Alla scoperta della combava, uno agrume particolare

Scopriamo assieme la combava, un agrume dalle origini controverse

Informarsi sulle soluzioni più interessanti per cucinare ricette sfiziose per intolleranti al lattosio e celiaci significa imbattersi in ingredienti davvero particolari, come per esempio la combava.

Di cosa si tratta? Di un agrume le cui origini sono controverse. Alcuni esperti, infatti, ritengono che si tratti di un ibrido tra il cedro e la limetta.

Altri, invece, sono convinti che questo agrume, noto anche con il nome di kaffir lime, sia una vera e propria mutazione della limetta.

Di sicuro c’è che si contraddistingue per un gusto inconfondibile in quanto estremamente agro! Quali sono però i principali benefici che derivano dalla sua assunzione? Scopriamoli assieme!

Combava: un agrume che arriva dal lontano Oriente

Un’altra informazione sicura sulla combava riguarda il fatto che arriva dall’Oriente. La pianta da cui deriva questo frutto cresce infatti in Paesi come Vietnam, Thailandia, Laos e Cambogia. Degno di nota è anche l’aspetto della buccia, che si presenta increspata e con un colore verde acceso.

Consumare la combava come frutto fresco non è possibile. Chi si approccia al suo utilizzo in cucina deve ricordare questa regola, legata al sapore eccessivamente acido.

Molto ampia è però la gamma di utilizzi in cucina. Cosa bisogna sapere in merito? Davvero tante cose!

Sapevate per esempio che la buccia della combava viene utilizzata molto per guarnire secondi di pesce, ricette che possono essere dei riferimenti molto validi per gli intolleranti al lattosio e i celiaci?

Combava in cucina: ecco qualche idea

Il miglior modo per evolvere ai fornelli consiste nell’approcciarsi in maniera creativa al mondo della cucina consiste nel dare spazio alle sperimentazioni.

Questo significa, per esempio, provare la combava per delle insalate speciali.

Le sue foglie sono infatti molto apprezzate da chi ama questo piatto evergreen, che si presta a tantissime varianti e che, soprattutto, è estremamente salutare.

C’è anche chi la utilizza come ingrediente del gelato e chi, invece, dopo una lavorazione approfondita la chiama in causa quando si tratta di preparare liquori.

Le soluzioni ci sono e sono anche molto interessanti! Se volete portare qualche variazione nelle vostre ricette per intolleranti e celiaci non vi resta che provarla!

I vostri ospiti vi ringrazieranno e voi vi accorgerete di quanto possa essere facile migliorare la propria abilità in cucina e fare in modo che le persone più care si innamorino dei vostri piatti!

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *