carboidrati e proteine.

Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Farina di cicerchia

Farina di cicerchia, un ingrediente da rivalutare

Cos’è la farina di cicerchia e quali sono le sue caratteristiche La farina di cicerchia è un ingrediente poco impiegato nella cucina italiana. Il motivo è semplice in quanto ad essere poco...

Mais Rostrato Rosso

Mais Rostrato Rosso di Rovetta, una varietà pregiata

Le origini del mais Rostrato Rosso di Rovetta In questo spazio vorrei parlare del mais Rostrato Rosso di Rovetta, un prodotto tipico della nostra terra e che solo ora, dopo più di un secolo dalla...

farine in casa

Silenzio si macina: come e perché farsi le...

Preparare le farine in casa è sempre una buona idea! Forse non avevate mai pensato di preparare le farine in casa, anche perché al supermercato le troviamo tutte (o quasi) già pronte. Tuttavia,...

farina di mais blu

Farina di mais blu: un benessere psico-fisico  

Scopri perché dovresti mangiare la farina di mais blu La farina di mais blu è un prodotto davvero speciale, non convenzionale, che il mercato ha messo a disposizione a tutti noi consumatori...

Tortino di polenta bianca con tonno e zucchine

Farina di mais bianco, proprietà e utilizzi in...

Le imperdibili proprietà nutrizionali della farina di mais bianco Farina di mais bianco, proprietà e utilizzi in cucina. Il mais bianco è una vera panacea per chi ama la cucina fai da te sana e...

gofio

Gofio, anche senza glutine: ne avete sentito parlare?

Il gofio senza glutine, un alimento tutto da scoprire Il gofio senza glutine, che per l’esattezza si chiama “Gofio Canario”, è un alimento che la Commissione Europea ha incluso nel suo...

29-07-2017
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti