Parlare delle intolleranze al Vallèe ad Aosta

Vallèe ad Aosta
Commenti: 0 - Stampa

Parlare delle intolleranze al Vallèe ad Aosta : ecco com’è andata

L’evento si è tenuto ad Aosta lo scorso 12 aprile 2017 e, come sempre, si è rivelata un’occasione per condividere, interagire, parlare delle mie esperienze e dare il mio sostegno a chi soffre di intolleranze alimentari. Al Vallèe abbiamo condiviso idee e parlato di ciò che ci ha fatto molta paura all’inizio, che ci ha sconvolto e che ci ha fatti sentire diversi: unendo le nostre storie, abbiamo capito ancora una volta che possiamo farcela!

Le intolleranze alimentari ci colpiscono e ci spingono verso alcuni sacrifici che non avremmo mai voluto fare, come ad esempio abbandonare i nostri piatti preferiti. Ci sono passata e so come ci si sente, ma so anche che in realtà non abbiamo bisogno di avere così tante limitazioni, in quanto la cucina ci permette di portare in tavola diverse versioni delle pietanze che preferiamo… e spesso sono ancora più buone! Il mio intento era di condividere proprio queste idee in un evento così speciale.

Un incontro che regala emozioni, consapevolezze e nuove ispirazioni

All’evento di Aosta, sono stata invitata come Food Specialist sulla cucina a prova di intolleranza, ovvero quella di cui parlo ogni giorno: senza glutine, senza nichel e senza lattosio. Sono stata accolta in una location perfetta, il Centro Famiglie, e ho potuto incontrare persone che, come me, hanno affrontato e stanno affrontando le intolleranze, in cucina e nella vita di tutti i giorni.

All’incontro Vallèe, non ho portato solamente le mie ricette e i miei aneddoti e racconti riguardanti le collaborazioni con i numerosi chefs stellati d’Italia, ma ho portato anche la mia carica e la mia passione: le caratteristiche che mi hanno permesso di superare i traumi iniziali relativi alle diagnosi delle intolleranze, che mi hanno ispirata e spinta in questo percorso con l’associazione.

Grazie a quelle caratteristiche e alla mia fantasia in cucina, mi sono messa ai fornelli, ho fatto tante nuove scoperte e portato in tavola nuovi sapori. Nell’evento ho parlato di questo e ho cercato di trasmettere tutto il buono che è scaturito dalla negativa presenza di queste intolleranze nella mia vita.

Al Vallèe ad Aosta, sono stata affiancata da una piacevole e istruttiva compagnia…

In questo incontro, ho avuto il piacere di interagire con la nutrizionista Mariateresa Caselli, che ha spiegato a tutti i presenti quanto è importante riuscire a tenere a bada le intolleranze alimentari e come fare, senza che i nostri piatti risultino privi di sapore… proprio come siamo portati a pensare dopo l’eliminazione di alcuni ingredienti! È possibile scegliere gli alimenti più giusti per noi, sani e gustosi, e imparare a portarli in tavola usufruendo delle migliori modalità di cottura e di utensili sicuri e di qualità.

Dopo aver fondato l’associazione Il Mondo delle Intolleranze, che ad oggi conta migliaia di iscritti, ho organizzato eventi unici e partecipato ad incontri davvero speciali. Quello del Vallèe è stato proprio uno di questi. Ringrazio nuovamente i presenti, la nutrizionista Mariateresa Caselli, il Centro Famiglie di Aosta, ASD Nutrisport VDA e tutti coloro che hanno preso parte all’organizzazione del progetto. È stata un’esperienza valida sotto ogni punto di vista e spero di ripeterla al più presto!

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Giornata mondiale contro il cancro

Cancro, la giornata mondiale contro questa malattia!

L’importanza della giornata mondiale contro il cancro Il 4 febbraio, come ogni anno, ricorre la giornata mondiale contro il cancro. Il tema è molto delicato, apparentemente lontano dai temi che...

Unica

Unica – La Scienza per tutti: un trionfo...

Una giornata UNICA, che merita il bis! Siamo di ritorno da una meravigliosa esperienza della quale desideriamo parlarvi in dettaglio, ancora carichi di entusiasmo per il sostegno ricevuto: Unica –...

NonnaPaperinaalTG

TG1: Nonna Paperina in diretta web, ricordi ed...

Nel 2015 ed anche oggi: sempre in prima fila contro le intolleranze alimentari TG1: Nonna Paperina in diretta web, ricordi ed emozioni. Ogni anno che si conclude è un anno in più in cui attestiamo...

Food blogger

Food blogger: l’importanza di uno scatto

Sempre connessi in un mondo di immagini e sapori Non è sempre facile la vita da food blogger, ci si rende presto conto di quanto siano importanti le parole, le immagini, i contenuti. Ogni elemento...

nutri la tua voglia di riso

Nutri la tua voglia di riso: una campagna...

Un evento…con il riso Cari lettori, questo non sarà un post come gli altri. Non scriverò ricette, non vi proporrò piatti particolari con cui deliziare familiari e amici. Piuttosto, voglio...

Con Exquisa e Tania Cagnotto agli internazionali di tuffi

Con Exquisa e Tania Cagnotto agli internazionali di...

Un tuffo in cucina con Tania Cagnotto Dal 14 al 16 giugno a Bolzano si è tenuto un evento capace di unire la bellezza dello sport e la bontà della buona cucina. Stiamo parlando della...

14-04-2017
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti