Appetiti 2017 , come preparare squisite colazioni

Tempo di preparazione:

Chi ha detto che per gli intolleranti è vietato mangiare torte e dolci? Noi siamo qui per smentirlo! Preparare e gustare squisitezze a merenda e colazione è possibile.

È sufficiente un po’ di applicazione e il risultato sarà sorprendente. Lunedì 8 maggio con lo staff dell’Associazione Mondo delle Intolleranze abbiamo partecipato all’evento “Appetiti – Cibo in Festival 2017”, rassegna che si svolge fino all’11 giugno a Barzanò, in Brianza, tra degustazioni, incontri e arte.

Nel suggestivo scenario di Canonica San Salvatore, in compagnia di Elisabetta Origgi, Monica Cazzaniga, la dr.ssa Clara Giani e la communication manager Loredana Fumagalli abbiamo tenuto un corso su come preparare dolci per le ricorrenze e per la quotidianità.

Un modo per chiarire a tutti come anche chi vive un’intolleranza alimentare al lattosio o al glutine possa deliziarsi con merende e colazioni buone e sane!

Spesso chi soffre per questa condizione tende a deprimersi. Lo sappiamo. E a considerare impossibile vivere una vita all’insegna del buon cibo. Pensa di essere condannato a una vita costellata di rinunce. E invece non è così. Per cambiare, basta volerlo. Non è semplice, certo. Ma sapere che è possibile farlo, rappresenta comunque un passo in avanti.

È fondamentale anche concentrare la propria attenzione su due pasti che erroneamente si ritiene siano poco importanti, come la colazione e la merenda. Quando, al contrario, sono decisivi. Equilibrio, gusto e salute vanno cercati e rintracciati anche qui, nei pasti considerati periferici. Con un pò di creatività si può superare qualsiasi ostacolo e tornare a sorridere.

Appetiti 2017: Le ricette assolutamente da provare

Durante la serata abbiamo presentato ricette come il tiramisù a prova di intolleranti o la crostata con farina di grano saraceno e crema alle nocciole, cioccolato e sciroppo d’acero.

Partiamo da quest’ultima, esempio lampante di come si possa attingere ad ingredienti gluten free e lattosio free senza assemblando una vera prelibatezza.

È bene in questo caso farina di riso, di grano saraceno e di tapioca, burro senza lattosio e cacao e cioccolato senza lattosio. Significativa anche la ricetta del tiramisù. Nel senso che si tratta di un dolce celeberrimo, conosciuto da tutti. E anche temuto dagli intolleranti per la presenza di allergeni nella versione tradizionale.

La nostra prevede l’impiego della farina di riso senza glutine, della fecola di patate o amido di riso, del burro senza lattosio, del mascarpone senza lattosio, di cioccolato e cacao senza lattosio. Tanti “senza” che però equivalgono a tanto gusto. Come si dice in questi casi, provare per credere!

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *