Cubotti di polenta al rosmarino con lardo

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle 1 voti, media: 5,00 su 5
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo Totale
    1 Ora
cubotti di polenta

Un antipasto sfizioso!

Cubotti di polenta al rosmarino con lardo, da leccarsi i baffi! Quasi superfluo sottolineare che questo piatto faccia venire l’acquolina in bocca al solo pensiero.

Anzitutto perché unisce due prodotti imprescindibili della cucina tipica italiana, in particolare del Centro-Nord.

Da un lato abbiamo i cubotti di polenta al rosmarino, una delle varie soluzioni per presentare questo magnifico alimento, dall’altro abbiamo il lardo, in questo caso lardo Pasini, ovvero uno dei salumi più gustosi che possano esistere.

Partiamo dalla polenta: dal mais importato dalle Americhe è nato nel corso dei secoli questa pietanza diventata un vero simbolo dell’alimentazione tipica di molte regioni italiane: dalla Lombardia all’Emilia-Romagna, dal Trentino alla Toscana, passando per il Piemonte, l’Umbria o il Friuli-Venezia Giulia.

Va detto però che varianti della polenta esistono anche in molte regioni della Francia meridionale (Contea di Nizza, Provenza o Savoia), o in Svizzera, Austria, Slovenia, Corsica, Romania e Albania solo per fare alcuni esempi.

Dopo un periodo di stigmatizzazione di carattere sociale, in cui la polenta veniva indentificata come alimento “povero” e quasi “dannoso”, negli ultimi decenni abbiamo assistito a una rivalutazione del prodotto, anche per quanto riguarda alcune potenziali proprietà benefiche che esso contiene.

cubottipolentalardopasini 1024x683 Cubotti di polenta al rosmarino con lardoCubotti di polenta al rosmarino con lardo Pasini: il salume

Il lardo è uno di quei salumi che meglio si sposa con la polenta. A Roma direbbero “è la morte sua”, come a significare un matrimonio di gusti che rasenta la perfezione.

Un po’ come polenta e zola o polenta e taleggio, l’abbinamento col lardo è un “must”. Per questa ricetta il consiglio è di ricorrere al lardo di Salumi Pasini, rigorosamente senza glutine e senza lattosio, altrimenti detto in lombardo “grass”, pensato insieme allo chef Oldani: nella salina è presente anche una scorza di limone che gli conferisce quel sapore fresco e unico.

Il lardo, con cui insaporire i cubotti di polenta al rosmarino, è un prodotto tipico di molte regioni e si presenta al palato con sensazioni anche molto diverse in base alla metodologia di preparazione, fattore questo che certamente fa la differenza.

Ingredienti per 4 persone

  • 100 gr di lardo Salumi Pasini
  • 100 gr di farina di mais per polenta
  • 1/2 lt acqua
  • 1 manciata scarsa di sale grosso
  • 1 manciata di aghi di rosmarino (e fiori, se ce ne fossero)
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva

Procedimento

  1. Sciacquate gli aghi di rosmarino e uniteli all’acqua per la polenta. Unite anche i fiori, se li avete.Portate a bollore e fate riposare per una decina di minuti.Filtrate l’acqua eliminando l’erba aromatica.
  2. Riportate a bollore l’acqua, salatela e aggiungete, mescolando con una frusta, la farina.Portate a cottura. Ci vorranno circa 40 minuti in caso utilizzaste una farina non precotta, altrimenti regolate i tempi in base ai consigli indicati sulla confezione.
  3. Una volta cotta, versate la polenta in una pirofila, in modo da ottenere una mattonella alta circa 3 cm.Fate raffreddare perfettamente.Una volta rappresa, tagliate la polenta a cubetti.
  4. Scaldate l’olio in una padella e rosolate, su ogni lato, i cubotti di polenta.Una volta dorati e con la superficie croccante, posizionate i cubotti su un piatto.Mentre saranno ancora molto caldi, affettate il lardo e porzionatelo regolandone la quantità in base alle dimensioni dei cubi di polenta.
  5. Decorate con un piccolo ago di rosmarino. Servite i cubotti ancora caldi o tiepidi, in modo che gli aromi del lardo si sprigionino completamente.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *